Il cinese fra i banchi di scuola. Laboratori per i più piccoli Oggi open day alla Fondazione Italia-Cina

Come nasce la scrittura cinese? Bisogna esser dei pittori per scrivere in cinese? Si può scrivere in cinese sull'I-pad? Chi sono i monaci Shaolin e in cosa consiste il kung fu? È possibile imparare il cinese a 4 anni? Se anche solo una di queste domande vi è balenata qualche volta per la testa oppure se avete una passione nascente per il Sol Levante ogi la Scuola di Formazione permanente della Fondazione Italia-Cina organizza un Open Day per grandi e piccini. Ci saranno workshop gratuiti e aperti a tutti i ragazzi delle scuole che potranno sperimentare direttamente dalle ore 16 (fino alle 18.30) nella sede della Scuola in via Clerici 5. La giornata sarà anche l'occasione per presentare tutte le iniziative della Fondazione che sta cominciando a organizzare corsi di cinese anche nelle scuole di Milano oltre che nella propria sede. Adesso ci sono classi per bimbi dai 4 anni in su ma anche per adulti desiderosi di imparare questa lingua. I partecipanti saranno suddivisi in gruppi in base all'età, ogni workshop avrà una durata di 45 minuti. Nell'aula pennello ad esempio i docenti “giocheranno” con la lingua cinese insieme ai giovani studenti ospiti mostrando un nuovo metodo multimediale divertentissimo e studiato per i più piccoli dalla Fondazione Italia Cina insieme a numerosi partner europei. Nell'aula inchiostro con l'associazione Shaolin Temple di Milano, gli studenti entreranno in contatto con l'antica arte marziale cinese, il kung fu, nata millecinquecento anni fa nel tempio Shaolin, nella provincia cinese dello Henan. I giovani studenti della scuola Shaolin in Italia condivideranno le tecniche alla base di questa arte.