Fa una svolta non consentita In auto uccide un centauro

Si chiama Luca Bastia il centauro milanese di 67 anni che è morto ieri mattina lungo la corsia preferenziale di viale Cassala, in zona Romolo, investito da una vettura che stava facendo una svolta non consentita. L'uomo era già in condizioni disperate quando è stato trasportato alla clinica Humanitas, intorno alle 10.3 ed è morto durante il suo ricovero. La persona che lo ha investito, un 48enne originario degli Emirati Arabi alla guida di una Bmw 116, si è fermato a prestare soccorso alla vittima che al momento dello schianto si trovava a bordo di una moto Honda Cbs 600. L'investitore, che non avrebbe potuto percorrere quella strada mentre il motociclista viaggiava regolarmente, è stato indagato per omicidio colposo dalla polizia locale.

Solo traffico in tilt invece fortunatamente ieri pomeriggio in via Carlo Torre (sempre la stessa zona dell'incidente avvenuto in mattinata) dopo che una donna di 44 anni è stata investita da una vettura. Sul posto un ambulanza del 118 il cui personale sanitario ha faticato non poco a mettere in sicurezza la poveretta e a caricarla sul mezzo. È stato solo dopo un'ora infatti che la donna è stata portata in codice giallo all'Humanitas. Sul posto la centrale di piazza Beccaria ha inviato alcune pattuglie della polizia locale per dirigere la viabilità finita nel caos proprio a causa della lunga sosta del mezzo di soccorso.

PaFu

Commenti

Giorgio5819

Dom, 22/04/2018 - 12:23

R.I.P. , buona strada lassù per te e tutti i motociclisti vittime di un destino avverso...