Case popolari prima a italiani: la svolta anti stranieri di Sesto

A Sesto San Giovanni 37 appartamenti su 39 vanno agli italiani. Con la sinistra erano 7 su 36. E il Tar dà ragione al Comune a guida centrodestra

I numeri parlano chiaro. Quando a Sesto San Giovanni, comune nell'hiterland milanese dove dal 2017 governa il centrodestra, ad assegnare gli appartamenti delle case popolari era la sinistra, ben 29 su 36 erano andati agli extracomunitari. Adesso il sindaco Roberto Di Stefano ha letteralmente ribaltato questi numeri: nel 2018 sono stati, infatti, assegnati agli immigrati solo due appartamenti su 39. Un cambio di linea che lo scorso venerdì è stato benedetto anche dal Tar di Milano che ha rigettato un ricorso di una cittadina dell'Ecuador che chiedeva il ripristino della sua domanda di assegnazione cancellata dagli uffici comunali.

"È una sentenza importante - spiega Di Stefano - abbiamo applicato la legge in modo regolare e qualsiasi scelta diversa discriminerebbe gli italiani". Con la sentenza di venerdì scorso, i giudici amministrativi hanno accolto in toto le argomentazioni esposte nella memoria difensiva del Comune di Sesto San Giovanni. Secondo l'organo amministrativo, non esiste alcuna discriminazione nei confronti dell'interessata che è stata esclusa dalla graduatoria, in base al dato oggettivo, e indipendente dalla volontà dell'autorità interna italiana, che il Paese di provenienza non possiede uno strumento operativo (in questo caso il registro nazionale della proprietà), necessario per accertare l'appartenenza di beni immobili, né mezzi alternativi per conseguire lo stesso risultato. Anche secondo i giudici, insomma, è necessario pretendere una doumentazione completa. A dare questa impostazione è stato il leghista Claudio D'Amico, assessore alle Politiche abitative, che ha preteso che gli immigrati forniscano agli uffici comunali un certificato ufficiale e legalizzato di insussistenza di proprietà immobiliari nel loro Paese d'origine. "La discriminazione nei confronti degli italiani è finita - commenta su Facebook - fatti non parole".

"È una scelta che rispetta rispetta gli italiani e gli stranieri che rispettano le regole", spiega soddisfatto Matteo Salvini lodando la nuova linea imposta dalla Giunta. Nella sentenza della scorsa settimana il Tar ha sottolineato la necessità di parità di trattamento tra lo straniero e il cittadino italiano "nei rapporti con la pubblica amministrazione e nell'accesso ai pubblici servizi", non esonerando il primo dall'obbligo di sottoporsi alle stesse prescrizioni stabilite per il secondo, "pur se il rispetto delle stesse comporti un onere documentale aggiuntivo, quantomeno se ciò dipenda dal sistema normativo o dall'assetto amministrativo del Paese d'origine". Per Di Stefano è una decisione particolarmente importante perché evidenzia che il Comune di Sesto San Giovanni sta applicando la legge senza alcuna discriminazione. "Se non lo facessimo - continua - finiremmo nel penalizzare i cittadini onesti, attuando addirittura un'assurda discriminazione verso gli italiani, tenuti a produrre all'amministrazione i documenti sulle loro proprietà". Politicamente, poi, il Tar mette nero su bianco che qualsiasi scelta diversa da quella fatta dal Comune di Sesto San Giovanni andrebbe a discriminare gli italiani. "Ora - tuona Salvini - basta con i favoritismi agli stranieri"

Commenti

DRAGONI

Lun, 04/02/2019 - 09:55

SONO DEI VERI ATTENTATI CONTRO GLI ITALIANI , ALTRO CHE FAVORI FATTI A DEGLI INVASORI CLANDESTINI E COME TALI DEI FUORI LEGGE CHE LA MAGISTRATURA NON PERSEGUE COME DOVREBBE.

giovanni951

Lun, 04/02/2019 - 09:59

mi sembra piú che giusto...lsemmai ci fosse una casa libera dovrebbe essere data a stranieri, solo se ci fosse. Se non c’é si arrangino. Tornino da dove son venuti.

gigi0000

Lun, 04/02/2019 - 10:04

Siamo tutti d'accordo, ma una scelta simile viola la Costituzione, quindi, o cambiamo la Costituzione, oppure evitiamo di gettare funo negli occhi solo a fini elettorali. Buffoni!

i-taglianibravagente

Lun, 04/02/2019 - 10:23

7 su 36...roba da matti. Poi il motivo per cui gl'italiani vogliono vedere polverizzato e annientato il PD e I LEU, e' perche' c'e' il ritorno al nazismo....eh gia'. Bei tempi per Salvini...in po' di buon senso in un paese reso folle dall'ideologia di sinistra viene considerato GENIO. Avanti tutta Capitano.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 04/02/2019 - 10:24

Beh,come al solito per non urtare la "legalità",si utilizza una "furbata" amministrativa....Mi sta anche bene,in attesa di una "scelta politica",che ponga fine a queste discriminazioni a scapito degli ITALIANI DOC!

Gio56

Lun, 04/02/2019 - 10:25

E buon Dio,gigi0000, e perchè si starebbe violando la costituzione? Dove sta scritto che io italiano sono OBBLIGATO a presentare certa documentazione e lo straniero (anche se ha difficoltà a procurarsela)non è soggetto a nessun obbligo. E poi chi ha presentato ricorso per questa straniera? Presentare un ricorso comporta spese, e se hai i soldi per farlo vuol dire che proprio cosi povero da aver diritto ad una casa popolare non sei.

SpellStone

Lun, 04/02/2019 - 10:27

gigi, non penso che dei giudici violano la costituzione. quello che dicono e' chiaro la persona nel suo paese puo' avere (e spesso ha) un nucleo familiare con una casa e dei beni cosi' come capita ad italiani che cambiano regione. Quello che sembra aver detto questa sentenza e' che chi fa richiesta deve presentare tutti i documenti e nel caso andare nella propria ambasciata(se straniero) e farseli dare.

pasquale1058

Lun, 04/02/2019 - 10:32

x Salvini. l problema è uno e uno solo,decidere e prendersi le responsabilità sulle scelte. UN UOMO SOLO AL COMANDO. garantisti,buonisti,fancazzisti,tutta gente che parla, parla solo per accreditarsi e ATTOVAGLIARSI a spese di chi lavora,da spazzare via, una volta per tutte. Salvini Comandare significa decidere in SOLITUDINE,sulla tav stai toppando,fatti legare all'albero maestro e fottatinde del canto delle sirene,procedi da Solo,almeno aspetta le europee,per farti un quadro generale,scappa dai potentati economici,il Popolo capirebbe subito.

manson

Lun, 04/02/2019 - 10:33

la legge è uguale per tutti, che questo sia un precedente da applicare in tuta Italia. gli stranieri grazie ai sinistri, ai patronati compiacenti sono sempre stati avvantaggiati. ora basta, producano i documenti necessari o niente!

carpa1

Lun, 04/02/2019 - 10:35

Ora capite l'insistenza sinistra a voler far passare la legge sullo ius soli? Perchè con questo, una volta ottenuta la cittadinanza, sarebbero sulla carta tutti italiani; al che anche il rapporto 29/36 sarebbe diventato 36/36.

zadina

Lun, 04/02/2019 - 10:48

A Sesto San Giovanni avendo cambiato gli amministratori comunisti con le elezioni si sono visti i primi risultati prima si sistemano gli Italiani nelle case popolari la giusta legge dice che debbono presentare la documentazione di eventuali proprietà in Italia o al estero e la stessa cosa debbono farla gli stranieri altrimenti restano fuori dai bandi, ma le amministrazioni di sinistra pretende il documento solo dagli Italiani e non necessario dagli stranieri è una pura discriminazione contro gli Italiani per favorire gli stranieri.

titina

Lun, 04/02/2019 - 10:54

Mi sembra giustissimo. E aggiungo. la casa deve essere data alla persona bisognosa, finchè ne ha bisogno e poi alla morte deve ritornare al Comune per essere assegnata a chi ne ha bisogno. Invece vedo che le case diventano diventano di proprietà della persona bisognosa e alla morte la ereditano i figli che male non stanno e che hanno una casa propria.

giancristi

Lun, 04/02/2019 - 10:55

Gli africani hanno diritto a una casa AL LORO PAESE. In Italia le case devono andare agli italiani. Con la progressiva cacciata del PD e dei sinistroidi da regioni e comuni, si affermerà progressivamente questo principio.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 04/02/2019 - 11:07

Poveri pidioti sempre dalla parte sbagliata. Hanno perso la Stalingrado italiana,ora in mano al cdx e i risultati non tardano ad arrivare. Prima gli italiani,ora e sempre nei secoli dei secoli,amen.

baronemanfredri...

Lun, 04/02/2019 - 11:16

GRAZIE AGLI INTELLIGENTI ELETTORI DI SESTO SAN GIOVANNI HANNO ELETTO UN SINDACO E UNA GIUNTA ONESTA E MERITEVOLI DI ELOGI. I COMUNISTI, DOVREBBERO RINGRAZIARE QUESTA GIUNTA IN QUANTO HA DIFESO I PARENTI DEI SINISTRI. UNA FAMIGLIA DI SINISTRA E UN LORO COMPONENTE HA BISOGNO DI AIUTO E' CONTENTISSIMO SE VENIVANO AIUTATI GLI STRANIERI O GLI ZINGARI? E' LEALTA' VERSO GLI ITALIANI VERI. GIGIOOO LA COSTITUZIONE NON C'ENTRA E' STATA VOTATA PER I CITTADINI ITALIANI. SCALFARO E' STATO UNO DEI PROTAGONISTI DELLA COSTITUZIONE. TU DOVRESTI SCRIVERE LA COSTITUZIONE E' A FAVORE DEGLI STRANIERI, MI PARE CHE ANCHE TU NON SARESTI D'ACCORDO SII ITALIANO. GIGIOOO TI METTI IN CASA CLANDESTINI PREGIUDICATI?

graffio2018

Lun, 04/02/2019 - 11:43

a parte il fatto che la legge è uguale per tutti, quindi se è prevista una certa documentazione da parte dei richiedenti le case popolari, non si capisce perchè gli italiani debbano produrla e gli stranieri no, ma è una questione di buon senso che in italia si privilegino gli italiani, in francia i francesi, in germania i tedeschi, in senegal i senegalesi ecc

Libertà75

Lun, 04/02/2019 - 11:48

@gigi0000, anche tu con il tuo postulato hai violato la Costituzione, quindi smettila di gettare fumo negli occhi ai tuoi kompagni

lappola

Lun, 04/02/2019 - 12:17

SONO DUE DI TROPPO !!!! Quante tasse e quanti contributi hanno pagato i clandestini per stare in quegli alloggi? L'affitto lo pagheranno? le bollette le pagheranno ? allora sbatteteli fuori.

dredd

Lun, 04/02/2019 - 12:24

Ma chi ha pagato le spese del ricorso al TAR? Come ha fatto una signora che richiede una casa popolare a sopportare le spese legali?

leopard73

Lun, 04/02/2019 - 12:25

I komunisti sono la feccia della vita politica ITALIANA!!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 04/02/2019 - 12:33

B E N I S S I M O.

francoilfranco

Lun, 04/02/2019 - 12:33

Quale magistratura? Quella che proscioglie dalle accuse di spaccio di stupefacenti un immigrato perche' non aveva altra fonte di sostentamento? Oppure di quella che proscioglie dalle accuse di stupro un immigrato perche' nel suo paese di origine lo stupro non e' contemplato nella lista dei reati? Non vi azzardate a dire che buona parte della magistratura e' politicizzata, perche' non l'accetto, al limite... ideologicamente predisposta ad interpretare le leggi quando conviene e serve al potere politico di sx ed ad applicarle negli altri casi!!!

timoty martin

Lun, 04/02/2019 - 12:35

Cosi' dev'essere: prima gli Italiani, sempre!

avogadroran

Lun, 04/02/2019 - 12:43

Ottima notizia

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 04/02/2019 - 13:04

Non cambia niente, tanto gli immigrati si riproducono come conigli e una casa bisogna comunque dargliela. Mai visto una famiglia immigrata per strada, mai. Quindi da qualche parte, ovviamente gratis, stanno.

Giorgio5819

Lun, 04/02/2019 - 13:10

GRANDEEEEEEEE.

Ora

Lun, 04/02/2019 - 13:13

C'è la legge ( governo Berlusconi Bossi ) che regola la la materia e di che gli immigrati regolari che pagano le tasse anno gli stessi diritti degli italiani sulle assegnazione degli olloggi, se qualsiasi sindaco non la rispetta può essere perseguito come quei sindaci che non rispettano il decreto sicurezza tutto il resto è fuffa e propaganda. Salvini deve prima cancellare la legge e possibilmente scriverne una che non sia anticostituzionale.

Ritratto di Antero

Antero

Lun, 04/02/2019 - 13:21

L'Italia agli Italiani !

maurizio-macold

Lun, 04/02/2019 - 13:28

Io la casa popolare non la darei a NESSUNO ed abolirei l'istituto case popolari.

Una-mattina-mi-...

Lun, 04/02/2019 - 13:41

FUORI GLI INVASORI

Malacappa

Lun, 04/02/2019 - 13:48

Dovrebbero essere 39 su 39 gli invasori vadano a chiedere case popolari al loro paese

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 04/02/2019 - 14:09

Questa volta è andata bene. Ma non è sempre così. Dipende il giorno di chi sentenzia al Tar. Becchi uno di MD e sei spacciato.

luna serra

Lun, 04/02/2019 - 14:28

era ora in molti stati Africani non esiste il registro delle delle proprietà uno può avere un paese intero in Africa ed in Italia risulta nulla tenente, i più furbi sono i Senegalesi

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 04/02/2019 - 14:37

Nel leggere notizie del genere, reputandomi fortunato ringrazio Iddio di non avere mai avuto questa necessità. La mia casa è di proprietà, ristrutturata con sacrifici di oltre 2 decenni. Qui non entrano: il primo ostacolo è il mio molosso (cane corso), poi c'è il resto...

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 04/02/2019 - 15:19

---a parte il fatto che in molti paesi africani non esistendo materialmente uffici di registro si è impossibilitati non per negligenza ma per forza maggiore a non riuscire a produrre determinati documenti--per non parlare poi dei titolari di protezione internazionale che non possono fare richiesta alle autorità del proprio paese--mi viene in mente quella pubblicità del "vi piace vincere facile"---ma il problema è un falso problema---e le nuove norme penalizzano quasi di più altri italiani con la storia della residenza nel paese da almeno cinque anni--pensate a un pendolare italiano che lavora--ma dicevo è un falso problema --su 700 mila abitazioni popolari in italia solo il 7 per cento è occupato da stranieri---se poi si considera che in italia ci sono 7 milioni di appartamenti sfitti--ti accorgi di quanto siano beceri gli italioti medesimi verso i propri connazionali--swag

Savoiardo

Lun, 04/02/2019 - 17:39

Finalmente si rispetta la legge della NATURA : prima i propri figli,poi quelli degli altri se rimane qualcosa.

Ritratto di babbone

babbone

Lun, 04/02/2019 - 18:11

E questo ancora non è niente.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 04/02/2019 - 19:26

Come cambiano nel giusto le cose se spazzate via i falsi comunisti. Ricordatevelo tutti al voto. Nessuna indecisione. Lor ovivono su quello e sulla menzogna.

pastello

Lun, 04/02/2019 - 19:40

I cittadini di Sesto staranno rimpiangendo i cattocomunisti? Ahahahah

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 04/02/2019 - 23:37

Basta cambiare governo e improvvisamente il razzismo scompare.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 04/02/2019 - 23:38

@Elkid - noi consideriamo il tuo stabile sfitto, quind ite lo occupiamo. Ballista, sono 4 milioni e non 7, di cui il 90 % non agibili. Torna al centro sociale a drogarti.

senzaunalira

Mar, 05/02/2019 - 08:03

Sentenza contraria a Lodi per la questione mense, ma è normale in Italia dove non esiste certezza del giudizio.

senzaunalira

Mar, 05/02/2019 - 10:47

Se qualcuno considera che il 7% di 700000 abitazioni, quindi 49 mila alloggi sono dati a stranieri siano pochi, vuol dire che ha poca dimestichezza con la matematica. Se poi si considera che 7 000 alloggi privati sono mantenuti sfitti, il dato non si capisce da dove è desunto, non si capisce perché debbano essere messi nella disponibilità indiscriminata di possibili utenze incapienti o morose. Sulla questione delle morosità e dello sfratto immediato non si discuterà mai abbastanza, in quanto nella costituzione non c' è scitto che bisogna lavorare per gli altri e mettere a disposizione il frutto del proprio lavoro., anzi il contrario. La gente non sa leggere, analfabetismo di comodo di ritorno!