Area B, altre 10 telecamere accese da dicembre

Da via Corelli a Rubattino, ecco la mappa. Da oggi vietati i diesel Euro 4: lite con la Regione

Scatta la stretta in Area B, da oggi il divieto dalle 7.30 alle 19.30, dal lunedì al venerdì, è esteso anche ai diesel Euro 4 senza filtro e a ciclomotori e moto a gasolio Euro 0 e 1. É il secondo step della ztl antismog avviata il 25 febbraio, sono colpiti circa 26.300 diesel per il trasporto persone immatricolati nel territorio del Comune e 74.300 nell'area della Città metropolitana (i veicoli merci saranno bloccati da ottobre 2020). Come nella prima fase, tutti i proprietari dei nuovi veicoli «banditi» avranno a disposizione 50 pass per entrare senza rischio di multa. I varchi di accesso sono in totale 187 ed entro il 2020 saranno tutti dotati di telecamere ma al momento sono attive solo 15 telecamere tra via Anassagora, Pirelli, viale Sarca, via Giuditta Pasta, Gallarate, Tofano, Basilea, Zurigo, Gonin, Baroni, Cassinis, Rogoredo, Carlo Feltrinelli, Mecenate, Fantoli. Dallo scorso luglio è iniziata la posa del secondo lotto e ad oggi è stata completata per 10 nuovi apparecchi in fase di collegamento e configurazione. Gli impianti sono collocati in via Corelli, Camillo e Otto Cima, Rubattino, Caduti di Marcinelle, Monneret de Villard, Carnia, Palmanova e Palmanova altezza ponte della ferrovia, Cambini, Clitumno. Cominceranno a multare dall'inizio di dicembre, al termine dei 30 giorni di pre-esercizio. E il Comune ricorda è già in corso la posa delle telecamere successive e la gara per l'acquisto di ulteriori 99 telecamere che saranno installate a partire dall'inizio del 2020. La giunta ha approvato nei giorni scorsi anche alcune modifiche ad Area C e fa sapere che proseguirà fino al 30 settembre 2020 la sperimentazione della finestra di divieto di accesso per i veicoli adibiti al trasporto merci tra le ore 8 e le 10 dal lunedì al venerdì. Nella prima fase di Area B sono state attivate 267 scatole nere sui furgoni degli ambulanti e l'assessore alla Mobilità Marco Granelli riferisce che l'89% ha percorso al massimo 4 km nella ztl. Ma è match con la Regione che da oggi raccoglie le adesioni a Move-In (monitoraggio dei veicoli inquinanti), il progetto sperimentale, sempre con sistema di scatola nera a bordo, che consente ai cittadini che fanno un uso limitato delle auto più inquinanti (da mille a 7mila km/anno per i privati e da 2mila a 9mila per i commerciali) di ottenere una deroga chilometrica ai divieti antismog. «L'obiettivo - puntualizza all'Ambiente l'assessore Raffaele Cattaneo - è limitare le emissioni senza impedire la mobilità. Alla logica di Area B, basata su divieti e sanzioni, preferiamo quella degli incentivi». Bocciate ieri in consiglio comunale le mozioni di Fabrizio De Pasquale (Fi) e Andrea Mascaretti (Fdi) che chiedevano il rinvio di un anno per i diesel Euro 4. E oggi Andrea Monti (Lega) in consiglio regionale chiederà di applicare Move-In anche in Area B per evitare discriminazioni.

ChiCa