Entra in farmacia con una pistola e ruba 300 euro, rapinatore seriale trovato nella sua cantina

L'uomo è stato individuato grazie alle immagini delle telecamere installate all'interno del negozio. Aveva già avuto precedenti nel 2015 ed era uscito dal carcere ad agosto

È stato fermato con l'accusa di aver rapinato una farmacia comunale di via Saint Bon, in zona Lorenteggio, a Milano. L'ennesima che aveva provato a derubare, nel giro di poco tempo. Ma la polizia è riuscita a individuarlo grazie ai filmati delle telecamere di videosorveglianza all'interno del negozio e lo ha arrestato. Il presunto responsabile, un cittadino romeno di 31 anni, era già stato fermato nel 2015 per una serie di colpi simili ai danni di altre farmacie cittadine in zona Lorenteggio e San Siro ed era stato scarcerato lo scorso agosto.

L'ultima rapina

Ma per l'ultimo colpo, avvenuto qualche giorno fa, il 31enne ha deciso di utilizzare una pistola (una riproduzione Beretta sprovvista del tappo rosso e perciò non riconsocibile) e minacciare le dipendenti dell'esercizio, convincendole a farsi consegnare l'incasso dell'intera giornata, prima di scappare con circa 300 euro. In base a quanto emerso dalla visione delle immagini riprese delle telecamere, il 31enne al momento della rapina indossava una felpa nera e rossa dell'Arsenal, un cappellino con gli stessi colori, pantaloni scuri e scarpe rosse.

L'arresto nella cantina

Secondo quanto riportato da Milano Today, dopo quest'ultima rapina, l'uomo sarebbe stato trovato all'interno di una cantina che utilizzava come casa e come base già nel 2015 (anno delle sue precedenti rapine). Lo stanzino, in un condominio di via Fleming, era arredato con un materasso e un piccolo mobile e al suo interno le forze dell'ordine hanno rinvenuto tutto, compresi i vestiti indossati durante il furto e la pistola finta.

Il rapinatore seriale

In base a quanto ricostruito dalle forze dell'ordine e dalla visione dei frame, analizzati dall'Ufficio statistiche e analisi criminali della divisione anticrimine, l'uomo sarebbe un rapinatore seriale. Nel tempo, infatti, aveva già compiuto colpi nella stessa zona. L'uomo, infatti, era stato in carcere per gli stessi reati quattro anni prime ed era uscito di prigione il 18 agosto scorso. Il fermo è stato convalidato e il 31enne è stato portato in carcere, anche se l'indagine prosegue per capire se il romeno possa aver commesso altri colpi simili nei mesi scorsi.

Il ritrovamento di un pusher

Durante le ricerche all'interno dello staibile, in un'altra cantina vicina a quella del 31enne, gli agenti sono riusciti a trovare anche un 21enne italiano, che dormiva su un materasso. Accanto a lui 350 grammi di marijuana, il kit per pesarla, lavorarla e impacchettarne le dosi. Anch'egli è stato arrestato dalle forze dell'ordine.

Commenti

ziobeppe1951

Mar, 03/12/2019 - 20:39

Grazie MORTADELLA

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Mar, 03/12/2019 - 22:30

Irrinunciabili risorse della SINISTRA.

Ritratto di tox-23

tox-23

Mar, 03/12/2019 - 23:41

Se rapina in Romania lo prendono, lo sbattono in cella e buttano via la chiave. Allora vengono qui dove gli daranno una pacchetta sulle spalle, tolleranza e perdono (solo perché è straniero e tenteranno di farci credere che fugge da morte guerra e disperazione) e via libero come l'aria.