Il fiocco giallo per i marò scatena la rissa

Iniziativa di Regione e commercianti per i militari prigionieri in India. Due autonomi picchiano un anziano

I commercianti di corso Buenos Aires attaccano sui loro negozi coccarde gialle in segno di solidarietà con i marò detenuti in India e vengono aggrediti al grido di «fascisti» da una coppia di giovani antagonisti. La zuffa si è conclusa con l'intervento delle ambulanze per portare all'ospedale una passante contusa ma anche i due «compagni» che durante il parapiglia urlavano di essere stati aggrediti dai «fascisti» e per questo hanno voluto farsi medicare al pronto soccorso.
Proprio ieri mattina l'assessore regionale al Commercio Giovanni Bozzetti aveva presentato l'iniziativa a sostegno dei due militari, Salvatore Girone e Massimiliano La Torre, frutto di una collaborazione tra Regione Lombardia e Confcommercio, Confesercenti e Federdistributori. Dopo la cerimonia, a cui hanno preso parte ufficiali della Marina che hanno portato i ringraziamenti dei famigliari dei due marò, nel pomeriggio è iniziata la distribuzione presso diversi esercizi. «Siamo partiti da corso Buenos Aires, passando poi progressivamente al resto della città» spiega Luigi Ferrario presidente del comitato di 18 Associazioni delle vie dello shopping.
Poco dopo le 14.30, il gruppo di volontari è in piazza Oberdan e sui primi negozi iniziano ad apparire i fiocchi gialli con la scritta «Salviamo i nostri marò». Quando passano due baldi compagni toscani, entrambi di 30 anni: R. J. e L. E., lui ha precedenti per reati relativi all'ordine pubblico, lei per furto. Il primo a passare all'azione è R. J. che inizia a staccare sistematicamente tutte le coccarde. Sotto gli occhi di Gaetano Bianchi, 74 anni, presidente dei commercianti di Lorenteggio.
«Gli ho detto di piantarla subito - racconta ora Bianchi - e lui mi si è rivoltato contro come un matto gridandomi “Italiani di m... Tutti voi italiani siete dei pezzi di m...”. Curioso perché anche lui mi sembrava italiano. Poi è arrivata la sua compagna strillando che gli avevo messo le mani addosso e s'è messa a urlare “Fascista e vecchio di m...”. Ho reagito per le rime, ne è nato un vivace battibecco poi hanno iniziato a mettermi le mani addosso, spingendomi e facendomi finire contro un muro».
Una scena, due trentenni che malmenano un signore di 74, a cui due signore di 33 e 49 anni non rimangono insensibili e intervengono per difenderlo, ma vengono anche loro aggredite al grido «Fasciste» e spintonate, prese a sputi e sembra anche a morsi. Poi nel giro di qualche minuto, attirati dal parapiglia e dagli strilli, arrivano altre persone. «Quando sono arrivato io - aggiunge Ferrario - persino due sudamericani avevano preso le difese di Bianchi». A questo punto partono le chiamate alle centrali operative e dopo pochi istanti sul posto arrivano le ambulanze del 118 e un paio di volanti che identificano tutti. La signora di 49 anni si fa portare al Policlinico mentre i due antagonisti, lamentano le ferite subite dalla «brutale aggressione delle squadra fascista» e si fanno anche loro portare al pronto soccorso, codice vere ovviamente, il più basso livello di allarme, e finiscono alla clinica Città Studi.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Ven, 07/12/2012 - 09:07

Compagni eroi. Specchio morale di questa repubblica ladra e infame.

Mario-64

Ven, 07/12/2012 - 09:44

Se non si considerano italiani sbattiamolo fuori ,sui barconi che tornano in Africa da Lampedusa...dopo un annetto li ritroveremo che cantano "fratelli d'Italia" questi pezzi di m....

gibuizza

Ven, 07/12/2012 - 10:16

Possibile che non ci siano più giovani che diano una bastonata a due drogati? Questi sono i casi in cui due "cartoni" risolvono tutto in un attimo.

Pautasso

Ven, 07/12/2012 - 10:19

Pensa che una mostruosità del genere non abbia bisogno di alcun commento. Spero e mi auguro per la loro salute mentale che nessuno questa volta cerchi di giustificare quelle due m....

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 07/12/2012 - 10:21

Segnalo l'esistenza del gruppo https://www.facebook.com/groups/Ridateci.i.nostri.Leoni/ Saluti

mariuccia frigerio

Ven, 07/12/2012 - 10:38

eccoli i veri democratici!!!

plaunad

Ven, 07/12/2012 - 11:16

Quando si arriva a questo c'é proprio da aver vergogna di annoverare tra di noi certi subumani. Che nessuno si permetta la minima giustificazione questa volta se non vuole essere ricoperto di mastellate di escrementi.

Edith Frolla

Ven, 07/12/2012 - 11:20

Già li vedo gli eroici antagonisti squittire di essere stati aggredite da una squafraccia formata da un 74 enne e da due signore. Il Giornale dovrebbe promuovere una manifestazione sotto Palazzo Marino contro questi delinquenti dei centri sociali.

Ritratto di elio2

elio2

Ven, 07/12/2012 - 11:30

I soliti compagni idioti, chiaramente già noti alle forze dell'ordine per altri reati,che hanno voluto far vedere a tutti quanto ignoranti sono.

vince50

Ven, 07/12/2012 - 11:43

Lo sò che a tanti non piacerà ma siamo ai ferri corti,manganellate e olio di ricino.E se i fascisti sono questi,che ci si sciacqui la bocca e il cervello prima di parlare.

gcf48

Ven, 07/12/2012 - 12:12

vince 50 mica l'ho capita

chiara 2

Ven, 07/12/2012 - 13:01

Ma ci rendiamo conto? Questi due cretini (magari drogati) con la mente lavata, danno dei fascisti a chi DEMOCRATICAMENTE esprime la propria solidarietà! Io non ho più parole ma solo sdegno e biasimo nei confronti di questi alienati

Ritratto di elio2

elio2

Ven, 07/12/2012 - 14:19

Caro vince50, mi associo a gcf48, non ho capito una mazza di ciò che ha scritto.

Ritratto di nero60

nero60

Ven, 07/12/2012 - 21:05

pero' pubblicate i post.