Marina Berlusconi si sfoga: io alla gogna mediatica

Il presidente Fininvest interviene dopo il faccia a faccia con i Pm di Palermo: "La mia foto accanto a quella dei boss. Questa èuna macchina mostruosa..."

Sulle vicende palermitane che mi riguarda­no e che hanno trovato ampia eco sulla stampa avevo deciso di mantenere quello che consideravo un doveroso e rispettoso silen­zio. Ma proprio il modo in cui la stampa si è occu­pata della mia deposizione di ieri a Palermo mi spinge a non tacere più. Vorrei racconta­re una storia che qualcuno chiamerà di giustizia ma che rappresenta l’esatto con­trario­di quella che io ritengo dovrebbe es­sere la giustizia. Niente di nuovo, per cari­tà e purtroppo, ma può forse essere utile apprenderla direttamente da chi l’ha vis­suta sulla propria pelle, per capire che questa degenerazione non è un problema di singoli, pochi o tanti che siano, ma un problema di tutti, un problema che mina le fon­damenta del vivere civile. Ecco il ri­sultato di vent’anni di teoremi giu­diziari: un veleno che intossica da troppo tempo l’intero Paese.
La storia è questa. Il 9 luglio ven­go convocata dalla Procura di Pa­lermo come «persona informata dei fatti». Peccato che i presunti fatti su cui dovrei essere informa­ta li apprendo solo, qualche gior­no dopo e con grande abbondan­za di dettagli,
dai giornali. Ma par­lare di «fatti» è totalmente fuori luogo: paginate e paginate di falsi­tà e insinuazioni per qualificare le quali è perfino difficile trovare gli aggettivi giusti.
Ma perché la Procura di Paler­mo è interessata a sentire proprio me su questo cumulo di assurdi­tà? Sempre dai giornali apprendo che si parla di un conto cointesta­to mio e di mio padre, da cui sareb­bero partiti due dei bonifici indi­rizzati a Dell’Utri e a suoi famiglia­ri. Io però di questo conto non ri­cordo neppure l’esistenza. Faccio le verifiche, e in effetti emerge che è esistito fino a sette anni fa, anche se non ne ho mai avuto la disponi­bilità e a mia memoria non l’ho mai utilizzato.
Che cosa devo andare a dire allo­ra alla Procura di Palermo? Che di questo conto non ricordo assolu­tamente nulla, dei bonifici alla fa­miglia Dell’Utri tantomeno? Che peraltro non trovo nulla di strano nel fatto che mio padre senta, di­rei, il dovere etico, oltre che il desi­derio, di sostenere un prezioso col­laboratore il quale, all’apice del successo professionale, è improv­visamente sprofondato in un incu­bo che da quasi vent’anni lo co­stringe a trascinarsi da un tribuna­le a una Procura, un incubo che gli ha rovinato non solo la carriera ma anche la vita, un incubo che è guarda caso comparso in contem­poranea con la discesa in campo di mio padre?
È la pura verità. Ma per dire que­sto è necessario che io debba an­dare a Palermo, per sentirmi chie­dere informazioni che senza alcu­na fatica e con molto minor di­spendio di energie avrebbe potu­to d­omandarmi un incaricato del­la Guardia di Finanza di Milano? È necessario che venga interrogata da un gruppo di pm antimafia, e soprattutto che debba espormi a quell’efficientissima gogna me­diatica che non riposa mai? Co­munque vado non appena possi­bile, addirittura in anticipo. Con­testo, su indicazione dei miei lega­li,
la possibilità di essere ascoltata, per svariate e rilevanti ragioni. Successivamente rispondo a tutte le domande (una ventina di minu­ti complessivamente), riparto sen­za dire nulla- rispettosa del segre­to di indagine - alla stampa che qualcuno mi ha fatto trovare schie­rata in forze all’uscita.
Risultato? Nel giro di poche ore mi vedo precipitata nell’inferno mediatico. Nei tg della sera la mia foto si mescola con quelle dei boss e di orribili stragi, tutto tenuto in­sieme da una parola che mi mette i brividi solo a pronunciarla: ma­fia. Peggio avviene con i giornali
di stamane. Ben forniti dai soliti noti «ambienti giudiziari» di mez­ze verità e bugie intere, mi descri­vono come una teste evasiva o che aveva l’unica preoccupazione di evitarsi problemi.
Naturalmente, basta leggere il verbale della mia deposizione (a quando le fotocopie da parte degli «ambienti giudiziari»?) per ren­dersi conto che non è vera né l’una né l’altra cosa. Ma intanto il marchio è impresso, la trappola infernale è scattata: ovviamente non puoi dire di sapere cose che non sai, ma se dici di non saperle ecco che diventi sulla stampa una
teste «vaga», con tutti i peggiori sottintesi possibili.Eccola qui l’al­ternativa folle, assurda, inaccetta­bile: o menti, raccontando quello che da te si vorrebbe sentire an­che se non è vero, o dici la verità e allora cominciano a circondarti il sospetto e le insinuazioni. E ricor­diamoci che stiamo parlando di quanto c’è di più terribile, la ma­fia.
È evidente che anche questa storia, come tutte quelle che ci scagliano addosso da vent’anni, finirà nel nulla.Con l’unico risul­tato possibile: nessun collega­mento con le cosche, assoluta
correttezza e trasparenza. Ma non è questo che interessa.L’uni­co processo che interessa è quel­lo che viene fatto ogni giorno sul­la stampa, convocando testimo­ni­buoni a ingolosire i telegiorna­li della sera, trasformando penti­ti veri e falsi in icone, facendo fil­trare quello che fa comodo, e po­co conta se è totalmente falso. Un processo dal quale è impossi­bile difendersi, perché neppure la verità più conclamata in un’au­la può eliminare completamen­te il fango che ti hanno tirato ad­dosso. Che cosa ha a che vedere tutto questo con la giustizia? A che cosa servono le regole e le norme approntate proprio per evitare soprusi se, anche quan­do vengono formalmente rispet­tate, basta di fatto un articolo di giornale ad aggirarle e vanificar­le? E questa mostruosa macchi­na è compatibile con il funziona­mento della democrazia?
Tutto ciò che è accaduto e sta ac­cadendo dovrebbe­trovare oppor­tune valutazioni nelle sedi compe­tenti.
Ah, un’ultima precisazione: naturalmente io non ero e non so­no accusata di nulla, i pm di Paler­mo mi hanno convocato come «persona offesa», come presunta vittima. Insomma, per «tutelar­mi ». Si è visto come.

Commenti

sergiom

Gio, 26/07/2012 - 08:55

Vorrei capire, cosa ne pensa della presa in giro che suo padrea ha perpetrato agli Italiano negli ultimo 20 anni. Quello che afferma è condivisibile, ma noi cosa dovremmo pensare delle telefonate di suo padre con Tarantini, con le ragazze 40 anni più giovani in cerca di una occasione e disposte a tutto, di Ruby ecc... ? Mi pare evidente che l'interesse di suo padre non è mai stata la sorte degli Italiani, ma ben altro, come la giudica ? E poi ci dica come mai la concessione dei giochi online (che vale miliardi) l'ha vinta proprio mediaset ?

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Gio, 26/07/2012 - 09:00

in questo paese nn passa il fattore k, nn vuol passare. e come potrebbe? napolitano,bersani,camusso ingroia,le redazioni di repubblica e corriere hanno tutti quanti quel markio!

Ritratto di manasse

manasse

Gio, 26/07/2012 - 09:04

va bene la revisione dei conti ma quando la revisione della GIUSTIZIA?

Manuela1

Gio, 26/07/2012 - 09:03

Cosa è un c/c cointestato di cui non si ha la disponibilità?

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 26/07/2012 - 09:12

tira una brutta aria a casa berluscaz , sta crollando tutto

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 26/07/2012 - 09:16

la marina mette le mani avanti , tale padre tale figlia

Cuciapinocasemi...

Gio, 26/07/2012 - 09:16

"Nella giustizia c'è un dieci per cento di autentici eroi, pronti a sacrificarle carriera e vita: ma sono senza voce in un coro di gaglioffi che c'è soltanto da ringraziare Dio quando sono mossi soltanto da smania di protagonismo." Indro Montanelli al Corriere della Sera 24 agosto 1998.

primula

Gio, 26/07/2012 - 09:20

ma i commenti precedenti??????????? avete aggiornato il sito, ma era meglio il precedente, spariscono le pagine, i commenti pubblicati al contrario, sito che si blocca sempre, dateci delle informazioni almeno........grazie

honhil

Gio, 26/07/2012 - 09:17

Ingroia grida che "La politica vuole impunità". Come si fa a dire in perfetto italiano che non soltanto la politica vuole una totale impunità ma anche certa magistratura? No, non si può. Né in perfetto italiano, né in perfetto stronzesco. E non si può perché il Csm, quel Csm di cui Mancino è stato vicepresidente per anni, e l’Anm e lo stesso Presidente della Repubblica non lo permettono. Non si può perché in Italia ci sono vari modi di esseri mafiosi (e, si sa, con i mafiosi si deve sempre stare attenti a come ci si comporta, la trattativa Stato-mafia docet), e il più sofisticato modo di esserlo (mafiosi) è la maniera in cui si comporta certa magistratura. Inquirente e giudicante. Sì, sembra un’affermazione assurda. Ma se messa al vaglio di un’attenta riflessione la supposta assurdità, si squaglia come neve al sole. Perche quello che accomuna i mafiosi e la magistratura di cui sopra è la totale mancanza di rispetto per le leggi e la dignità degli uomini. Con la differenza che per i primi la resa dei conti, ancorché in ritardo, prima o poi, arriva, invece per i secondi è contemplata l’assoluta impunità. Così per altri vent’anni e passa, con Ingroia o senza Ingroia, si continuerà ad indagare e a fare (finti) processi sulle stragi di Falcone e Borsellino. A rotazione. Per approdare a niente.

duball

Gio, 26/07/2012 - 09:26

prosa micidiale e devastante..! napolistalin capo del CSM che hai da dire?

patty

Gio, 26/07/2012 - 09:23

Purtroppo è risaputo che la sinistra la vera responsabile di tutti i disastri italiani con l'alleata magistratura riesce a demolire gli avversari politici con tutti i mezzi e risultare lei senza macchia ma secondo mo qualche cosa succederà.

patty

Gio, 26/07/2012 - 09:30

x sergiom Berlusconi crea ricchezza la sinistra disoccupazione.

Cosean

Gio, 26/07/2012 - 09:30

Se non vi è gogna... non c'è neanche la la vergogna! In altre parole, Marina vuole continuare a vivere senza vergogna! Esattamente come il padre!

mrt41

Gio, 26/07/2012 - 09:31

la Sig.ra Marina Berlusconi ha perfettamente ragione e pur non essendo dalla sua parte comprendo la sua amarezza e gli esprimo la mia solidarietà. Mi permetto pero' di farle una domanda:il Giornale di vostra proprietà si comporta diversamente? I "metodi" de Il Giornale nei confronti di avversari politici sono diversi? Condanna anche quelli?

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Gio, 26/07/2012 - 09:40

in tutta questa storia trovo un poveretto malato(sopratutto negli ultimi anni l'ha detto anche la moglie)che e' berlusconi.il vero disastro e' tutta la gente che aveva intorno a lui.nessuno di queste persone pur di avere la paghetta non si e' degnato di dire basta o di consigliarlo.in questo hanno sbagliato anche i figli.

alberto_his

Gio, 26/07/2012 - 09:52

E' un mondo di vittime...

Cosean

Gio, 26/07/2012 - 09:53

@ manasse Non è giusto che alcuni vivano senza vergogna! Come vorrebbe Marina.

mister_B

Gio, 26/07/2012 - 09:56

quante storie per essere sentita come testimone. Immagino che per la signora Marina andare a Palermo non sia stata una sfacchinata, usando magari l'aereo privato. Riguardo alla stampa, Marina B. non la detesta quando si tratta di usarla per difendersi nel giornale di famiglia. Se la signora Marina ha i brividi al solo dire la parola mafia, chissà cosa ne pensa del mafioso stalliere di Arcore, Mangano, che la accompagnava a scuola tutte le mattine negli anni '70

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Gio, 26/07/2012 - 10:00

credo, e fai bene, che ignori quei "testina" che per il malessere che li pervade storpiano il nome di famiglia (B e r l u s c o n i !), e ti fa onore la degna posizione a difesa dell'onore paterno, prima ancora che tuo; però, vedi, al magistrato retto e corretto vengono date delle pezze di appoggio base per accertamenti d'obbligo, egli non tiene altra possibilità che quella di avviare una inchiesta: il guardone scivoloso, viscido, è il vero colpevole di certe "gogne"!

giovanni PERINCIOLO

Gio, 26/07/2012 - 09:59

In un paese "normale" e "civile", diciamo come Inghilterra e Stati Uniti, tutte o quasi tutte le procure italiane sarebbero a organico fortemente ridotto e molti giornali pure. Perché??? perché le "gole profonde" della magistratura e gli "spu....ri" giornalisti pronti a tutto sarebbero in galera. Italia "culla del diritto"??? un tempo, oggi puo' essere traquillamente definita la "tomba del diritto". E abbiamo pure il coraggio di "esportare" la nostra "civiltà giuridica" inviando un noto procuratore in un paese centro-americano a propagare il "verbo giuridico" secondo santa "magistratura democratica"!!!

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 26/07/2012 - 10:06

patty: il berluscaz crea ricchezza per se , piduisti, mafiosi, corrotti e mignotte

Howl

Gio, 26/07/2012 - 10:09

Signora B. alcuni chiarimenti : 1)"paginate di falsità e insinuazioni" per lei mentre per la pubblica accusa sono fatti da accertare con indagini. Perchè si dovrebbe credere a Lei ?allora è un vizio di famiglia ritenervi super partes 2)"dovere etico di sostenere un prezioso collaboratore" ?????? ma di cosa parla, cosa c'entra con il processo, Dell'Utri ha collaborato gratis ? cosa c'entra l'etica con i soldi ? uguale al padre "pago una prostituta per non fare la prostituta" e quale sarebbe l'aiuto ? 3)cosa c'entra la gogna mediatica con la giustizia ? non mi sembra che i media ( a meno che per Lei i magistrati non siano anche giornalisti ) come Il Giornale, Libero,il Tempo,il Foglio, rete4, italia1, canale5 ecc....ecc....l'abbiamo comunicativamente massacrata 4)Una manager che farà 3/4 voli intercontinentali a settimana si lamenta perchè deve andare da Milano a Palermo ( ore 1 e 1/2 di volo ) per un giorno ? 5)di quali tg della sera parla ? 6)visto che Lei non è un essere superiore o divino, se vuole che uno le creda, i verbali dovrebbe pubblicarli lei stessa 7)una persona che afferma di non sapere quali movimenti siano stati fatti dal SUO c/c beh mi lasci dire che qualche sospetto lo suscita ( ancora di più se di c/c ne ha una trentina e se è una supermanager ) 8)di nuovo arroganza : o menti o.........per quale motivo si dovrebbe credere a Lei "che non sapeva". Ma chi ritiene di essere ? 9)che anche questa storia finisca nel nulla deve ringraziare suo padre e tutte le miniriforme fatte in tutti questi anni sulla giustizia che hanno impedito alla magistratura di accertare le verità, non sicuramente la pretestuosità dei fatti contestati dall'accusa 10)democrazia ? mi piacerebbe sapere se conosce la differenza tra garantismo e impunità Queste sue righe sono l'eccesso della faziosità, non provano nulla, solo opinioni personalissime calate dall'alto come verità assolute e con l'arroganza e la superbia del potere.. Signora Lei che dovrebbe essere maestra nell’arte della comunicazione dovrebbe sapere che in questo momento di difficoltà premia di più l’umiltà dell’arroganza……………

Giacinto49

Gio, 26/07/2012 - 10:09

Trovo giuste le sue proteste. La prego, però, non parli di brividi, l'unico sentimento che può provocare la mafia è il DISGUSTO.

Massimo Bocci

Gio, 26/07/2012 - 10:11

Gentile Signora,...questo e' un regime di fatto e di sistema (comunista Catto) e gli atti devono essere conseguenti,...il suo Grande Padre e' stato per il tapino Bue sfruttato,asservito un miraggio di libertà,ora il regime con euro e golpe torna in auge cioè alla solita mer..da illiberale criminale comunista cioè costituzione.

scala A int. 7

Gio, 26/07/2012 - 10:19

Marina, non ti deve meravigliare quanto e' accaduto ; diversamente l' Italia sarebbe unA NAZIONE Seria , Moderna, in Linea coi tempi ; ahime'! per noi c'e' stata la piu' grossa presenza comunista in Occidente , dalla nascita della repubblica in poi .....le conseguenze si vedono al punto che ci tengono sottoschiaffo essendoci " castrati " da soli con la politica del consociativismo da 40 anni a questa parte. Merito di Silvio Berlusconi nell' aver diagnosticato Lucidamente la causa dei nostri mali e l' aver contrastato a suon di vittorie il passo alle cavallette. Purtroppo avrebbe dovuto avere piu' qualita' e determinazione nella propria squadra per vincere la battaglia.

Ritratto di depil

depil

Gio, 26/07/2012 - 10:13

Marina, attenta che alla procura di palermo tu hai incontrato i veri capi della mafia.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 26/07/2012 - 10:21

che sia stata esposta a gogna mediatica è un problema sociale della nazione?

ben39

Gio, 26/07/2012 - 10:20

Egregia Sig.ra, le è mai venuta l'idea di entrare in politica? Solo così potrà difendere lei e l'ingiustizia. Il talento non le manca...

Rossana Rossi

Gio, 26/07/2012 - 10:21

A tutti quei babbei che inviano commenti di parte senza avere fatti tra le mani ma solo opinioni personali (che non bastano a giudicare!) auguro di trovarsi immersi in situazioni come quelle che stanno accadendo ai Berlusconi poi mi piacerebbe sentire se i commenti sono gli stessi............

Ritratto di depil

depil

Gio, 26/07/2012 - 10:23

il problema dei rifiuti tossici è irrisolvibile ancora in Italia: troppi quelli di sinistra.

Giacinto49

Gio, 26/07/2012 - 10:38

Trovo molti commenti pervasi da ipocrisia, mediocrità e anche invidia. Quando mai un personaggio di grande successo ha avuto una carriera limpida e trasparente e quando mai bisogna averla avuta tale per governare al meglio un Paese. Quello che serve è gente capace per se e per gli altri, non mezze maniche attente solo ai propri interessi personali o di bottega.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 26/07/2012 - 10:43

x Numvar. Lei cita il "magistrato retto e corretto"! Forse non se ne rende conto ma sta parlando di una "specie" in via di estinzione....... sempreché, stando alle cronache e giudicando senza pregiudizi, non sia già estinta!

fortuna2000

Gio, 26/07/2012 - 10:51

Carissima Marina, va bene lo sfogo. Ma come potrai verificare dai numerosi commenti, si tratta di uno sfogo che si dovrebbe definire "casereccio" adesso con la scaltrezza che in famiglia non manca e con i mezzi di comunicazione che hai a disposizione dovresti affrontare la questione in modo altamanete professionale anche seguendo qualche consiglio che vedo pubblicato da diversi lettori. Se ci sai fare metti pm e avversari mediatici alle corde. In questo momento sei tu alle corde.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Gio, 26/07/2012 - 10:47

Ignorando i soliti frustrati di turno che come tali, più che le solite frasi trite e ritrite non sanno scrivere perché la fantasia, per esprimere qualcosa di diverso, è stata loro spenta a suon di logori slogan rossi, formulo alla Signora Marina la mia stima per saper tener testa con dignitoso orgoglio, ai continui attacchi rivolti a lei e alla sua famiglia da una parte di magistratura che disonora quella che lavora onestamente e con competenza.

bruna.amorosi

Gio, 26/07/2012 - 10:52

Signora MARINA mi verebbe in mente di dirle chiuda tutto e si goda i soldi che lavorando ha fatto ma la differenza tra lei ed i sinistri che postano su queste pagine è che lei pensa al futuro di quelle persone che lavorano nella sua impresa invece loro i kompagni pensano solo a parlare arte che gli riesce benissimo perchè nella loro vita è solo quello che hanno fatto bla bla bla .Stia tranquilla la famiglia BERLUSCONIsarà rimpianta anche se non lo ammetteranno mai neanche sotto tortura .perchè loro sono come le zecche amano vivere della roba di altri e per giunta gli si dovrebbe chiedere addirittura scusa .

tofani.graziano

Gio, 26/07/2012 - 10:59

Sig.Marina, ci vada a Palermo a testimoniare e guardi negli occhi queste persone, ma forse non vedra' una faccia ma un c....

guidode.zolt

Gio, 26/07/2012 - 11:00

a ettore mut..az Berlusconi da' da vivere a 70.000 famiglie...non come la sx che ha aperto un canale e, dopo 6 mesi, ...chiuso e licenziato tutti...! lei e' solo un povero trinariciuto di vecchia e storica conoscenza..!Le auguro di cadere nelle grinfie di QUELLA GIUSTIZIA che lei apprezza in cotanto modo...e di non cavarsela in virtu' del fatto che appartiene allo zoccolo duro, ma duro sul serio, della sx piu' retriva...!

marchval46

Gio, 26/07/2012 - 11:04

quello che non capisco è perche lei e suo padre non mollano tutto e al diavolo italia e i "migliori" italiani

scala A int. 7

Gio, 26/07/2012 - 10:59

Marina, devi sapere che in una di quelle sezioni della Procura di Palermo ci fu l' archiviazione " Facile Facile " dell' inchiesta sulle Cooperative Rosse che ebbero appalti miliardari , grazie ai " buoni uffici " del potere mafioso ......ci sono state Altre Sezioni che riportano ai nomi di Falcone e Borsellino...e sappiamo , per Loro , come ando' a finire......Quelle " Altre " invece, continuano a " sporcare " coloro che qualificano come il nemico politico. E' Necessaria la Responsabilita' Civile per i giudici.....non a caso la sinistra non la vuole perche' vuol fare come quel pugile che vuole boxare con le pietre nei guantoni ...senza che vengano ispezionati

primula

Gio, 26/07/2012 - 11:02

perchè non anche i figli di marina,piersilvio e barbara?????????non è giusto però...............i magistrati fanno sempre figli e figliastri, Forse aspettano la nascita del bimbo di eleonora per fare un avviso di garanzia collettivo familiare, e portarsi avanti col lavoro per i prossimi decenni..................

Ritratto di nat

nat

Gio, 26/07/2012 - 11:08

entra in politica e sono sicuro supereresti il 51%

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Gio, 26/07/2012 - 11:30

Ettore Muti. Tu parli per dar fiato alle trombette. 1º Nessuno é stato né processato né condannato per l'appartenenza alla P2. Neppure il suo fondatore. E´stato processato e condannato per altri motivi. 2º Abbiamo visto che le recenti sentenze hanno dimostrato che Berlusconi non ha mai patteggiato con la mafia. Lo hanno fatto invece King George, Mancini ed altri della nomenclatura catto comunista 3º Non é mai stato condannato per corruzione. In tanti anni il reato é caduto in prescrizione per il semplice fatto che un esercito di PM non é riuscito a dimostrare nulla. Leggiti l'ultima senntenza Mills: é stato asolto per prescrizione ma comunque andava assolto ugualmente perché le accuse erano prive di qualsiasi fondamento giuridico. Una debacle per i PM. 4º Beh, quanto alle mignotte allora dovrebbe venire processato il 90 % dei maschi italiani che ben sappiamo hanno fatto uso di sesso a pagamento. Fare la mignotta non e´reato e neppure frequentare mignotte.E´disdicevole ma non é reato. Ficcatelo bene nella tua zucca vuota. Se ci riesci.

antonius bianchi

Gio, 26/07/2012 - 11:31

Benvenuta nell'Italia che TUO padre doveva riformare e NON l'HA FATTO!!!

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Gio, 26/07/2012 - 11:40

Sergiom Negli ultini 20 anni, undici ha governato il centrosinitra, 9 Berlusconi. Sai contare o no?. O sai solo dar fiato alle trombe.Documentati prima di dire castronerie. Il bello che tutti i detrattori su questa rubica parlano di 20 anni di govermo Berlusconi: e' una sciocchezza. Delle due l'una, o non sanno contare, o sono come i pappagalli che ripetono a comando. Voglio aiutarti: Berlusconi entró in politica nel 1994. Inizió a governare nella primavera del '95 vincendo inaspettatamente le elezioni. Siamo nel 2012. Totale differenza 18 anni e rotti. Arrotondiamo a 20. In 20 anni si sono altrenati governi di centrodestra e centrosinistra. Pertanto? Gnurant. Aggiornati e non dire castronerie.

wicio

Gio, 26/07/2012 - 11:46

ma cosa aspetta il 'clan' Berlusconi a scappare via dall'italia'? non hanno ancora capito dopo 20 anni che sono nel bel mezzo di una guerra senza esclusione di colpi? contro la magistratura e la sinistra non hanno nessuna possibiltà di uscirne indenni! tutti i loro giornali e media in generale nulla possono contro l'armata rossa che in Italia staziona ormai dal 28/04/1945, se la famiglia Berlusconi tutta non 'percepisce' la grave e reale minaccia che incombe su di loro allora condoglianze vivissime! sicuramente il Berlusca in questo mare di squali tigre ci ha nuotato beato e indisturbato x decenni, adesso però gli si sta presentando il conto con ostinazione e con tutti i mezzi leciti e non, ripeto se non abbandonano al più presto il paese faranno una brutta e incivile fine..... piazzale loreto non è un tragico e barbaro episodio lontano nel tempo, esso è stato e continua ad essere il modus operandi della Luciferina ideologia che dalle steppe Russe ha ainoi infettato gran parte del globo terestre.......

baldo1

Gio, 26/07/2012 - 11:52

E' proprio tutta suo padre questa...

filger

Gio, 26/07/2012 - 12:00

Dio mio quanti antiberlusconoidi in questo spazio. La peste invade anche il Giornale. Marina siamo tutti (o meglio gli esseri dotati di cervello, sinistroidi esclusi) consapevoli di questa ennesima gogna e di quanto losco e viscido sia il procuratore di Palermo, colui che finge di combattere la mafia ma ne è il suo migliore alleato!

Il giusto

Gio, 26/07/2012 - 12:03

Alla povera rossana...Ai babbei picerebbe "soffrire" come ha sofferto silvietto alle nostren spalle in questi anni!Purtroppo per diventare cosi' bisogna essere mafiosi,corruttori,puttanieri etc etc!Ma si sà...madre natura non ha dato a tutti queste qualità!!!Ridicola...1 invio 12.06

charly73

Gio, 26/07/2012 - 12:11

Certo che è un bel paradosso. La regina dei media si lamenta dei media. Le va bene che è figlia di papà e c'ha gli strumenti per difendersi. Su, Marina, non piangere. Nella vita sei stata fortunata. Non te la pigliare se i media sono brutti e cattivi, che il mondo ti sorride.

prodomoitalia

Gio, 26/07/2012 - 12:18

non ci bastavano i commenti di LUIGIPISO ...ha voluto mostrarci anche la sua faccetta di m....enta ! Bruttarello nevvero ??? Come tutti i Kompagni....... del resto !

Il giusto

Gio, 26/07/2012 - 12:22

Agli amici del fallito...se silvio e il suo clan scappa sono rovinati!Non hanno un soldo(legale)ma solo debiti.Farebbero la fine di tanzi,gli porterebbero via anche le scarpe.Il loro impero creato sulla corruzione e le leggi su misura verrebbe acquistato per un valore che non coprirebbe i debiti!Ogni tanto,oltre al giornalino,leggete qualcos'altro.Magari capireste come mai mangano portava all'asilo marina!1 invio 12.16

kda

Gio, 26/07/2012 - 12:20

La mia solidarietà

Paul Vara

Gio, 26/07/2012 - 12:31

Grazie papi per lo spazio concesso, di Mangano e dell'Utri ne parleremo in privato, usiamo il Giornale solo per cose da pubblicizzare. Baci, "talis pater..." Marina

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 26/07/2012 - 12:26

Ha perfettamente ragione Marina Berlusconi, però, purtroppo questo paese è infestato da comunisti. Male ha fatto il padre Silvio a cercare di cambiare l'Italia; bene farà se si farà da parte e si godrà la vita. Anzi gli consiglio di mettersi una sciarpetta rossa così finiranno tutti i suoi guai. Gli italiani non si meritano niente.

makeng

Gio, 26/07/2012 - 12:35

seriom: certo che ne avete di faccia tosta voi sinistrati nel cervello! E quale sarebbe il "danno" fatto da berlusconi in 20 anni? forse ti dimentichi dalema per 10 anni?La verità è solo una: voi avete in ALCUNI giudici disonesti e di parte una spalla per abbattere una democrazia, inventando di sana pianta balle poi rimescolate dentro tragedie vere per sporcare la verità. Voi siete sporchi di menzogne come lo è stato il regime comunista in russia quando la strategia del KGB era di ripetere una balla fino a quando il popolo la riconoscesse come verità. Berlusconi è un signore preso ad esempio dalla sinistra fino a quando non è sceso in politica CONTRO la sinistra. Da allora è diventato un pedofilo un ladro e un mafioso. Ma il vento stà cambiando cari sinistrati, sta cambiando eccome! Parma docet!

gardadue

Gio, 26/07/2012 - 12:37

Questo caso è stato montato ad arte per nascondere il fallimento Siciliano guarda caso la maggioranza siciliana è tenuta in piedi dal PD si ma gl'idioti che votano PD e commentano probabilmente non lo sanno accecati dall'odio hanno perso la vista e scrivono a caso. Il paese tra un anno sarà in mano ai comunisti solo grazie alla magistratura e al voto di gente idiota DIO ci salvi dagli idioti DIO ci salvi dal COMUNISMO e PURE DALLA mafia giudiziaria COMUNISTSICILIANA . Lombardo bella la vita all'ombra del PD e dei suoi IDIOTI vero

vfangelo

Gio, 26/07/2012 - 12:46

In Italia si sta facendo troppo schifo a tutti i livelli,a cominciare dalle persone volgari che scrivono su questo sito, solo perche sono dei senza Patria, disposti anche a vendersi l'Italia e aiutare quelle bande di pervertiti che infestano il parlamento e le nostre istituzioni, ci stanno assalendo da tutto il mondo,ma nessuno sbraita di queste invasioni, nessuno riesce a capire che a noi nel mondo non e'permesso nulla, da noi e' tutte permesso, pena? Se parli sei razzista, qui qualcosa e necessario che cambi se non vogliamo fare la fine di essere cacciati da casa nostra, e questi hanno il coraggio di farlo, tenete sempre presente, che nel Corano si invoca la morte degli infedeli cioè Noi.

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 26/07/2012 - 12:46

guidode.zolt: credevo che piduisti, mafiosi, corrotti e mignotte fossero meno

Anna H.

Gio, 26/07/2012 - 12:48

Che stress, non si possono più nemmeno avere e movimentare conti correnti a propria insaputa al giorno d'oggi.

Creattivo

Gio, 26/07/2012 - 12:58

In tutta onestà, Marina, se fossi al suo posto, con le risorse su cui può contare, non so se resisterei all'impulso di trasferire baracca e burattini altrove. Dopo tanta riflessione (e lavorando all'estero e con l'estero da anni) posso dire con sufficiente grado di certezza che l'unico modo per raddrizzare le cose in Italia è abbandonarla al suo destino. Penso che questa idea baleni nella mente di FIAT già da qualche tempo e penso, mi perdoni se glielo dico, sarebbe giusto balenasse anche nella sua. Certo, lasciare a terra dipendenti e collaboratori non è il massimo ed è sicuramente impopolare. Ma una persona non può vivere nell'ansia di essere trascinata in tribunale e accusata delle peggior cose sulla stampa nazionale, solo perché porta un cognome scomodo.

vfangelo

Gio, 26/07/2012 - 12:59

Per questo "signore " Cosean, dovrebbe spiegarci perche Marina Berlusconi dovrebbe vivere nella vergogna? Cosa ha fatto di Male? Forse perche e' ricca questo vi rende nervosi e' invidiosi? Sperate che anche i vostri figli siano intelligenti e capaci come queste persone che,danno lavoro a tanti italiani, cerchiamo di non perdere anche questo, sulla terra i ricchi sempre ci saranno, ed anche i poveri, la dottrina comunista che ha inculcato che si prende dai ricchi e si da ai poveri,questo e' sogno, ed e' anche una grande menzogna perche tutti i dirigenti del Pc e del PD attuale sono tutti ricchi, avete mai avuto qualcosa dalla Nilde Jotti, o da Togliatti? Euna falsa dottrina per i creduloni come anch'io lo sono stato. Speriamo bene.

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 26/07/2012 - 13:09

gardadue: si!!! arriveranno i cosacchi ad abbeverare i lori cavalli alle fontane di san pietro, tuoni e fulimini si abbatteranno su di noi , ed il divluvio universale travolgera' tutto

Ritratto di gino5730

gino5730

Gio, 26/07/2012 - 13:21

Marina non deve scandalizzarsi o protestare,doveva aspettarsi cose del genere quando il padre ha accennato a scendere in campo.La colpa non è di certa magistratura ma del Berlusca che non scompare per sempre.I media ? Una pacchia queste indagini..

gix_gix

Gio, 26/07/2012 - 13:31

E secondo lei è normale non ricordare nulla di un conto di cui si è cointestatari? Ed è strano che un magistrato ne chieda "conto" visto che da li sono partiti dei soldini su cui si sta indagando? Ultimo: vuole davvero farci credere che per dovere etico, oltre che per desi­derio, si passano 40 Milioni di euro in 10 anni (4 milioni di euro l'anno) ad un collaboratore?

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 26/07/2012 - 13:33

sergiom.....Vorrei capire che cosa ha patito da bimbo, per scrivere cretinate di interventi come questo...E.A.

mrwatson52

Gio, 26/07/2012 - 13:39

L'efficientissima gogna mediatica che non riposa e come una medaglia a due facce. Una serve spesso per procurare falsi allarmi e soprattutto fango. L'altra faccia ad appannaggio di pochi viene usata per togliersi di dosso il fango e purtroppo a volte per sminuire se non addirittura denigrare il lavoro di servitori dello stato che dovendo rispettare le garanzie dell'informazione non possono impedire la divulgazione di notizie definite fango. Tutto sommato penso sia il giusto prezzo che un paese debba pagare in cambio di democrazia a 360 gradi.

Termopili

Gio, 26/07/2012 - 13:48

Purtroppo nella macchina dello stato c'è chi costruisce e demolisce "ad libitum" l'onorabilità e la possibilità stessa di vivere ed operare nel verso giusto delle persone.Gli stessi funzionari dello stato possono essere demoliti dalla sera alla mattina per congiunture perverse,alleanze improbabili,finalità di casta o di camarille.Il soggetto scomodo,non allineato ,può trovarsi scaraventato dalle stelle alla stalla senza nessun demerito.Il caso descritto da Marina Berlusconi mi pare emblematico oltre che incuietante.

guidode.zolt

Gio, 26/07/2012 - 14:03

anna h. bel nick lei non capisce un H. ..e in questo caso si puo' spiegare parecchio... si aprono c/c cointestati perche', in caso di morte dell'intestatario non si devono pagare gli emolumenti per la successione...! semplice no...? l'ho fatto anch'io!

Manuela1

Gio, 26/07/2012 - 14:22

@Guqardadue: quanto coraggio ci vuole a chiamare Idiota la gente che non la pensa come lei nascondendosi dietro ad un nick. Complimenti.

Howl

Gio, 26/07/2012 - 14:30

Giacinto49 : bravo sono d'accordo "non mezze maniche attente solo ai propri interessi personali o di bottega".............se però un "personaggio" ha raggiunto il successo in modo "non trasparente" meglio che non ci governi e se ha commesso illeciti meglio che paghi............

Ritratto di scriba

scriba

Gio, 26/07/2012 - 14:37

OMBRE CINESI. Tutti sanno che è quel gioco per cui ciò che appare sembra una testa di cane mentre è solo una mano in posa voluta. Questo è ciò che sono avvezzi fare i tromboni della sinistra collegati in tempo reale con le procure colabrodo, al fine di inventare una realtà virtuale in danno di quella vera. E il pubblico beota dei codazzi resta lì a bocca aperta e sguardo ebete a bersi la storiella come fosse il vangelo secondo stalin. Marina ha un cognome che a sinistra è malvisto più del termine fascista tanto che è riuscita ad adottarne uno e a dargli la cittadinanza rossa solo perchè questo odia quel cognome e chi lo porta. Le persecuzioni dei compagni, come la storia insegna, sono transgenerazionali.

Ritratto di micuomo

micuomo

Gio, 26/07/2012 - 14:41

Succede di peggio:purtroppo siamo in molti poco importanti e quindi non facciamo notizia.... le ingiustizie le subiamo in silenzio perchè non abbiamo voce!Ho scritto anche a striscia e alle iene.....silenzio!

Lino1234

Gio, 26/07/2012 - 15:13

Il luigipiso continua a torturarmi con le sue baggianate. Scrive il luigipiso : "che sia stata esposta a gogna mediatica è un problema sociale della nazione?" Risposta : NO è solo un problema di buonsenso; di decente conoscenza del Diritto e di totale mancanza di coscienza civica, che a lei mancano completamente, ma non sono obbligatori. Ciò a consolazione di Marina Berlusconi che caramente Saluto e invito a farsi coraggio e ad aspettarsi altri assalti mediatici e no. Lino.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Gio, 26/07/2012 - 15:33

Con Ingroia all'Onu stesso flop di Giuseppe Arlacchi burlato da Bin Laden sui 40ml$ per distruggere campi di papaveri?Metodo nella Pubblica Amministrazione per chi da fastidio li promuovevano o lo spostano altrove.Se questa è la Giustizia Amministrata dal Csm con Presidenza Napolitano-Vietti(Udc)perchè mai non aprire un'inchiesta del perchè Marina Berlusconi,ignara dei fatti“fu chiamata in Procura palermitana per fatti“non di sua conoscenza”mentre,per quel fiume di denaro che arrivava all'ascensore di Botteghe Oscure,nessuno aprì un inchiesta,perchè“non potevano non sapere e di associazione esterno?”Reati e fantomatici artt. valgono solo per l'avversario Politico e famiglia Berlusconi,se restano in Politica?Perché mai la Sinistra anche col 38% dei voti,non ha mai chiesto una rivisitazione della Legge sulla Giustizia malata e,rendere in vigore la responsabilità,licenziamento in tronco e persino l'arresto per i Pm,quando con evidenza è Giustizialismo o negligenza?Non bastano 28 assoluzioni per Bersani-Napolitano.La Galera e sanzioni valgono solo per i cittadini,giornalisti se pubblicano notizie“al pascolo”nelle Procure sì?Siano Cittadini di serie B anche chi viene eletto del Popolo,visto che dal '94 Berlusconi non è riuscito a Governare per colpa della Giustizia diventata cloaca: sempre“avvisato”e sue aziende perquisite come non s'è fatto con molti mafiosi e criminali?Napolitano SMEmo o ci fa?

Destra Delusa

Gio, 26/07/2012 - 15:30

Trovo che uno dei commenti più intelligenti sia quello di un lettore che ha dichiarato "Quando mai un personaggio di grande successo ha avuto una carriera limpida e trasparente". Complementi all'onestà intellettuale e alla perspicacia. Convinca tutti gli ingenui innocentisti e avremo già fatto un enorme balzo in avanti. Detto questo penso anche che sia legittimo da parte di ha intuito questa verità cercare di far rispettare la legge là dove è stata violata altrimenti si finirebbe per tornare nel Medio Evo. Il problema è che questa tipologia di persone per definizione pensa soprattutto ai propri interessi personali che non sempre coincidono con quelli degli altri. Non sarebbero meglio fidarsi di persone piene di talento ma oneste e con vero senso dello stato.

Manuela1

Gio, 26/07/2012 - 15:47

@guidode.zolt: vero, però il cointestatario ne ha la disponibilità.

mimicaro2005@li...

Gio, 26/07/2012 - 16:15

Accetti tutta la mia comprensione e solidarietà e, se può esserLe utile,un consiglio: non dia retta a quella stampa schierata, ezio mauro in testa, che oramai non vive che per screditare chiunque abbia a che fare con Suo Padre. Tenga duro, lo so non è facile, ma sappia che gran parte degli Italiani Le è solidale, è con il Presidente Berlusconi. mimicaro

baio57

Gio, 26/07/2012 - 16:14

@Ettore Muti . Sempre meglio andare a puttane che andare a trans e culattoneria varia, o andare di mano spiando dal buco della serratura . Alcuni sinistrati illustri ne sanno qualcosa vero?

GinoMa51

Gio, 26/07/2012 - 16:19

Gentile signora Marina, desidero ancora una volta esprimerLe la mia incondizionata ammirazione per il modo con cui difende Suo padre. Nella faattispecie, purtroppo per Lei Le hanno fatto giungere un avvertimento circa quello che Ler succederà casomai dovesse entrare in politica. Cordialmente.

22ssalvo

Gio, 26/07/2012 - 16:36

Ha la mascella di Pappalardo

Ritratto di emanuelem57

emanuelem57

Gio, 26/07/2012 - 16:41

Poverina lasciatela sfogare, con tutti i problemi economici che ha...

Ritratto di emanuelem57

emanuelem57

Gio, 26/07/2012 - 16:47

Abbiamo ricevuto il suo commento, grazie. E quando li pubblicate?

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Gio, 26/07/2012 - 16:57

Con Ingroia all'Onu stesso flop di Giuseppe Arlacchi burlato da Bin Laden sui 40ml$ per distruggere campi di papaveri? Metodo nella Pubblica Amministrazione per chi da fastidio li promuovevano o lo spostano altrove.Se questa è la Giustizia Amministrata dal Csm con Presidenza Napolitano-Vietti(Udc)perchè mai non aprire un'inchiesta del perchè Marina Berlusconi,ignara dei fatti“fu chiamata in Procura palermitana per fatti“non di sua conoscenza”mentre,per quel fiume di denaro che arrivava all'ascensore di Botteghe Oscure,nessuno aprì un inchiesta,perchè“non potevano non sapere e di associazione esterno?”Reati e fantomatici artt. valgono solo per l'avversario Politico e famiglia Berlusconi,se restano in Politica?Perché mai la Sinistra anche col 38% dei voti,non ha mai chiesto una rivisitazione della Legge sulla Giustizia malata e,rendere in vigore la responsabilità,licenziamento in tronco e persino l'arresto per i Pm,quando con evidenza è Giustizialismo o negligenza?Non bastano 28 assoluzioni per Bersani-Napolitano.La Galera e sanzioni valgono solo per i cittadini,giornalisti se pubblicano notizie“al pascolo”nelle Procure sì?Siano Cittadini di serie B anche chi viene eletto del Popolo,visto che dal '94 Berlusconi non è riuscito a Governare per colpa della Giustizia diventata cloaca: sempre“avvisato”e sue aziende perquisite come non s'è fatto con molti mafiosi e criminali?Napolitano SMEmo o ci fa?

giuseppe.galiano

Gio, 26/07/2012 - 17:07

Signora, lei ha tutta la nostra simpatia e considerazione per quanto un pugno di cialtroni le stanno facendo passare.Tuttavia ciò che indigna e lascia sgomenti non è tanto la persecuzione cui la sua famiglia è sottoposta quanto l'indifferenza della gente che si riempie la bocca di democrazia e viene sistematicamente trattata come schiavi. Noi non abbiamo memoria come popolo, siamo una massa di fessi.

Wolf

Gio, 26/07/2012 - 18:04

Se questi pm hanno trovato pane per i loro denti con Berlusconi Padre, con Berlusconi Figlia la vedo durissima. Brava Marina, coraggiosa e forte. Brava!

Wolf

Gio, 26/07/2012 - 18:13

@Howl: in teroria la sig.ra Berlusconi è parte offesa...come il padre in questo procedimento. Ma che buffone che sei!

roby55

Gio, 26/07/2012 - 18:22

Questa non è magistratura, ma è semplicemente cafoneria...per non aggiungere di peggio.

antonin9421

Gio, 26/07/2012 - 18:23

Ci son più neuroni pensanti nei salumi ed insaccati vari che in certe teste di limpidi sinistrati.

roby55

Gio, 26/07/2012 - 18:24

Questa magistratura dovrebbe andare a scuola dal commissario Maigret e dal tenente Colombo...

gian paolo ledda

Gio, 26/07/2012 - 18:42

Se ci vogliamo rendere perfettamete conto della demenzialità ideologica e del livore settario che pervade le anime belle degli oppositori a Berlusconi (trasmissibile a figli e nipoti) possiamo prendere a campione l'ampio commento di un certo Howl testè letto in questo forum.Giustamente si è adeguato ad un numero (10) tanto andato in auge nei giornali da lui sicuramente seguiti e dai quali ha sicuramente tratto abbondante bagaglio per prodursi nella sua presuntuosa intemerata.Mentre "Il Giornale" è diventato una corretta tribuna per consentire anche ai cortesi contestatori della sua linea editoriale di sproloquiare ad ampio raggio,sarà un segno avverso del destino o un ordito disegno quello che non sempre consente di esporre pesanti rilievi del genere sugli amici della stampa politicamente corretta.C'è da dire,comunque,che torna a merito ed onore del giornale dare ampio spazio a tutti,anche a quelli che sicuramente esercitano l'abile funzione dell'agit prop di professione.

Carlo Alberto B...

Ven, 13/09/2013 - 19:18

semplicemente vergognoso. Forza Marina.