Il Comune: "Stop ai diesel dal 2025"

E il sindaco propone al governatore la tariffa unica integrata sui trasporti

Stop ai veicoli diesel, i più inquinanti per l'ambiente, entro il 2025, oltre a un sistema di riscaldamento con zero caldaie a gasolio. È quanto prevede un ordine del giorno del Consiglio comunale di Milano che punta a una città «carbon free». I divieti saranno applicati in modo graduale: a ottobre 2018 partirà un blocco dei diesel euro 3 in determinati orari e periodi fino ad arrivare a uno stop nel 2024 e nel 2025 dei diesel euro 5 e 6. «Come Gruppo in Consiglio comunale Noi Milano Beppe Sala - spiegano i proponenti - abbiamo fatto votare dalla maggioranza tutta un ordine del giorno volto alla riduzione dell'inquinamento atmosferico nel perimetro ambrosiano. Abbiamo suggerito alcune misure restrittive che vogliono dare un contributo robusto e una decisa accelerata al percorso già avviato in questi anni dall'amministrazione comunale per contrastare questo fenomeno. Chiediamo al sindaco e all'amministrazione di essere più coraggiosi, e siamo felici loro abbiano accettato di esserlo, dando parere positivo al nostro Ordine del giorno. Non vogliamo aspettare il 2030 per avere la nostra città pulita e libera dai fattori maggiormente inquinanti e soprattutto maggiormente responsabili dei danni della salute dei cittadini. Ma vogliamo anticipare tutti gli interventi. Sappiamo che abbassando di una percentuale il livello di inquinamento si allunga la vita di 2/3 anni. Non possiamo più attendere. I cittadini di Milano devono sapere che al momento del cambio della propria automobile non devono più prendere in considerazione l'acquisto di un diesel. La forte azione suggerita è Milano 2025, libera dal gasolio e dal diesel».

Intanto il sindaco aspetta la nuova giunta regionale. «Attendo con ansia che il governatore Attilio Fontana faccia la sua squadra di governo perché ci sarà da fare - ha detto ieri il sindaco - Il vero auspicio è che tutti si diano da fare, perché non è che noi non siamo dialoganti. Ma se troviamo una formula in cui tutti collaborano diventa facile, invece se qualcuno si prende il peso e altri no diventa complesso». È l'auspicio del sindaco Giuseppe Sala a proposito della giunta regionale in via di formazione. E una delle prime questioni su cui il Comune e la Regione si confronteranno sono i trasporti. «È il momento di andare verso una tariffa unica integrata» per i trasporti in Lombardia ha detto ieri Sala.

Commenti
Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mer, 28/03/2018 - 06:56

pagherai tu quelli che lo hanno li rimborserai tu?