Badante ruba monili a malato A denunciarla è suo marito

Non è tutto oro quel che luccica. «Però quanto luccica» avrà pensato la donna di 29 anni, di professione badante, mentre ripuliva la cassaforte del 90enne malato a cui prestava assistenza, a Milano. Un forziere zeppo di gioielli al cui «fascino» la signora non ha saputo sottrarsi. Ma che una volta tra le sue mani non potevano passare inosservati. Infatti la badante, che abita a Gallarate, è stata denunciata addirittura dal compagno e suo convivente. Che alla vista di tutti quei monili, non ha potuto che sospettare qualcosa di molto losco e così ha contattato il commissariato.

Gli uomini dell'Anticrimine hanno così rintracciato l'anziano i cui familiari hanno confermato l'effettiva sparizione di tutti i gioielli di famiglia custoditi in casa. Subito dopo i poliziotti hanno quindi individuato il «compro oro» di Gallarate dove la badante, il 5 e il 13 giugno, ha venduto i preziosi. Parte sono stati così recuperati e restituiti al proprietario, compresa la sua fede nuziale con incisa la data del matrimonio risalente al 1954 e che per l'uomo ha un valore intrinseco. Molti altri purtroppo non erano più nelle mani del titolare del negozio perché già fusi.

PaFu