Finti giornalisti per il buffet: smascherati

La «banda della tartina» mangiava a scrocco ad eventi e conferenze

Giornalisti «scrocconi» che vanno alle conferenze stampa solo per assaltare il buffet? Forse... Peggio però sono i finti giornalisti che si imbucano negli incontri riservati alla stampa proprio per approfittare del cibo gratis. La «banda della tartina» è stata smascherata proprio a Milano, dove tra gli addetti ai lavori circola una mail che mette in guardia contro certi soggetti.

I componenti della banda si farebbero accreditare come giornalisti agli appuntamenti di informazione, moda e spettacolo, pur svolgendo altri lavori. Nella mail denuncia ci sono nomi, cognomi e persino soprannomi dei finti reporter, che sono uomini e donne. Si spiega inoltre a organizzatori e operatori del settore come agiscono e provano a passare inosservati. Lo scopo è farli individuare alla prossima uscita ed evitare che possano imperversare in futuro.

Il gruppo è composto da persone tra i 40 e i 70 anni. La lunga lettera si conclude con una dura reprimenda: «Segnaliamo che questa gente, oltre ad essere egoista, taccagna, avida e avara, priva di valori, ignobile e vergognosa, ha redditi da lavoro e pensioni decenti, alcuni di loro se la passano proprio bene, quindi c'è pure l'aggravante che non si trovano in stato di necessità».

Quindi non si tratta di persone in difficoltà che hanno trovato un escamotage per tirare avanti ma di profittatori che ingannano la buona fede altrui.

RC