Dal flamenco in cortile al safari by night la Bit invade i quartieri

Il Fuorisalone.Da oggi a sabato, 23 eventi gratis dedicati alle nazioni Assaggi e musica a Brera, aperitivo francese in Pinacoteca. Degustazioni tipiche nei ristoranti, concerto d i musica serba a bordo d i un bus

«Restaurant tour» tra spe­cialità francesi, giapponesi, marocchine. Flamenco nel cortile di Palazzo Isimbardi. Il concerto di una band serba che suonerà su un pullman a due piani da una parte all’al­tra della città. É un assaggio di «Il mondo a Milano, Mila­no nel mondo», slogan scelto per la prima edizione di Fuori Bit: da oggi a sabato, 23 ap­puntamenti, eventi e momen­ti di incontro ideati da venti nazioni e offerti gratis a mila­nesi e no per «trasportare» dai padiglioni della Fiera di Rho ai quartieri un pezzo del­la-Borsa internazionale del tu­rismo in programma da oggi fino a domenica. Un «fuori sa­lone » che nasce in piccolo, ma sogna di raggiungere col tempo il successo di quello collegato alla Settimana del mobile. Le 23 iniziative sono nate dalla collaborazione tra il Comune e gli Enti del turi­smo presenti in città, un con­fronto­scambio tra le tradi­zioni milanesi e il resto del mondo. Il «Safari by night» andrà in onda quattro giorni: dale 18 a mezzanotte si potranno «av­vistare » elefanti, leoni, rino­ceronti, leopardi e bufali pro­­iettati su Palazzo Marino, Ca­stello Sforzesco e Palazzo Mengoni (organizza l’Ufficio del turismo sudafricano). La Rotonda della Besana (da og­gi a sabato dalle 21 alle 22) si trasforma nella foresta di Slei­pnir, con bar e musica svede­se. All’Isola dalle 19 dalle 23 assaggi di specialità croate e slovene, ma anche di panetto­ne. Domani sera la festa è a «Brera in Night»; lo storico quartiere apre i suoi negozi fi­no a tardi per ospitare mo­stre, performance e cantanti russi, greci, inglesi, argentini e portoghesi. Tutto italiano, invece,l’evento«L'Italia ospi­ta Milano» che darà inizio al­la festa a Brera dall’Hotel Mi­lano Scala, in via dell'Orso 7, con la musica della band Au­diorama e una vetrina allesti­ta con un mega panettone di dieci chilogrammi, che verrà servito all’arrivo del sindaco Letizia Moratti. Aperitivo francese invece alla Bibliote­ca Ambrosiana, vernissage d’arte olandese alla Trienna­le con un’intervista a porte aperte al designer Thomas Wittershowen (sempre do­mani, dalle 19 alle 22). Allo Spazio Concept di via Forcel­la 7 (zona Tortona) in scena dalle 19.30 alle 24 gli «Incon­tri ravvicinati del terzo tipo, festa nazionale della Repub­blica del Gambia» con musi­ca tipica e degustazioni. Tra gli appuntamenti clou di sabato: la serata sevillana nel cortile di Palazzo Isimbar­di, sede della Provincia (dalle 20 alle 23), buffet di prodotti agricoli e visita in anteprima alla Cascina Cuccagna anco­ra in fase di restauro (zona Porta Romana, dalle 18 a mez­­zanotte), il live letterario con personaggi dello spettacolo al Castello Sforzesco (dalle 18 alle 19.30). E per tutte e tre le serate massaggi gratuiti in viale Vittorio Veneto 10 (dal­le 18 alle 24), apertura straor­dinaria fino alle 23 del Museo del Novecento, Palazzo Mo­rando e Castello Sforzesco. «Questa manifestazione- sot­tolinea l’assessore comunale al Turismo, Alessandro Mo­relli - dimostra la capacità che ha Milano, seconda città con più consolati al mondo, di coniugare l’internazionali­tà con le proprie radici».