Adesso Leonardo si studia con la realtà virtuale

Imparare a tirare con l'arco per difendere il Castello Sforzesco. Marco Arena e Samuele Franco Zanchi hanno avviato con successo il primo progetto di «edutainment», cioè l'unione tra educazione e intrattenimento grazie alla realtà virtuale. Hanno aperto nell'aprile 2018 con un tour dentro il Castello, ma per quest'anno stanno lavorando a un progetto dedicato a Leonardo. Hanno 8 caschi per la realtà aumentata, altrettanti computer e periferiche frutto di un investimento personale di 30mila euro e un finanziamento ottenuto da un fondo dedicato alle startup del Ministero dello Sviluppo economico. Fondo che, come specifica Arena «in realtà non molti conoscono, ma è essenziale per ottenere credito dalle banche visto che garantisce il prestito fino all'80 per cento». In un anno di attività hanno già avuto cinquemila clienti, segno che l'idea piace e può piacere ancora di più: la spiegazione delle Cinque Giornate di Milano potrebbe risultare molto più accattivante e facile da ricordare con una tecnologia simile. Per non parlare di tutta la storia come materia scolastica con le numerose ricorrenze. Per adesso su tripadvisor i commenti sono tutti entusiasti dei test del progetto al Castello, soprattutto le famiglie sono estremamente soddisfatte per l'effetto sui figli. Anche se per adesso si può vivere l'esperienza solo in piccoli gruppi.

Mbon