Ecco chi è l'islamista che ha accoltellato un poliziotto tedesco

Secondo le autorità i motivi che hanno spinto la quindicenne di Hannover a tentare di uccidere un poliziotto sono da cercarsi nel radicalismo islamico. Ma per il predicatore salafita Pierre Vogel la responsabilità è dello Stato

Le indagini sull'attentato avvenuto ad Hannover ai danni di un poliziotto da parte di Safia S, ragazzina di quindici anni di religione musulmana, procedono rapidamente. Gli investigatori stanno interrogando l'attentatrice e le persone a lei vicine per capire cosa possa averla potuta spingere a compiere un tale gesto. Se sembra infatti essere stato appurato che la matrice ideologica dell'aggressione provenga dagli ambienti radicali dell'islamismo tedesco, gli inquirenti non hanno ancora appurato se il suo sia stato un gesto isolato o concordato con una rete più ampia di persone. "Stiamo cercando di capire sel la ragazza abbia agito spontaneamente, su mandato di qualcuno oppure se a causa di un disturbo psichico" dice un investigatore.

La quindicenne aveva accoltellato un poliziotto al collo lo scorso venerdì presso la stazione centarle di Hannover, durante un controllo. L'uomo è stato operato d'urgenza ed è ora fuori pericolo. L'attentatrice aveva tentato la fuga ma era stata subito bloccata dagli altri agenti, ai quali non ha opposto alcuna resistenza. Adesso si trova in carcere. Secondo quanto detto dai suoi compagni di scuola, Safia non aveva mai apertamente mostrato nessun comportamento violento, nessun segno di squilibrio nè alcuna simpatia per l'islamismo violento. "Era una ragazza tranquilla, che non socializzava molto con gli altri. Preferiva starsene seduta in un angolo e rimanere in silenzio" dicono diverse persone della scuola che frequentava.

A seguito dei primi interrogatori sono subito emersi i rapporti tra lei e il mondo islamista. E' fondata la possibilità che, durante un suo viaggio in Turchia avvenuto a gennaio, la ragazzina abbia fatto tappa anche in Siria nei territori controllati dal sedicente Stato Islamico. Dal suo profilo facebook, inoltre, è stato appurato che la ragazzina fosse recentemente andata a Parigi. Sui social, però, non aveva mai manifestato atteggiamenti radicali.

A difendere la sua azione è intervenuto Pierre Vogel, noto predicatore salafita tedesco. I due si conoscevano molto bene, tanto che su internet si possono trovare decine di video che li ritraggono insieme. Vogel era il suo insegnate di dottrina e, come si vede nei filmati, la esortava ad indossare sempre il velo. "Se si vogliuono cercare i motivi della radicalizzazione di così tanti giovani musulmani bisogna riconoscere che le responsabilità sono delle autorità tedesche" ha scritto oggi.

Commenti

venco

Sab, 05/03/2016 - 20:09

Queste sono le risorse dell'accoglienza e dalla multiculturalità,

ziobeppe1951

Sab, 05/03/2016 - 20:14

Ogni islamico avrà l'attenuante del disturbo psichico...ovviamente

blackbird

Sab, 05/03/2016 - 23:55

"Se si vogliuono cercare i motivi della radicalizzazione di così tanti giovani musulmani bisogna riconoscere che le responsabilità sono delle autorità tedesche" effettivamente non ha tutti i torti!

seccatissimo

Dom, 06/03/2016 - 00:29

x ziobeppe1951. Più o meno come i cattolici bigotti. Solo che i cattolici bigotti di oggi non sono più pericolosi, mentre gli islamici lo sono sempre.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 06/03/2016 - 00:35

Secondo quel predicatore salafita la radicalizzazione dei giovani musulmani è colpa dello stato. È una palese dichiarazione di colpa sulla sua responsabilità per aver indotto la ragazzina ad aggredire il poliziotto. STANNO AGENDO SUI GIOVANI ALL'INTERNO DELLA NOSTRA SOCIETÀ PER ABBATTERE LA DEMOCRAZIA ED IMPORRE IL CALIFFATO.

Controcampo

Dom, 06/03/2016 - 03:19

Ai tedeschi si può attribuire la responsabilità solo perchè non impediscono che predicatori musulmani salafiti continuano a dare lezioni di natura estremistica. È ovvio che, la ragazzina, inculcata dall'indottrinamento del suo insegnante abbia agito per odio. Responsabilizzare le autorità tedesche per lo sfociare del radicalismo islamico giovanile è semplicemente un insulto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 06/03/2016 - 08:06

Qui c'è da capire soltanto che gli islamici,fermi col cervello ai tempi del paleolitico,NON potranno mai capire le conseguenze dei loro gesti (vedasi sbarbatelle rincitrullite che scappano in Siria e poi si pentono)e quindi nemmeno ciò cui vanno incontro accoltellando poliziotti o per i nerboruti profughi stuprando le donne.Abbiamo pertanto in giro migliaia di potenziali bombe a orologeria pronte a esplodere,grazie al becero buonismo di certi benpensanti kkkattokkkommunisti.Quindi ci saranno sempre problemi,questa gente NON È NORMALE.

Lapecheronza

Dom, 06/03/2016 - 09:16

Ciascuno è quello al quale i suoi genitori lo hanno educato, a loro volta educati a valori simili. Educazione è fatta di principii, valori, usanze, simboli, religione, atteggiamenti e perché no : discriminazioni e razzismo della società a cui appartiene. Integrare due civiltà molto dissimili, significa convivere nello stesso territorio cercando di non manifestare troppo apertamente le dissimilitudini che possono “offendere” quella altrui. Ma mentre quella occidentale, come un buon padrone di casa, cerca di piegare i propri principii a favore di quelli altrui (si coprono le statue nude, non si celebra il natale a scuola, si evita la carne di maiale nelle mense scolastiche ecc..), quella altrui, orgogliosa della propria, non solo si approfitta della benevolenza del padrone di casa ma ritiene debole chi cambia le proprie. Segue…

Lapecheronza

Dom, 06/03/2016 - 09:16

Da segue… Così la donna occidentale sarà costretta a coprire il proprio capo in Arabia Saudita, ma la donna mussulmana si guarderà bene dall’evitare lo chador a Parigi. Integrazione sociali tra culture e religioni simili come tra gli italiani e tedeschi in Germania sono possibili, integrazioni tra quelle molto diverse come turchi e tedeschi, l’evidenza della società tedesca molto difficile; e i turchi sono mussulmani moderati : immaginarsi fondamentalisti islamici come gli iracheni o afghani.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Dom, 06/03/2016 - 09:40

nessun segno di squilibrio?????????? sempre velata cos'è?