Milano, Vendola getta la maschera: "Abbracciamo i rom e i musulmani"

Il leader di <em>Sinistra ecologia e libertà</em> in piazza del Duomo per festeggiare la vittoria di Giuliano Pisapia alle comunali: &quot;Questo è un avviso di sfratto al presidente del Consiglio&quot;. E poi: &quot;Quando penso che la Gelmini è ministro sto male&quot;. E poi la solita retorica: &quot;Abbracciamo i fratelli rom&quot;

Vendola marcia su Milano. Nemmeno un'ora dopo il risultato definitivo che attribuisce la poltrona di Palazzo Marino a Giuliano Pisapia, il presidente di Sinistra ecologia e libertà arriva a Milano per appendere il cappello e la faccia sulla vittoria di Giuliano Pisapia. E per lanciare il suo messaggio davanti a un tappeto di bandiere rosse e pugni chiusi: siamo partiti da Milano per liberare l'Italia dal berlusconismo, dopo palazzo Marino tocca a palazzo Chigi. 

Un Vendola sicuramente emozionato, ma anche agitato e scomposto rilascia dichiarazioni ai giornalisti e poi arringa la folla dando spolvro a tutto il repertorio della demagogia vendoliana. Il governatore della Puglia gongola e mostra il volto della vittoria moderata: "Oggi cambia tutto". "È doloroso, vivere in un Paese in cui improvvisamente appare Borghezio, poi torni a casa e ti ricordi che Gelmini fa il ministro. Però ti accorgi che oggi è cambiato tutto, che l’ipocrisia degli affaristi è stata battuta dalla mitezza di Pisapia. Sono venuto da Bari per abbracciare voi e tutti i pugliesi di Milano". Il clima è da Liberazione e Vendola lo cavalca: "Una vittoria imponente, travolgente, un avviso di sfratto per chi occupa Palazzo Chigi. Ora mi aspetto le elezioni anticipate, perchè finisca un incubo". E poi, in preda all'emozione, svela il progetto per la Milano del futuro: "Ora abbracciamo i fratelli rom e musulmani". Toni molto diversi daquelli usati in campagna elettorale. Tanto che anche Enrico Mentana (non certo berlusconiano), in collegamento dagli studi del tg di La7, stigmatizza con ironia: "E' una fortuna per Pisapia che Vendola abbia fatto questo comizio solo dopo la sua elezione". Appunto. Se il buongiorno si vede dal mattino...