Foibe, la vergogna e il ricordo: «No ai negazionisti nelle scuole»

Il centrodestra: scritte deliranti. Iniziativa di Fdi, film in Zona 7

Alberto Giannoni

Ricordare è doveroso. Lo confermano le scritte deliranti apparse l'altro giorno a Milano, sul muro di una scuola media in via Tabacchi.

Di fronte al dilagare dell'ignoranza e dell'odio politico, è necessario tenere viva la memoria di quella tragedia, la tragedia delle migliaia di italiani che furono perseguitati, cacciati e massacrati nelle cavità carsiche del fronte orientale, durante la Seconda guerra mondiale e anche nell'immediato dopoguerra.

Diverse iniziative sono in programma a Milano, in vista del giorno del ricordo, che si celebra il 10 febbraio come stabilisce una legge del 2004. E per combattere negazionismi e propaganda, la deputata milanese di Fratelli d'Italia, Paola Frassinetti, ha presentato in commissione (...)