Il Capodanno cinese al Mandarin Oriental

Vip di arte, spettacolo e finanza per lo chef stellato Antonio Guida e la tradizionale Danza del leone

Bruno LippiUn esclusivo cocktail dinatoire ha festeggiato al Mandarin Oriental Milan il capodanno cinese e l'arrivo dell'anno della scimmia. Mandarin Bar all'interno dei quattro palazzi del XVIII secolo occupati dall'hotel in via Andegari, allestito con corone di orchidee bianche e archi di lanterne rosse e più di trecento ospiti illustri dei mondi più diversi tra moda, arte, spettacolo e finanza.Nel corso della serata, l'executive chef stellato del Mandarin Antonio Guida, ha preparato assaggi della sua cucina con raffinate reintepretazioni di tradizionali piatti orientali. Magnum di Berlucchi e al bancone raffinati cocktail tra cui un imperdibile Americano arricchito da una candida nuvola di wasabi. Musica della celebre dj Barbarella con playlist a tema appositamente creata.Momento clou della serata la «Danza del Leone», una coreografia tradizionale cinese che porta fortuna e benessere visto che il leone è animale sacro. Capace di scacciare il male con i suoi poteri. Il leone, interpretato da cultori di arti marziali e acrobati, è comparso a sorpresa nella corte del Mandarin Bar anticipato da un fragore di petardi e, dopo essersi avvolto nella sua sinuosa danza accompagnato dal ritmo di percussioni, piatti e gong, ha reso omaggio al nuovo anno lunare, l'Anno della Scimmia, inchinandosi di fronte a una grande scimmia di cioccolato portata in trionfo dagli chef. Molti degli ospiti, tra cui Francesca Cavallin, Luchino Visconti Di Modrone e Sava Bisazza, Guglielmo Miani, Matteo e Paola Fantoni, Albertina Geronazzo Alman, Matilde Marzotto, Edoardo Caovilla, Ennio Capasa, Candela Novembre si sono fatti coinvolgere dal leone nella danza e si sono divertiti a posare per scatti a tema cinese nel photo-corner creato ad hoc con lanterne, ombrellini, ventagli e una tenda di orchidee.