Corsico, calci e pugni alla moglie davanti ai bambini

Non è la prima volta che l’ecuadoriano aggredisce la compagna. L’uomo ha anche distrutto l’appartamento. E’ stato fermato e arrestato dai carabinieri chiamati dai vicini

Maltrattamenti in famiglia in un’abitazione a Corsico. Un uomo di 33 anni ha picchiato selvaggiamente la moglie davanti agli occhi dei propri bambini. Non era la prima volta che accadeva una cosa simile. Sono intervenuti i carabinieri, chiamati da alcuni vicini di casa, e hanno arrestato l’uomo. Come riportato da MilanoToday http://corsico.milanotoday.it/picchia-moglie-figli-arrestato.html, il fatto è avvenuto domenica 21 luglio in un appartamento di Corsico, comune alle porte di Milano.

Un 33enne originario dell’Ecuador ha aggredito la moglie, una sua connazionale di 30 anni, prendendola a pugni e calci di fronte ai bambini di due e sei anni, entrambi figli della coppia. A chiamare i carabinieri della Compagnia di Corsico, comandati dal capitano Pasquale Puca, sarebbero stati dei vicini di casa, allarmati dalle urla e dai rumori provenienti dall’abitazione della coppia.

Quando i militari hanno fatto irruzione nell’appartamento, l’uomo stava picchiando e massacrando la donna di botte. Precedentemente il marito doveva essersi avventato sull’arredamento, dato che la casa era completamente distrutta, così come i cellulari appartenenti alla compagna e trovati nell’abitazione. I militari hanno bloccato l’uomo, che, in seguito a un controllo, è risultato recidivante.

Non era infatti la prima volta che si avventava contro la 30enne, che già in precedenza aveva subito violenza domestica. L’aggressore infatti tempo prima era già stato fermato per lo stesso motivo. La moglie è stata soccorsa dai carabinieri e medicata dal personale del 118. Il marito violento invece è stato arrestato e trasportato al carcere di San Vittore. Verrà probabilmente accusato di maltrattamenti in famiglia.