Altro che blocchi auto, basta il sole

Non serve la domenica a piedi per portare la gente in strada. Ieri parchi pieni, frotte di gente in bici e a passeggio

Maniche corte e niente calze. Milano ha reso onore al primo, attesissimo, fine settimana di sole. A dimostrazione di una verità semplice e forte: non serve imporre la «domenica a spasso» perché i milanesi lascino a casa l'auto, prendano la bici e si gustino la città. Non servono miriadi di eventi né grandi proclami ecologisti. Basta solo una bella giornata con il termometro a 20-25 gradi.

Anche senza il decalogo Pisapia, la gente si è gustata la giornata all'aria aperta con pranzi in terrazza, pic nic nei parchi e gite. Presi d'assalto i tavolini all'aperto dei bar del centro e sui Navigli dove le turiste hanno cercato la prima tintarella scoprendo le spalle e il decolleté. Proprio sui Navigli la primavera è esplosa in piena regola, tra ortensie, margherite, glicini e rose. E se si può la mostra mercato dei fiori ha riscosso ancor più successo delle passate stagioni. Tra le bancarelle, coloratissime, si sono dilungati appassionati di botanica e curiosi, ed è convogliato anche il pubblico del Salone del Mobile reduce dal tour tra i padiglioni della fiera e gli eventi del Fuori Salone.

Per di più da venerdì scorso, giusto in tempo per il bel tempo, ha ripreso la navigazione sulla linea delle Conche nel fine settimana (e ogni venerdì pomeriggio). Alla partenza dell'Alzaia Naviglio Grande si sono presentati in centinaia, entusiasti di vedere finalmente i canali pieni d'acqua e non più pozzanghere desolate e sporche. Il tragitto sotto i ponti dei Navigli proseguirà fino al 22 settembre e quest'anno spunta una novità: la tariffa agevolata per le famiglie (25 euro per due genitori e un bambino durante la prima «crociera» del mattino e del pomeriggio).

Anche il popolo degli allergici si è potuto gustare nei parchi la brezza primaverile senza problemi: quest'anno le fioriture sono un po' indietro e l'allarme pollini non è ancora scattato. Al Parco Nord la cooperativa sociale Koinè ha organizzato un raduno di bambini dietro al centro scolastico e li ha fatti giocare per tutto il pomeriggio con sfide a squadre e intrattenimenti vari. Al Parco agricolo Sud sono invece state organizzate visite guidate per famiglie all'oasi dei Laghetti di Tolcinasco. Insieme agli educatori, i bambini (da 6 anni) si sono cimentati nel birdwathcing ed hanno imparato a usare il binocolo e ad ascoltare i versi, per poter identificare le diverse specie di uccelli che vivono nell'oasi. Poi, come veri ornitologi, hanno manipolato reperti naturali, per capire come questi animali abbiano conquistato l'aria.

Felici della primavera finalmente cominciata anche i commercianti: finora è stato inutile esporre abitini corti e camicie a mezza manica. Faceva troppo freddo perché ai clienti venisse voglia di fare acquisti. La svolta climatica si tradurrà anche in una svolta per i conti. Il bel tempo infatti proseguirà almeno per tutto il fine settimana: l'anticiclone delle Azzorre rimarrà sul nostro Paese. Addirittura le previsioni parlano di temperature in aumento: i valori supereranno le medie stagionali anche di 10 gradi e si toccheranno i 26 gradi.