Chiude la rotta Roma-Malpensa. E scoppia la bufera su Alitalia

Dal primo febbraio la compagnia taglierà i tre collegamenti giornalieri tra l'hub della Capitale e l'aeroporto lombardo. "Perdiamo 6 milioni di euro l'anno su questa rotta"

Stop ai voli Alitalia tra Fiumicino e Malpensa. Nell'ambito della riorganizzazione del network di breve e medio raggio, che prevede la soppressione di rotte non redditizie, la compagnia taglierà dal prossimo febbraio i tre collegamenti giornalieri tra l'hub della capitale e l'aeroporto lombardo. Alitalia perde circa 6 milioni di euro l'anno su questa rotta, che ormai non fa più feederaggio per i voli di lungo raggio dell'aviolinea.

La decisione di Alitalia ha fatto scoppiare un'accesa polemica. "È una decisione totalmente inaccettabile - tuona l'eurodeputata Lara Comi - esistono da tempo voli diretti da Malpensa verso Cina, Giappone e America e si rinuncia ad avere una tratta che collega Milano con la capitale italiana? Sono operativi treni che collegano Malpensa con Roma e, invece, nessun aereo di Alitalia?". Secondo l'esponente di Forza Italia, Ethiad non ha a cuore lo sviluppo del territorio intorno a Malpensa che è invece polo strategico infrastrutturale non solo per Milano e la Lombardia, ma per tutto il nord Italia e l'intero sistema Paese.

Commenti

Norbertino

Gio, 29/12/2016 - 22:10

E' ridicolo lamentarsi per una perdita di 6 milioni di euro all'anno quando l'azienda perde complessivamente 500 mila euro AL GIORNO.

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 29/12/2016 - 22:15

´sono anni che i politici di turno lo sanno che quella tratta e´un danno perenne per l´azienda, quando bastava un collegamente serio tra milano centro e Malpensa, ci mangiavano in tanti ed si oppongono che raza di merdacce.

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 29/12/2016 - 22:52

Ringraziamo il grande buffone pseudo-autarchico e pregiudicato che fece fallire la cessione ad Air France per favorire una cordata di faccendieri italiani, con l'epilogo inevitabile della cessione a Etihad per un piatto di lenticchie ed esuberi superiori a quelli ipotizzati da Air France. Andrebbe incarcerato, cosi` sconta anche le pene che e` riuscito ad evitare grazie ad escamotage dei suoi avvocati.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 29/12/2016 - 23:04

Per quel che mi riguarda, Alitalia puó chiudere oggi stesso ! Non me ne frega un ciufolo. Parentopoli e clientelismo hanno riddotto sul lastrico l'azienda. Non disgiunta da fancazzismo, che fa rima con assenteismo. C'erano tempi in cui un giorno si e l'altro pure scioperavano. Se non erano i piloti era il personale di bordo. Se non era il personale di bordo era quello di terra in sciopero. Hanno rotto da 30 anni i @@oni e che pretendono ora. Hanno per questo perso i clienti. Poi i prezzi troppo alti ed il personale maleducato e arrogante. A zappare!!!

gallieno ferri

Ven, 30/12/2016 - 00:23

e ci mancherebbe pure che l' azionista avesse a cuore " lo sviluppo del territoruo intorno a Malpensa"! E perche' mau dovrebbe?

mariod6

Ven, 30/12/2016 - 00:41

Ripeto il commento : se Ryanair fa utili ed usa carburante, aeroporti, servizi come Alitalia, perché questi perdono sistematicamente da decenni e quelli guadagnano con tariffe minime ??? Non sarà perchè ad Alitalia in troppi mangiano a sbafo?? Una volta si chiamava voto di scambio, adesso si chiama parcheggio dei trombati. Agli arabi interessano solo i diritti di scalo in aeroporti internazionali europei, per il resto non hanno nessuna intenzione di rompersi le corna per risolvere problemi.

rokko

Ven, 30/12/2016 - 02:50

La politica è intervenuta fin troppo su Alitalia, sarebbe quasi ora che iniziasse a farsi gli affari suoi.

Popi46

Ven, 30/12/2016 - 06:57

Non capisco il perché della bufera. Razionalmente parlando, per un passeggero romano che deve raggiungere Fiumicino traffico permettendo, fare il check-in ,accomodarsi per un tempo indefinito in sala d'attesa, trasferirsi sull'aereo, ecc,,ripetere il tragitto all'inverso una volta atterrato, recuperare l bagagli,raggiungere Milano.......il treno fa prima,diciamo.

Ritratto di pedralb

pedralb

Ven, 30/12/2016 - 08:25

@pravda99.....ti ricordo che il buffone la data si a faccendieri...MA TUOI AMICI AHHHH

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Ven, 30/12/2016 - 08:28

@pravda99. Sono stupefatto che sia passato il suo commento . In ogni caso , ha ragione al 101 % . Saluti .

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Ven, 30/12/2016 - 08:48

Per prima cosa chiudere l'alitalia ( spaghetti air fly)

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 30/12/2016 - 09:08

LA ROVINA DI ALITALIA E DELL'ITALIA INTERA SONO DA SEMPRE I SINDACATI. SONO LA PALLA AL PIEDE DELL'ECONOMIA.

meverix

Ven, 30/12/2016 - 09:27

E' proprio perchè ci sono treni ad alta velocità che in 2 ore e 30 ti portano dal centro di Roma a quello di Milano che la tratta in questione viene soppressa. Il volo dura meno, ma per raggiungere gli aeroporti (entrambi molto fuori città), fare il ceck e tutto quel che ne consegue, alla fine fai prima in treno.

Renny60

Ven, 30/12/2016 - 09:35

Mi ricordo anni addietro quando fallirono Sabena e SwissAir. Dalla sera alla mattina due compagnie aeree nazionali non esistevano più. Tutti che piangevano negli aereoporti. Dopodichè tutti quanti si sono trovati un altro posto di lavoro e le compagnie aeree sono rinate piano piano dalle ceneri. Solo in Italia si va avanti da anni e anni a sbattere via soldi (NOSTRI) in una azienda fallita e strafallita come Alitalia. NON CELA FAREMO MAI !!!

jenab

Ven, 30/12/2016 - 09:47

basta chiudetela!!! e chiudete pure la lara comi che, per l'ennesima volta, ha dimostrato di non capire nulla, Un particolare grazia a silvio per aver creato questa situazione folle!!! andava venduta ai francesi.....

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 30/12/2016 - 09:48

condivido cmpletamente quello che ha scritto ottimoeabbondante

umberto nordio

Ven, 30/12/2016 - 09:53

Il "grande buffone" avrebbe dovuto chiudere definitivamente il baraccone .

umberto nordio

Ven, 30/12/2016 - 09:56

Il "grande buffone" avrebbe dovuto chiudere definitivamente il baraccone.Comunque,meno Milano é "collegata" con Roma , meglio sta.

Trinky

Ven, 30/12/2016 - 10:04

ma lasciate perdere pravda99.....è talmente indottrinato che, oltre ad avere la tessera pd oro, che nega pure l'evidenza: per lui quello che ha combinato la famiglia di lady etruria e i compagni di merende del MPS è colpa della destra....

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 30/12/2016 - 10:25

ormai milano è diventata una delle tante periferi italiane .

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 30/12/2016 - 10:31

pravda99 , l'invidia ti distruggerà ah ! ah ! ah !

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 30/12/2016 - 11:16

ottimoabbondante, le do` decisamente ragione. Pero` sa una cosa? Da quando sono arrivati gli arabi, il personale sta cambiando atteggiamento almeno verso i passeggeri, non sono piu` li che sembra che ti facciano un piacere. Ma ormai e` troppo tardi...

rokko

Ven, 30/12/2016 - 11:20

Non sarebbe stato meglio lasciarla fallire nel 2008? Bella operazione quella del Berlusca, da vero statalista, e poi ha pure il coraggio di parlare di liberismo e libertà di mercato.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 30/12/2016 - 11:27

Partiranno da Linate...E nonostante cardanoalcampo sia più imbucato di Inveruno... È più semplice arrivare in centro Milano da Malpensa che dall'idroscalo...Come è un altro conto che Trenitalia ti accompagna quasi in centro a Roma e l'aereo no. E che a parte parcheggi e motel intorno agli aereoporti non si sviluppa un fico secco. O pensate che con la tratta Malpensa (che è più vicina a Lugano che aMilano) roma ricomincino a far lenzuola in tutti i garage?

Gibulca

Sab, 31/12/2016 - 12:26

Posto che non mi importa nulla del destino di Alitalia, il fatto che Malpensa non sia più collegata con Roma ha un impatto ZERO sul territorio lombardo. Forse dispiacerà a quelle aziende del nordovest della regione, che trovano scomodo prendere il treno dalla stazione Centrale. Per il resto: sono molto più importanti i voli con le città europee, dove le aziende hanno importanti sbocchi commerciali. Suggerisco infine agli utenti di sinistra che tanto puntano il dito contro Berlusconi che il loro leadr, Romano Prrrodi, se ne lavò le mani e lasciò la patata bollente Alitalia al suo successore, ossia al presidente del Milan (che pure ha commesso degli errori). Ricordo infine che il fatto di aver voluto spostare l'hub Alitalia da Milano a Roma ha fatto crollare il numero di passeggeri. Gli unici a essere contenti furono i professionalisssssimi dipendenti. A perderci: l'economia italiana