Una commessa fa arrestare il rapinatore

L'hanno sequestrata e malmenata, ma lei è riuscita a farli arrestare. Brutta avventura sabato per la commessa di una gioielleria, la «OroCash» di viale Monza 53. La poveretta è stata ricoverata sotto choc alla Clinica Città Studi e dimessa con sette giorni di prognosi dopo una rapina. Anche grazie a questa donna di 29 anni i carabinieri hanno arrestato uno dei due autori del colpo. Intorno alle 8.30 la commessa è uscita dal negozio ed è stata aggredita da un uomo che l'ha fatta tornare dentro.

Il rapinatore ha fatto entrare un complice che ha coperto la porta d'ingresso con un drappo e insieme hanno malmenato e legato la 29enne. In attesa dell'apertura temporizzata della cassaforte, contenente preziosi, i due sono usciti dal negozio chiudendo all'interno la donna, che così però ha potuto chiamare il 112. I carabinieri sono intervenuti e hanno sorpreso i rapinatori mentre uscivano dalla gioielleria. I due sono scappati correndo e uno, una volta in piazzale Loreto, è stato bloccato; il secondo è sparito. L'arrestato è un pregiudicato italiano di 56 anni, giàautore di una rapina in villa a Desio nel 2009. L'uomo aveva con sé un taser.