"Bimbe spose a 9 anni": ecco chi sono i "prof" degli imam milanesi

I capi delle moschee cittadine targate Caim addestrati a Istanbul da oscurantisti turchi

C'è un ponte fra Milano e Istanbul. Nella (ex) laica Turchia, guidata dal leader islamico Recep Tayyp Erdogan, è caduto anche l'ultimo tabù. Con un pronunciamento del Diyanet, la massima autorità religiosa (e statale) del Paese, è stata ridotta l'età minima per sposarsi. «Giusto il matrimonio a 9 anni» ha titolato «La Stampa», dando conto della notizia comparsa sui quotidiani di opposizione turchi pochi giorni fa e confermata sul sito della stessa Diyanet. Secondo quanto riportato dal giornale «Sozcu», citato dalle agenzie, il matrimonio di bambine di 9 anni sarebbe stato addirittura definito «necessario» per evitare che le bambine vivano «relazioni illegittime». Attualmente in Turchia il matrimonio è permesso per i minori di 18 anni solo in «circostanze del tutto eccezionali» e previo consenso dei genitori o del tutore legale o del giudice.

L'ennesima prova di forza dell'islam oscurantista ha provocato grandi polemiche ed è stata seguita da varie ritrattazioni, mentre la nota esplicativa della legge islamica è scomparsa dal sito. Impossibile, però, cancellare il legame che lega la Diyanet ai musulmani casa nostra, o meglio a una parte dei musulmani locali, quelli del Caim, il coordinamento dei centri islamici di Milano, Monza e Brianza. In rete è ancora reperibile, dal portale del Caim, un bando per le borse di studio destinate agli studi in Scienze islamiche. Nel documento del 2015 si legge: «Il Coordinamento delle associazioni islamiche di Milano, Monza e Brianza, in collaborazione con Diyanet, l'Agenzia per gli Affari religiosi della Turchia, mette a disposizione dei musulmani italiani cinque borse di studio per giovani che vogliano conseguire la laurea in Scienze islamiche».

La Diyanet che ha dato il via libera all'abbassamento dell'età minima per il matrimonio, figura insomma come «garante» degli studi islamici degli imam milanesi. Tutti sanno quanto sia rilevante per i fedeli la figura degli imam, anche e soprattutto in Paesi non musulmani, e quanto sia importante la formazione di questi «sacerdoti» islamici. È chiaro dunque che inquieta l'accostamento fra importanti centri islamici milanesi e questo islam di Stato che in Turchia sostiene Erdogan. D'altra parte del Caim fa parte la turca Milli Gorus, sigla inserita in una black-list dell'antiterrorismo tedesco. E il nuovo presidente del Caim, Osman Duran, arriva proprio da Milli Gorus, che a Milano ha sede in via Maderna. Dell'«addestramento» turco si era già parlato a suo tempo anche in Consiglio comunale, con Matteo Forte: «Legittimando il Caim e Milli Gorus - aveva detto - si permetterà che nei prossimi anni nei luoghi di culto su aree pubbliche del Comune ci saranno predicatori che certo, almeno a giudicare dalle parole di chi sarà chiamato a formarli, non promuoveranno il dialogo tra culture e fedi».

Commenti
Ritratto di roberto_g

roberto_g

Lun, 08/01/2018 - 00:24

Maledétti mòstri... è pensare che volevano entrare in Europa!

maurizio50

Lun, 08/01/2018 - 05:13

L'altissima civiltà che Donna Laura e associati vari di sinistra tanto ammirano!!!!!

Popi46

Lun, 08/01/2018 - 07:15

E ora che diranno tutti coloro che si scagliano contro i preti,frati,vescovi e cardinali pedofili?

fabiano199916

Lun, 08/01/2018 - 07:28

...non vedo problemi, all'aereoporto si controllino le persone sposate e l'età di queste, la legge italiana vieta la pedofilia. La scelta sta o nel non farli entrare o nel perseguirli secondo la legge.

FRATERRA

Lun, 08/01/2018 - 08:06

.......per solidarietà....e integrazione culturale....con chi ci dominerà tra non molto...sarebbe conveniente e doveroso...che si adegui anche l'itaglia......

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 08/01/2018 - 08:06

Le bestie sono meno animali di voi.

Happy1937

Lun, 08/01/2018 - 08:18

E poi vogliono anche farci credere, Papa compreso, che si tratta di persone civili!

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Lun, 08/01/2018 - 08:29

Be' che c'e' di strano? Secondo la logica dell'islam e' halal, visto che Aisha aveva 9 anni quando il pederasta l'ha sposata; sarebbe ora che i musulmani si leggano attentamente il corano e l'hadit e decidano finalmente da che parte stare; i 'non sapevo' e/o 'fraintendi' non sono accettabili

soldellavvenire

Lun, 08/01/2018 - 09:42

non avete titolo per scandalizzarvi: gli ipocriti siete VOI! voi preferite che ad abusare delle bambine siano i genitori, o i preti, o i maestri! per i musulmani il matrimonio è un sacramento per voi è più sacro l'odio, di esso vi nutrite e di esso creperete, per mano di quelli come voi

karpi

Lun, 08/01/2018 - 09:42

Come altri lettori hanno fatto notare, i filo-putiniani tacciono. Quelli che idolatrano Putin come un Dio che ci salva dall'Islam improvvisamente hanno perso la voce. Come commentare l'asse che vede uniti Putin, gli ayatollah iraniani (noti avversari dell'Islam) ed Erdogan (quello un tempo veniva chiamato Erdocan).... ah... già... contrordine compagni/camerati! Il compagno/camerata Erdogan è diventato amico del compagno/camerata Putin, quindi adesso è nostro amico.... e Maurizio Ferrini commenterebbe: "Non capisco, ma mi adeguo"

Luprotts70

Lun, 08/01/2018 - 10:06

Ma la vera tragedia sono i comunisti radical-chic che non commentano...

Reip

Lun, 08/01/2018 - 10:43

In qualunque paese civile questi sedicenti immam trogloditi e ignoranti, dovrebbero essere arrestati subito per istigazione a pratiche di pedofilia, abuso minorile, pedofilia, violenza sul minore etc etc! Qui abbiamo a che fare con delle bestie non con degli esseri umani. La loro assurda religione la loro cultura sono assolutamente illegali e del tutto inconciliabili con la cultura occidentalie basata per lo meno in teoria su principi sacrosanti di diritto, legalità, uguaglianza e democrazia! Se a questi orchi in Italia è permesso parlare, manifestare le proprie idiozie, e promuovere la propria violenta dottrina falsa bugiarda assurda e anacronistica, è perché siamo un paese debole, buonista, con delle leggi lassiste, timonato da un governo fallito e corrotto, schiavo del sistema dittatoriale di sinistra che ha tutto l’interesse a proteggere tutelare e promuovere l’invasione e il business dei finti profughi clandestini e la conseguente inevitabile islamizzazione.

Ritratto di nicolettapera

nicolettapera

Lun, 08/01/2018 - 10:44

soldellavenire.... ma cosa vai scrivendo... cosa c'entra l'odio con questo scempio delle bambine? se tu avessi una figlia di 9 anni vorresti che un uomo di 30 o 40 la sposasse e di conseguenza poi abusasse di lei? mi auguro di no, altrimenti sei della stessa pasta di questi maledetti.. maledetti da tutti gli dei e maledetto sia il loro dio che consente queste nefandezze..

giuliana

Lun, 08/01/2018 - 10:52

soldellavvenire- nell'islam non esiste alcuna sacralità e non esistono i Sacramenti. Il matrimonio, nell'islam, è un contratto che ha per oggetto la bambina la quale viene ceduta (venduta) dai suoi genitori in cambio di denaro o beni. Con il matrimonio si concretizza il passaggio di PROPRIETA', infatti la bambina (o la ragazza) diventa di proprietà del marito che può fare di lei ciò che vuole. Se la bambina ha nove anni, c'è l'aggravante della PEDOFILIA e STUPRO di minore. Da pena di morte.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 08/01/2018 - 10:53

Come si fa a non definirli peggio delle bestie? E le femministe comuniste onde stanno? La bonino? Il pampero?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 08/01/2018 - 11:22

Semplicemente vergognoso,eppure c'è gente che li vorrebbe in ITAGLIA,pure il francischiello li adora.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 08/01/2018 - 11:25

C'è solo da sperare che dopo il 4 marzo vinca la destra, meglio se destra destra perché di questo schifo ne abbiamo abbastanza!