Aggressioni, ritardi, denunce mezzi pubblici nella bufera

Codacons e sindacati diffidano Atm: «Più sicurezza» E il sindaco di Vigevano porta Trenord in Procura

Ci mancava la denuncia depositata in Procura dal Comune di Vigevano. Nella settimana nera di Trenord, tra il capotreno picchiato a Cremona dal papà di un ragazzo disabile dopo una lite, il ventenne arrestato perchè rapinava pendolari con un mitra giocattolo, il poliziotto aggredito da una decina di profughi sulla linea Milano-Lecco, la capotreno schiaffeggiata su un treno partito da Porta Garibaldi e diretto a Como, un convoglio preso a sassate da un extracomunitario a Greco-Marelli e il caso dei pendolari scesi giù lungo i binari perchè il treno era fermo da un'ora e mezza tra Novara e Milano, ieri il sindaco di Vigevano Andrea Sala, leghista, ha denunciato Trenord per interruzione di servizio. Il primo cittadino e l'assessore ai Trasporti Furio Suvilla hanno trasmesso alla Procura una comunicazione di notizia di reato dopo i disservizi degli ultimi mesi. La loro denuncia si concentra in particolare sulle soppressioni programmate, come quelle dei collegamenti sostitutivi di autobus delle serate del 10 e 11 febbraio in partenza da Milano Porta Genova. Le soppressioni, accusano, «devono essere legate a fatti imprevedibili, non programmate dallo stesso gestore». In quel caso «sono state decise e comunicate in anticipo per l'impossibilità di garantire la sicurezza dei conducenti. Ma chi gestisce un servizio pubblico non può cancellare le corse perchè non è in grado di adottare le misure necessarie». La denuncia vuol essere «il messaggio forte e chiaro ai pendolari che noi siamo dalla loro parte» Il sindaco leghista non si fa problemi ad attaccare indirettamente la Regione governata dal Carroccio e socia di Trenord attraverso Fnm. «Io sono sindaco di tutti i vigevanesi, semmai è un assist alla Regione in vista del prossimo contratto di servizio». Trenord precisa che il servizio di bus sostitutivi è affidato al Consorzio Elio che, nello specifico caso della Milano-Mortara,dopo ripetuti atti vandalici e minacce ha comunicato lo scorso 22 dicembre la sospensione delle corse nelle giornate festive e prefestive. Trenord ha «più volte sollecitato» il rispetto del contratto, poi ha affidato con urgenza il servizio a un'altra società ma, ma dopo l'ennesimo raid anche questa il 6 febbraio ha restituito il mandato. A quel punto «benché non rientri nelle proprie competenze» l'azienda ha organizzato servizi di vigilantes e il consorzio la scorta armata a bordo.

Non se la passa meglio Atm. Nella notte tra sabato e domenica l'ennesima aggressione a dipendenti, questa volta in piazzale Cadorna dove due addetti sono intervenuti perchè un bus sostitutivo della M2 alle 3.30 si era dovuto fermare a causa di atti vandalici. «É ora che le istituzioni e l'azienda intraprendano azioni efficaci per tutelare la sicurezza di cittadini e colleghi» ha tuonato l'Rsu. A fianco dei sindacati si schiera il Codacons, che definisce la situazione «inaccettabile» e sottolinea che «desta ancora più preoccupazione che l'episodio sia avvenuto in pieno centro». Diffiderà Atm e Comune ad «adottare tutte le cautele necessarie per garantire la sicurezza».

Commenti

ginobernard

Mar, 15/05/2018 - 08:53

diventerà sempre più una roulette russa ... l'unica speranza è votare per un partito politico che almeno promette di mettere un freno a questa ondata di bestialità con pugno duro. Io sono anche per le pene corporali pesanti tipo fustigazione o legnate sulla schiena, del tipo di quelle usate nei paesi di provenienza di questi luridi bastardi violenti. Alla violenza risponderei con una violenza ancora più grande ... e vediamo chi la vince.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 15/05/2018 - 09:24

Eh sì Trenord ha scocciato. Fa schifo come gestisce questa cosa, ed è normale che tutti alzino la voce se fai vivere i barboni nelle stazioni.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 15/05/2018 - 09:32

tutte queste cose succedono perché siamo invasi da clandestini che se ne fregano delle leggi e delle norme esistenti. Pretendono di viaggiare gratis e guai se osi contraddirli. I dipendenti selle società rischiano la pelle ogni giorno contro questi delinquenti.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 15/05/2018 - 09:48

Grande lungimiranza di Trenord! Garantire la presenza a bordo dei treni di portoghesi di colore in quantità industriali e licenziare i controllori che, pestati a sangue, osano "insultare" gli irregolari. Vedo molto lavoro per la Lega...

qwewqww

Mar, 15/05/2018 - 09:56

Eh d'altronde con il mercato dell'auto in diminuzione bisognerà pur inventarsi qualcosa per rivitalizzarlo e aumentare le vendite di auto, spostando i pendolari dai mezzi pubblici all'auto...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 15/05/2018 - 11:51

eppure a qualcuno tutto questo degradone va fiero. Vedi Majorino.

mozzafiato

Mar, 15/05/2018 - 13:25

Una rilevazione di alcuni anni fa, accertava che IN ITALIA C'ERA IL NUMERO PIU'ALTO AL MONDO DI ADDETTI ALLA PS IN RAPPORTO ALLA POPOLAZIONE. La gente perbene attenta a cio' che vede attorno a se, avra' notato che invece, DA ANNI, LA PS E' SCOMPARSA DALLE STRADE ! Come mai NESSUNA FORZA POLITICA si interroga su questa tragicomica realta' ? Dove sono e cosa fanno i nostri agenti, invece di presidiare il territorio, cosi come dovrebbero fare ?