Alvisi, l'artigiano che ripara le scarpe al mondo

Esperto in calzature di pregio, con Internet il volume d'affari è più 40%

Paola FucilieriL'uomo che ripara le scarpe a tutto il mondo (una delle ultime paia è arrivata dritta dritta dalla Nuova Zelanda, non so se ci spieghiamo, ndr) si chiama Ermanno Alvisi, ha 69 anni e, insieme al figlio 44enne Luca, a Luis Uceda, un «recente acquisto» di origine peruviana («bravissimo» assicura Alvisi) e alla paziente consorte Sandra, dal 1978 è una specie di celebrità milanese che il mondo c'invidia. Avete presente la frase del tipo: «Se Alvisi non può fare nulla per le tue scarpe, allora significa che nessuno altro potrà fare nulla»? Ecco: nello storico negozio di via Mameli 24 funziona proprio così: No Alvisi, no party.Nella bottega artigiana si lavora in continuazione, senza mai dimenticarsi del sorriso o accennare alla fatica che l'orgoglio della perfezione richiede. «All'inizio facevamo lavori più semplici, quindi ci siamo specializzati in scarpe di pregio, nella risuolatura di calzature con lavorazione "Goodyear", quella tipica della maggior parte delle scarpe inglesi e americane di alta qualità (Church's, Clarks, Saxone, Tricker's, John Lobb ...) e nella cura e manutenzione delle calzature».I clienti dei negozi di Montenapo e del centro che conta, infatti, fioccano. E non solo grandissimi nomi del fashion system come Sergio Rossi e Tom Ford, con i quali la calzoleria intrattiene da decenni rapporti di collaborazione soddisfacenti, ma oltre a qualche nome dello spettacolo (Gerry Scotti è un cliente fisso) e dello sport, come l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri - una valanga di anonimi signori e signore.«C'è un cliente genovese che ci manda pacchi di Church's, donne che ci spediscono Louboutin dalla Sardegna, dalla Sicilia, dalla Svizzera, dalla Francia, da Tenerife - spiega ancora Alvisi -. Non si lamentano mai per i tempi. E nemmeno per i prezzi (che, detto tra noi, sono inn linea con quelli milanesi , ndr). Alcuni ci mandano borsoni di scarpe solo da lavare. Molto curiose sono le personalizzazioni. Uomini che spendono anche 2.500 euro per un paio di scarpe, ma poi le vogliono tutte con suole di diversi colori. Sì, gli uomini sono tosti in questo campo: moltissimi ci chiedono non me le lucidi, lo faccio da me».Gli Alvisi sono specializzati anche nella vendita di forme in legno di cedro o di prodotti naturali artigianali da usare a casa per la lucidatura. E dal 2000, con l'aiuto di internet (consultate il sito www.alvisimilano.it) il loro lavoro è incrementato del 40 per cento.