Correre col caldo? Alla Stralivigno si può

Con il caldo di questi giorni fa piacere il solo pensare di correre in montagna come se la quota, in qualche modo, mitigasse temperature e sofferenza. E così la Valtellina diventa un po' la terra promessa, dove andare per cercare refrigerio senza rinunciare al piacere di una gara, magari approfittando di un week-end di sport per ritagliarsi anche qualche giorno di vacanza in famiglia. È allora che si fa un pensierino alla Stralivigno. Anche perché, al di là del meteo, correre da queste parti resta comunque un'esperienza da provare. Sedici edizioni per questa mezza maratona che si corre sabato. Sedici edizioni per una gara organizzata dall' Apt di Livigno in collaborazione con l'Associazione sportiva dilettantistica Marathon Club Alta Quota che è ormai diventata una classica. E basta dare un'occhiata ai numeri per rendersene conto. In questo fine settimana infatti sono attesi in Valtellina oltre un migliaio di runner che si sfideranno su un percorso misto sterrato, interamente in altura e immerso in un paesaggio mozzafiato. La Stralivigno, gara di valore internazionale organizzata dalla Fidal, la Federazione italiana di atletica, prenderà il via sabato alle 15 da Aquagranda Livigno Sport Fitness Centre, a quota 1816 metri.

Il percorso parte in salita e propone continui saliscendi, raggiungendo il suo apice tra il 14esimo e il 18esimo chilometro, dove non scende mai sotto i 2mila metri di altitudine. Una corsa impegnativa, che gli atleti di punta si giocheranno spalla a spalla fino agli ultimi chilometri, come quasi sempre è stato. Gli ultimi mille metri sono invece una volata finale tutta in discesa verso il traguardo.

E fin qui la corsa riservata gli atleti tesserati, quelli più forti e ovviamente allenati. Oltre alla gara accreditata dalla Federazione italiana di atletica leggera, però, la Stralivigno è anche corsa non competitiva cioè aperta ai non tesserati che potranno correrla e camminarla senza mire agonistiche solo presentando un certificato medico. Un momento di svago e di sport pensando più al benessere che alla vittoria che coinvolge anche la staffetta a coppie che permetterà di essere in gara dividendo però la fatica esattamente a metà con un compagno di squadra. Da ricordare infine l'appuntamento con la «Ministralivigno», la corsa dedicata ai bambini e ai ragazzi fino ai 17 anni di età, in programma domenica 26 alle 9.30.