Le milanesi indossano la «cintura rosa»

Sangue freddo e la mossa giusta. Le milanesi non avranno problemi a «stendere» gli eventuali aggressori in agguato. Da oggi sono aperti i corsi di prevenzione e autodifesa al femminile organizzati dagli assessorati comunali alla Salute e alla Sicurezza con la collaborazione della polizia municipale. Dodici incontri gratuiti - tre con lo psicologo e nove di pratica pura - per diventare «cintura rosa» e affrontare senza paura le situazioni di pericolo. Ieri, un assaggio delle lezioni è stato offerto ai milanesi all’Ottagono, dove anche l’assessore Carla De Albertis ha dato dimostrazione pratica di come basti poco per mettere al tappeto un aggressore. Ma «imparare a prevenire - ammette - è l’azione più giusta per mettersi al riparo da incontri potenzialmente spiacevoli e da eventuali situazioni di rischio». Il pericolo «può spesso essere evitato, e quando non è possibile può essere gestito in modo responsabile». Questo il motivo delle tre lezioni teorico-psicologiche (tenute dal dottor Angelo Compare): saranno spiegate le differenti caratteristiche e tipologie di aggressione e aggressore, come chiedere aiuto in modo efficace, come comportarsi in presenza di un balordo. La fase di preparazione fisica punta invece a migliorare la velocità, forza e resistenza delle partecipanti, acquisire maggiore sicurezza in se stesse, imparare da un gruppo di esperti di arti marziali le teniche elementari di autodifesa.
Il corso - dodici lezioni da oggi al 25 o 26 ottobre (a seconda della sede scelta)- è completamente gratuito: la parte teorica si terrà all’acquario civico di viale Gadio, al consiglio di zona 6 in via Legioni Romane 54, al Museo di storia naturale dei Giardini Montanelli o alla scuola della polizia municipale in via Boeri 7. Per le esercitazioni pratiche invece saranno allestiti degli stand all’aperto al parco Solari, ai Giardini Montanelli e al parco Sempione. Per informazioni e iscrizioni è disponibile il numero verde 800.913.913. L’assessore De Albertis ha anche presentato una serie di appuntamenti televisivi su Telelombardia: spiegazioni e consigli utili per prevenire e affrontare eventuali aggressioni infatti andranno anche in onda, ogni giovedì alle 7.30 e ogni venerdì alle 24.
Il vicesindaco Riccardo De Corato, che è anche assessore comunale alla Sicurezza, ricorda che questa iniziativa arricchisce il panorama delle iniziative già realizzate per la sicurezza del mondo femminile, dalle «700 telecamere in tutta la città» alle «144 colonnine sos in aree a rischio, interventi per l’illuminazione delle aree degradate».