Basiglio, oggi il gazebo del centrodestra con il candidato Patera

Imprenditore, manager, volontario sulle ambulanze. Simone Patera ha 27 anni, ma «non è rimasto con le mani in mano», come afferma lui stesso. Oggi si candida alla guida del Comune di Basiglio, sostenuto da una lista composta da La straordinaria Basiglio, Forza Italia, Lega e Movimento ambientalista. L'obbiettivo delle forze riunitesi intorno a lui è di «riportare la politica a occuparsi della qualità della vita e abbandonare gli insulti che l'hanno caratterizzata in questi ultimi dieci anni». Un compito ambizioso per la prima sfida diretta nell'agone politico per Patera: fino ad oggi ha vestito i panni del tecnico, tenendosi un passo indietro rispetto ai politici del territorio. Un anno e mezzo fa però ha partecipato alla creazione del gruppo «La straordinaria Basiglio» e oggi è riuscito a convincere anche i partiti di centrodestra a candidarlo a sindaco. In questi anni ha fondato il centro studi Dokeo, vestito i panni del project manager e quelli del volontario sulle ambulanze. Adesso poggia il suo programma su un punto fondamentale, l'ambiente: «Abbiamo intenzione di mettere la protezione dell'ambiente al centro della nostra attività amministrativa spiega Patera Il modo pratico con cui perseguire questo scopo è di nominare un assessore all'Ambiente che probabilmente sarà del Movimento animalista». Oggi il centrodestra a Basiglio sarà in piazza Marco Polo con un gazebo e il candidato sindaco Patera per illustrare le proprie idee ai cittadini.

MBon