Camionisti bielorussi litigano. Poi si accoltellano

Il litigio, sfociato poi in tentato omicidio, è avvenuto in un’area di servizio della A1. La vittima è finita in ospedale, mentre l’altro in manette

Tragica lite tra due camionisti ieri sera in un’area di servizio dell’Autosole, all’altezza del comune di San Zenone al Lambro, in provincia di Milano. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, il diverbio avrebbe avuto inizio poco prima delle 18. Due camionisti stranieri, sembrerebbe bielorussi, avrebbero litigato pesantemente e sarebbero stati divisi da un terzo autotrasportatore. Tutto sembrava tornato alla normalità e uno dei due litiganti è risalito sul Tir, in apparenza per riprendere il viaggio interrotto.

Peccato però che l’uomo era sì risalito sul camion, ma non per andarsene, bensì per afferrare un coltello, con il quale ha colpito alla schiena l’avversario 33enne della precedente disputa. La vittima è crollata al suolo ed è stata soccorsa dal personale medico che lo ha trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda di Milano, dove è stato ricoverato. Una pattuglia della polstrada ha invece arrestato il suo aggressore. Ancora da capire quale sia stato il motivo che abbia scatenato la violenta lite sfociata poi in tentato omicidio. Importante sarà il racconto dei testimoni presenti e dei due protagonisti.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Dom, 20/10/2019 - 10:49

semplice discussione tra connazionali allogeni!!