In auto con 23 chili di marijuana nel borsone della palestra

L’uomo, un italiano di 35 anni, incensurato, è stato fermato dagli agenti del commissariato di Cinisello Balsamo in occasione di un ordinario servizio di controllo del territorio

Girava in auto con 23 chili di marijuana. Tutti nascosti all’interno di un grande borsone da palestra caricato sul sedile posteriore della macchina.

Così intorno al detentore di una tale quantità di droga, un uomo italiano di 35 anni, incensurato, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, sono scattate le manette.

Il trentacinquenne è stato fermato mercoledì pomeriggio dai poliziotti della squadra volanti del commissariato di Cinisello Balsamo, in provincia di Milano, in occasione di un ordinario servizio di controllo del territorio.

Gli agenti erano al lavoro in via Sabin, nella periferia cittadina. Quando il conducente incensurato ha incrociato la volante non ha avuto dubbi: doveva evitare di farsi fermare. Il giovane ha quindi parcheggiato il veicolo, è sceso dall’abitacolo e si è allontanato repentinamente.

Ma proprio l’atteggiamento del guidatore del mezzo non è passato inosservato agli occhi attenti degli agenti che, insospettiti, l’hanno fermato e hanno perquisito la sua automobile. A catturare l’attenzione dei poliziotti è stato innanzitutto un un grosso borsone da palestra che era stato caricato sul sedile posteriore. L’hanno aperto: così hanno scoperto che dentro erano stipati quaranta sacchetti trasparenti confezionati, contenenti sostanza stupefacente di tipo marijuana, per un peso complessivo di circa 23 chilogrammi.

Gli uomini in divisa sono poi passati alla perquisizione domiciliare. A casa del trentacinquenne, nella vicina Cormano, gli agenti hanno trovato quattro grammi di cocaina e 1.800 euro in contanti.

Ora le indagini faranno il loro corso. E’ ipotizzabile, vista l’ingente carico di marijuana che trasportava, che il giovane fosse un corriere della droga o un addetto allo stoccaggio.

Il trentacinquenne è stato accompagnato negli uffici del commissariato di Cinisello Balsamo e arrestato per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. L’uomo è stato associato nella casa circondariale di Monza a disposizione della competente autorità giudiziaria.

Solo un mese fa, i carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni, in collaborazione con il nucleo cinofili, avevano effettuato un’importante operazione nei comuni di Cinisello Balsamo e di Sesto San Giovanni che aveva portato all’arresto di undici persone, delle quali sette per detenzione e spaccio di droga, e al sequestro di poco meno di mezzo chilo di sostanze stupefacenti e di 6.000 euro in contanti. I militari allora erano entrati anche in due istituti superiori cinisellesi: in quell’occasione, per disfarsi della droga alcuni studenti avevano perfino lanciato le dosi dalle finestre.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Sab, 09/11/2019 - 13:47

consumo personale????