Caso Expo: attesa oggi la sentenza per Maroni

La sentenza di primo grado arriva dopo un lungo percorso: la prima udienza si tenne nel 2015

È attesa per oggi la sentenza di primo grado a carico dell'ex governatore lombardo Roberto Maroni (nella foto) per il caso Expo. Se non ci saranno fuori programma, nell'udienza che parte questa mattina sono previste le eventuali repliche del pm e, appunto, la decisione della Quarta sezione penale presieduta da Maria Teresa Guadagnino.

Il pm Eugenio Fusco ha chiesto per Maroni, a processo con altre tre persone, la condanna a due anni e sei mesi di carcere. L'epilogo arriva dopo un lungo procedimento: la prima udienza risale al 30 novembre 2015. L'ex ministro dell'Interno è accusato di turbata libertà di scelta del contraente e induzione indebita. I fatti contestati sono le presunte pressioni esercitate per far inserire nella delegazione Expo in partenza per Tokyo la collaboratrice (non indagata) Mariagrazia Paturzo. Maroni poi annullò il viaggio. E per far ottenere un contratto di lavoro a un'altra amica, Mara Carluccio.