Aumentano i ciclisti: in centro sono il 16% in più

Primi dati delle 12 postazioni che hanno registrato i passaggi: record nelle vie più sicure

Aumentano i ciclisti in città. Un aumento sensibile che risulta dal sedicesimo censimento fatto dai volontari di Fiab Milano Ciclobby. Un aumento costante visto fin dalle prime rilevazioni iniziate nel 2003 con dati che quest'anno in particolare registrano un balzo in avanti con un incremento a due cifre rispetto all'anno precedente mai riscontrato in passato.

«Il rilevamento si è svolto grazie alla disponibilità di più di 60 volontari dell'associazione- spiega una nota di Ciclobby- che si sono dati il turno alle postazioni situate lungo la cerchia dei navigli e hanno conteggiato i passaggi dei ciclisti da e per il centro città». Le postazioni di rilevamento sono quelle storiche attive per 12 ore al giorno dae 07.30 alle 19.30: via Beltrami- piazza Cairoli, Porta Romana- via Santa Sofia, corso Venezia-via Senato, corso Venezia (Planetario), Porta Vittoria- largo Augusto, corso Magenta- via Carducci. «Il recupero, l'elaborazione e la messa a confronto di tutti i dati richiederanno parecchio tempo- spiega Ciclobby- Per poter anticipare qualche numero, abbiamo elaborato un campione di dati, utilizzando le rilevazioni delle tre postazioni più significative comparandoli con quelli dell'anno precedente». In via Beltrami-piazza Cairoli: si passa da 1.700 passaggi del 2015 a 1.958 passaggi nel 2016, con un aumento del 15,11%; in porta Romana-via Santa Sofia: si passa da 919 a 944, con un aumento del 2,72%; in corso Venezia-via Senato: si passa da 1.649 passaggi a 2.057, pari ad un aumento percentuale del 24,74%. Sommando tutti i passaggi qui considerati (2015 = 4.269; 2016 = 4.959), si riscontra un aumento del 16,16 % di passaggi dei ciclisti da e per il centro città. «L'aumento dei passaggi è avvenuto nella postazione via Beltrami-largo Cairoli dove i ciclisti provengono (e si dirigono) da un'area pedonale, dotata di infrastrutture ciclabili- spiega Ciclobby- L'altro significativo aumento si è registrato nella postazione corso Venezia-via Senato: è una direttrice importante, lineare, che a tratti presenta percorsi dedicati alla bicicletta». Dove l'aumento è stato minimo è lungo l'asse di corso di porta Romana: una strada stretta, percorsa dal tram, con la presenza di rotaie e pavè, traffico veicolare sostenuto. La crescita del numero dei passaggi dei ciclisti si è verifica nelle due postazioni che hanno presenza di percorsi dedicati alle biciclette, ridotto traffico automobilistico e dove ci sono condizioni che creano sicurezza o che ne aumentano la percezione.

ARuz