Le «dritte» per cimentarsi con la vela: via alle lezioni per chi vuol navigare

Tre serate (il 24 marzo, il 7 e il 14 aprile) per imparare a navigare a vela. Per dare un'infarinatura a chi ci vuole provare. Sarà lo Skipper Marcello Modeo alla «Grande Nave» a Milano in via Pelitti 1 (MM1 Precotto) a tenere un corso teorico di due ore (dalle 20.30 alle 22.30) dedicate alla vela e alla cultura del mare. Il corso è aperto a tutti e servirà per imparare o approfondire le tecniche dell'arte marinara. Gli argomenti comprenderanno tecnica e didattica, si parlerà di vento, di mare, di meteo, di navigazioni ed esplorazioni, di barche e di andature. Inoltre sarà possibile partecipare ad uscite in barca a vela appositamente predisposte per gli iscritti, presso la base nautica Horca Myseria (Tel. 02.2552585). Tante le domande a cui si proverà a dar risposta. Da come può stare ferma una barca in porto anche quando arriva una burrasca o una mareggiata a quali nodi si usano per fermare una barca. Le coime da legare, da che parte si esce dal porto, le virate a tribordo o a babordo a come ci si orienta . Per tre sere gli esperti dell'associazione dilettantistica Horca Myseria proveranno a spiegare quali sono i rudimenti della vela quanto basta almeno per non reagire male se qualcuno vi dirà di cazzare la randa o se vi chiederà di mettere qualcosa nel gavone di bordo. «Il primo incontro è dedicato soprattutto ai principianti, spiegano- ma è perfetto anche per chi in barca c'è già stato ma ha un po' di confusione in testa e vuole ripassare»