Aiutare l'adolescente a uscire dal disagio Ecco com'è possibile

Il passaggio dal bambino all'adulto sia per il fisico in trasformazione, sia per la psiche che cambia totalmente, ha la necessità di creare una propria identità staccandosi dagli adulti, genitori compresi. In questo contesto di grandi cambiamenti,  l'adolescente si trova in un  momento difficile della sua vita, con molte domande e modelli precedenti non più validi, circondato da realtà che frequentemente li fa sentire inadeguati. La nuova generazione vuole essere libera di agire, ma anche di parlare e di raccontare, senza essere giudicata, perché comunque sente la necessità di un sostegno e di una  guida. Talvolta i genitori non hanno tempo o pazienza di confrontarsi con le loro problematiche; altro deterrente è poi l'imbarazzo e la vergogna dei figli nel confidarsi con i propri genitori su alcuni temi. Sorriso Telefono Giovani è un servizio che mette a disposizione 30 volontari, (lunedì-venerdì, 15,30-22 e nei festivi 17-20,30) sottoposti a formazione continua, per sostenere i ragazzi nel momento del bisogno rispettandone l'anonimato e offrendo un ascolto empatico, una parola di  sostegno e un aiuto concreto. Qui la voce amica di un adulto, che con grande sensibilità e competenza aiuta il ragazzo a esprimere il suo disagio e, dopo aver conosciuto il contesto in cui si trova, gli prospetta alternative e soluzioni al suo problema, compresa la ricerca di appoggio in famiglia o a persone adulte e l'invio ai servizi sociali. I volontari rispondono a 5mila richieste l'anno tramite telefono, skype, forum, e-mail. Per mantenere in vita questo tipo di attività, conservandone la qualità, occorrono mezzi e sostegni; ecco perché una donazione, un lascito (in denaro, titoli o anche di immobili), è fondamentale per questa preziosa istituzione. Info: www.sorrisotelefonogiovani.itViPer