Migranti, la direttiva di Salvini: espulsioni rapide e tagli ai costi

Dopo Macron, Salvini impallina anche la Merkel: "Ha sottovalutato il rischio di conflitti sociali". E presenta il piano per espellere più immigrati

"Quando Angela Merkel ha aperto le porte della Germania a centinaia di migliaia di migranti, certamente ha sottovalutato il rischio di conflitti sociali". Dopo aver impallinato il presidente della Francia Emmanuel Macron per le sue colpe nella cattiva gestione dell'emergenza immigrazione, Matteo Salvini passa ad attaccare la cancelliera tedesca. Lo fa con una durissima intervista alla radio Deutsche Welle, concessa mentre il governo Conte si appresta a festeggiare i suoi primi cento giorni. "Il governo tedesco ha sottovalutato il problema per anni - spiega - e l'emergere di Alternative für Deutschland è una chiara reazione". Lo scorso 4 luglio, proprio per porre rimedio a tutti questi errori, il vice premier leghista ha emanato una direttiva che stringe i cordoni alla possibilità per gli immigrati di ricevere il diritto di asilo e ora sta lavorando per aumentare il numero delle espulsioni.

Salvini ha bene in mente la piazza gremita a Chemnitz, dove i partiti anti immigrati hanno protestato contro la Merkel. Quella piazza è, infatti, il fallimento delle politiche migratorie portate avanti dalla Germania e dall'Unione europea negli ultimi cinque anni. "Ancora ricordo cosa accadde durante le celebrazioni per il Capodanno a Colonia nel 2015 e altrove - sottolinea alla Deutsche Welle - comunque la violenza non è mai la soluzione. La violenza chiama violenza, ma il governo tedesco ha sottovalutato il problema per anni e l'emergere di Afd è una chiara reazione". E a chi gli chiede se si sente più vicino al premier ungherese Viktor Orban, che vuole sigillare i confini dell'Europa, o alla Merkel, disponibile a una redistribuzione dei migranti, spiega che il suo obiettivo è "prendere qualcosa di buono da tutti". "Orban parla della difesa dei confini dell'Europa, della protezione nei paesi di origine e degli investimenti in Africa, e io sono d'accordo con lui - continua - Merkel propone una redistribuzione all'interno dell'Europa e io posso essere d'accordo anche con questa posizione nel futuro prossimo".

Il Nord Africa ora rischia di essere una polveriera. Il caos libico potrebbepresto trasformarsi in una nuova ondata di immigrati pronti a salpare verso le coste italiane. "Quello che dobbiamo fare è aiutare queste persone in modo che non fuggano dai loro paesi", spiega Salvini ribadendo la necessità di investire, al più presto, 500 milioni di euro in Africa. "L'Italia deve essere la protagonista del processo di stabilizzazione del Mediterraneo - continua - le incursioni di altri che hanno interessi economici non devono prevalere sul bene comune che è la pace. Anche io personalmente sono disponibile a correre qualche rischio e a tornarci presto, perché è troppo importante una Libia finalmente pacificata". Per quanto riguarda, invece, gli immigrati che sono già sbarcati (illegalmente) nel nostro Paese, il ministro dell'Interno è determinato a proseguire col pugno duro. E con le espulsioni. Da qui l'idea, alla luce anche della direttiva emanata dal Viminale lo scorso 4 luglio, di dare un giro di vite a chi non può stare in Italia. "Ora siamo al lavoro per aumentare espulsioni, cosa che chi mi ha preceduto purtroppo non ha fatto", spiega il leader leghista annunciando "tempi più rapidi" per cacciare i clandestini e "minori costi" sul diritto di asilo.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 04/09/2018 - 10:46

A me Salvini piace, fossi in lui però farei passare in rassegna tutti i fogli di espulsione rilasciati in questi anni, andando a prendere uno ad uno i titolari e spedendoli immediatamente fuori dall'Italia, almeno cominciamo a smaltire gli arretrati e passare anche un messaggio nuovo ai potenziali delinquenti che si annidano tra loro.

giancristi

Mar, 04/09/2018 - 10:48

Vediamo se riesce ad aumentare il numero di espulsioni. Servono però accordi con i paesi di provenienza che devono riaccoglirli. Bisogna dare incentivi economici e, per contro, minacciare di tagliare i finanziamenti che questi paesi ricevono.

Giulio42

Mar, 04/09/2018 - 10:49

Leggo sempre di espulsioni rapide ma non mi sembra che si siano fatti passi avanti. I tedeschi, in pochi mesi si liberano di chi non ha diritto, da noi servono anni perché ? Credo, che questa situazione durerà a lungo con il pericolo che dalla Libia ci arrivino migliaia di richiedenti. Personalmente, credo che un deterrente sia quello di costruire velocemente dei centri di raccolta presidiati per tutti i non aventi diritto. Favorire il rimpatrio per quanti non vogliono rimanere all'interno del centro e questo, è anche un deterrente per chi sa che arrivando in Italia non potrà più andare in giro a delinquere.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 04/09/2018 - 11:14

Signor ministro degli interni on Matteo Salvini, I suoi grandiosi piani per la veloce espulsione di decine di migliaia di clandestini, ce li ha fatti conoscere da un bel po’ di tempo. Ci dica in che hanno saranno realizzati. Sempre se non si tratta di decenni, ovviamente.

vince50

Mar, 04/09/2018 - 11:14

Salvini da solo anzi ostacolato dai soliti noti e da quasi tutti,non può fare miracoli anche se ci sta provando.Una larga fetta della feccia d'importazione va ributtata a mare,smettiamola una volta per tutte di essere la discarica dei resti di mezzo mondo.

Trinky

Mar, 04/09/2018 - 11:17

Giulio42.....forse perchè in Germania non comanda la magistratura come in italia?

Marguerite

Mar, 04/09/2018 - 11:21

L’Italia È INCAPACE DI FARE LA DIFFERENZA TRA VERI PROFUGHI E MIGRANTI ECONOMICI !!!! Perché gli altri paesi ci riescono meglio ?

VittorioMar

Mar, 04/09/2018 - 11:40

...INTERVENTI SEMPRE A COSTO ZERO !!...sono gli interventi migliori e più incisivi !!!

venco

Mar, 04/09/2018 - 11:43

Incominciare subito con i pregiudicati, vanno arresati e tenuti dentro fini che chiedono di essere rimandati a casa se non vengono subito accolti nel loro paese.

Mr Blonde

Mar, 04/09/2018 - 11:59

ANCORA CHIACCHIERE, iniziamo a vedere qualche provvedimento per favore?

Papilla47

Mar, 04/09/2018 - 12:39

Ma fico come la vede; con chi sta? E' con noi o contro di noi? Il PD cova speranze e il cavaliere se la ride. Roba da vignetta.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mar, 04/09/2018 - 12:48

Nel taglio dei costi "forse" ci si può sperare, ma nelle espulsioni non ci credo neanche se le vedo.... Ricordo agli enfatici adoratori del Felpini, che questo in campagna elettorale parla di 600.000 Espulsioni CERTE. A parte gli annunci delle riduzioni che si accavallano danto l'impressione che i costi siano ridotti a 5 Euro tante ne ha proclamate, di espulsioni proprio NISBA, anzi sia quelli sbarcati dalle navi bloccate che quelli sbarcati alla chetichella siano tutti ancora qui.

Gianx

Mar, 04/09/2018 - 18:52

Grande Capitano!! A casa tutti questi invasori islamici nullafacenti!!

handy13

Mar, 04/09/2018 - 18:52

...almeno ottenere che quelli che delinquono, già condannati e schedati vengano rispediti a scontare pene al loro paese.

killkoms

Mar, 04/09/2018 - 18:58

@atomix,ci sono ancora le vecchie norme (e l'ostruzionismo di associazioni e togati)!

maxxena

Mar, 04/09/2018 - 19:01

gent.mo Atomix49, sicuramente nessuno ormai crede più nelle promesse elettorali (vedi fandonie di Renzi in cui all'inizio ho creduto) ma negli intenti si. Salvini è una persona che cerca di attivare il meccanismo per cercare di invertire un processo complicatissimo. Certo in pochi mesi rimediare ai danni di anni di assoluta malgestione è difficile. Si tratta di movimenti epocali , che necessitano di tempi adeguati (non politici) per essere risolti. In ogni caso se Salvini riuscisse solo a rimandarne indietro il 20% tutelando i veri rifugiati sarebbe un risultato sempre migliore di quello del governo precedente. chiaramente visto che la politica non è lo stadio , se non dovesse mantenere minimamente le promesse, la parola ripasserebbe (giustamente) all'opposizione.

rossini

Mar, 04/09/2018 - 19:30

Si caro Salvini, ci hai visto giusto. La medicina contro l'invasione dei migranti sta nei tagli dei costi. L'accoglienza non deve divenire un business per nessuno. Comincia col ridurre la diaria da 35 a 15 euro al giorno per ogni migrante. E taglia indennità di missione, straordinari ed altre indennità varie ai marinai della Guardia Costiera. Vuoi vedere che, come per incanto, smetteranno di precipitarsi al soccorso al primo squillo di cellulare?

giangar

Mar, 04/09/2018 - 19:52

Sui rimpatri (che sono cosa diversa dalle espulsioni) penso che Giorgetti abbia detto la parola definitiva : Salvini l'ha sparata grossa. Anche se mi sarebbe piaciuto che avesse specificato meglio il concetto su cosa l'ha sparata grossa, se sui numeri totali (in realtà i 600.000 da rimpatriare non esistono) o sui tempi previsti per questi rimpatri (100.000 all'anno, cifra altrettanto fuori dalla realtà).

DemetraAtenaAngerona

Mar, 04/09/2018 - 20:15

I leader di 53 nazioni africane sono riuniti a Pechino per il Focac (Forum on China-Africa Cooperation). Lunedì il presidente Xi Jinping li ha arringati parlando della costruzione di «una comunità del destino condiviso tra Cina e Africa». E subito ha concretizzato l’offerta: altri 60 miliardi di aiuti ai Paesi africani dopo i 60 promessi (e spesi o in via di spesa) nel 2015. La cifra notevolissima è così composta: 15 miliardi di dollari in prestiti senza interesse; 20 miliardi in linee di credito; 10 miliardi in un fondo speciale per lo sviluppo; 5 miliardi per sostenere le importazioni cinesi...NOI ITALIANI E EUROPEI CHE FACCIAMO? E NOI ITALIANI CHE DALL'AFRICA IMPORTIAMO IL 30% DEL NOSTRO FABBISOGNO ENERGETICO...UNO XENOFOBO SUL PONTE DI COMANDO CACCIA I FIGLI DELL'AFRICA (forse)...UN GENIO!!! AH AH AH

Mborsa

Mar, 04/09/2018 - 20:58

La sig.ra Merkel ha fatto e disfatto con gli immigrati della rotta balcanica nell'osannante apprezzamento dei media italiani. Giusto ricordare che ha sbagliato come altri (es.Renzi) la politica della immigrazione ed ora in Germania si vede il peggio dei contrari alla immigrazione incontrollata. Molti media dovrebbero chiedere scusa ai propri lettori per le errate valutazioni della sig.ra Merkel e del sig. V. Orban.

maurizio50

Mar, 04/09/2018 - 21:40

Chi non ha motivo o ragione o diritto di stare in Italia, va espulso.E il primo tra tutti deve essere l'inutile Mons. Galantino, personaggio da perdere piu' presto che in fretta.!!!

ziobeppe1951

Mar, 04/09/2018 - 21:44

DEMETRAecc....i figli dall’Africa vanno cacciati e gli si deve insegnar loro a pescare..e non a servir loro il pesce su di un piatto d’argento ...altra cosa importante ..la revolucion, la pertigianeria, appendere all’albero più alto il dittatore che affama la plebe..la xenofobia è nel vostro cervelletto rosso

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 04/09/2018 - 22:31

@Giulio42 - ma credi alle favole? Dall'età non dovresti più abboccare. E i giudici dove li metti? Facile dire non fa. Appena si muove, gli saltano tutti addosso, alleati pure, vedi Fico che sembra alleato del PD. E alle feste dell' "umidità" si vede chiaramente. Se non ci diamo una scossa e ribaltiamo queste leggi capestro che stanno distruggendo la nazione, neppure Richelieu riuscirebbe.

Italianinelmondo

Mer, 05/09/2018 - 07:33

siiiiiiii non fermarti fuori tutti i clandestini e fannulloni africani

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 05/09/2018 - 08:48

Quando certi giudici di sinistra cominceranno ad applicare veramente le direttive governative e le leggi esistenti in materia, abbandonando la metodologia creativa, il problema comincerà a risolversi in fretta.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 05/09/2018 - 08:57

@Roberto_70 - servirebbe anche buttare fuori chi quei decreti li ha firmati, ma non ha previsto il controllo se tali decreti venissero effettuati veramente. Allora si che la prassi diventerebbe molto celere.

omaha

Mer, 05/09/2018 - 09:09

Salvini è l'unico del governo che stsa facendo qualcosa di concreto, per sicurezza ed immigrati Non è tifo, è un dato di fatto Il danno lo sta facendo il M5S, se lo spresd è su è solo colpa loro

titina

Mer, 05/09/2018 - 09:45

Espulsione veloce: chi è senza documenti deve essere espulso immediatamente. Così ai prossimi sbarchi l'espulsione può essere rapida, con un documento, anzi chi sa che non ha diritto al rifugio non parte neppure.

DemetraAtenaAngerona

Mer, 05/09/2018 - 15:54

@ziobebbe1951..non sono per l'accoglienza "porte spalancate" sono favorevole a un revisione meno restrittiva dei visti d'ingresso e per un BUON PIANO MARSHALL AFRICA, utile a loro, utile a noi, utile a tutta l'umanità. Comunque i dati ISTAT parlano chiaro i 55 enni italiani sono il doppio dei 15 enni, non credo che nessuna politica incentivante alla natalità italiana possa pareggiare la differenza, mi auguro e credo sia possibile trovare dei rimedi ai lavori precari, saltuari e mal pagati, sta di fatto che tra 10 anni i 55 saranno dei 65enni e i 15 dei 25enni, serviranno dei giovani per reggere il peso dei 65. In Europa la situazione e simile e anche in Russia...in Africa NO...Sara utile aprire ai visti...un PIANO MARSHALL AFRICA SCOLASTICO CI TORNERÀ UTILE...una Terra un Umanità....ps vostra??? di chi???