Gallera capolista azzurro De Corato guida gli Fdi E con Parisi torna Croci

Presentate le prime liste, oggi tocca alla Lega Corsa contro il tempo per le firme Radicali

Alberto Giannoni

Ultimo giorno di fatica per gli sherpa dei partiti. Oggi è l'ultimo giorno per la presentazione delle liste per le Regionali. La squadra azzurra è stata depositata ieri alle 15.20. Capolista come previsto l'assessore uscente Giulio Gallera. Dopo di lui Annalisa Alberti, Fabio Altitonante, Silvia Sardone, Gianluca Comazzi, Daniela Pallazoli, Marco Alparone, Rita Amabile, Vito Bellomo e altri. Pronta e presentata anche la lista di Fratelli d'Italia. Capolista il capogruppo uscente Riccardo De Corato. Secondo posto per Maria Teresa Baldini, passata di recente a Fdi. Terzo Romano La Russa, quindi Maira Cacucci (assessore di Legnano), il sindaco di Tribiano Franco Lucente, e altri, fra cui Antonio Saggese, altro consigliere uscente (era stato eletto con la lista Maroni, come altri due candidati, Lara Magoni a Bergamo e Lino Fossati in Brianza). La Lega oggi presenta le sue liste. Ricandidati gli uscenti Cristina Cappellini, Fabio Rolfi, Francesca Brianza ed Emanuele Monti, Pietro Foroni. A Milano capolista sarà Gianmarco Senna. In lista Silvia Scurati, Riccardo Pase, Max Bastoni. In pista a Bergamo Giovanni Malanchini, e in Brianza l'ex sindaco di Monza Marco Mariani e Andrea Monti. «Noi con l'Italia» è la quarta gamba, innervata soprattutto dai popolari, che in caso di vittoria faranno parte della squadra di Attilio Fontana con almeno un assessore (si parla di uno degli uscenti, Luca Del Gobbo, capolista a Milano, o Mauro Parolini, candidato a Brescia, o del ritorno del presidente uscente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, capolista a Varese). Capolista a Lecco Filippo Boscagli, nipote dell'ex sindaco e poi assessore regionale Giulio. Capolista a Bergamo Danilo Cominelli, a Como Fiorenzo Bongiasca, a Lodi il sindaco di Zelo Buon persico Angelo Madonini. Presente in tutte le Province anche Energie per la Lombardia, la filiale lombarda di Energie per l'Italia di Stefano Parisi. Capolista sarà il consigliere comunale milanese Manfredi Palmeri, insieme all'antropologa Maryan Ismail. In lista con Parisi anche l'ex assessore comunale liberale Edoardo Croci e Vittoria Ravanelli. A Brescia è candidato il coordinatore regionale, il consigliere uscente Alberto Cavalli. La lista civica che sostiene Fontana presidente è guidata dall'assessore allo Sport Antonio Rossi. In lista l'ex assessore alla Cultura di San Donato Milanese, Ilaria Amè. «Sono in campo con entusiasmo - ha detto ieri - con lo stesso spirito con cui mi sono impegnata per la prima volta nel '94». Amè era nel direttivo di Anci e presidente di Informagiovani quando Fontana guidava Anci Lombardia: «Un uomo onesto, concreto, che crede nel merito - dice - c'è bisogno di fare e fare bene e perciò sono al suo fianco».

A sinistra viene confermato l'assetto dell'alleanza che sostiene Giorgio Gori, con sette liste (Pd, Gori presidente, Lombardia progressista, Civica popolare, Obiettivo Lombardia, Insieme, Più Europa). Corsa contro il tempo per le firme di Radicali ed europeisti. Al momento è esclusa la presentazione solo a Lodi e Mantova, in bilico la presenza a Pavia e Brescia, in tutte le altre province le firme ci sono, ma con pochi margini di sicurezza. Capolista a Milano sarà Valerio Federico, che di Radicali italiani è stato presidente. Presentate anche le liste di Lombardia Progressista. Chiara Cremonesi è capolista a Milano. Fra i candidati anche il senatore uscente Luis Alberto Orellana, eletto nel 2013 coi 5 stelle. Fra i candidati a Como anche Bruno Magatti, ex assessore comunale. A Brescia candidato Luigi Lacquaniti. Nella circoscrizione di Milano in lista anche David Gentili, consigliere comunale a Milano.

Confermate le liste del Movimento 5 Stelle. Candidato presidente è Dario Violi. Gli altri candidati: a sinistra corrono Onorio Rosati, per Liberi e uguali e Massimo Gatti (Sinistra per la Lombardia).