Giovani creativi allo specchio: foto e design svelano il SaloneSatellite

Aperta fino al 30 giugno la mostra "Volti di design al SaloneSatellite" allestita fino al 30 giugno al Centro Culturale di Milano

Un reportage certamente, ma soprattutto un “dialogo” fra giovani creativi della fotografia e del design che mette in rapporto due visioni che si intrecciano e si raccontano è fil rouge della mostra Volti di design al SaloneSatellite, allestita fino al 30 giugno al Centro Culturale di Milano, uno degli appuntamenti da non perdere del Photofestival 2019, la rassegna milanese di fotografia promossa da Aif - Associazione Italiana Foto & Digital Imaging che tiene in concomitanza con la Milano Photo Week.

Lavoro realizzato on site durante il Salone del Mobile.Milano 2019 dagli studenti dell’Istituto Italiano di Fotografia e del Corso di fotografia e video di scena dell’Accademia della Scala nell’area del SaloneSatellite dove giovani designer under 35 selezionati, provenienti da tutto il mondo hanno esposto progetti e prototipi incoronando i migliori con l’assegnazione degli Award. Il SaloneSatellite è infatti da più di vent’anni il trampolino di lancio delle nuove generazioni di designer che via via si sono affermati anche a livello internazionale.

Progetto stimolante e inedito - soprattutto per chi impara la tecnica della fotografia e del video di scena a teatro - perché in questo quello del SaloneSatellite è un maxi-palcoscenico animato da centinaia di designer protagonisti di una messa in scena unica. Il lavoro, fotografie e video, realizzati fra gli stand e nel set allestito nel Satellite è di assoluto interesse perché i giovani fotografi hanno interpretato il tema non semplice legato al fattore umano riuscendo a mettersi in dialogo con i designer fra lettura della quotidianità e capacità di svelare attraverso i clic, tratti della loro personalità. Una narrazione evidenziata dall'allestimento della mostra, con una narrazione in alcuni casi quasi pittorica ma mai statica o documentaristica.

Lettura che mette a confronto non solo autori e soggetti ma che coinvolge il visitatore quando si sofferma su quei volti e soprattutto sugli sguardi, i sorrisi, le riflessioni. Risultato: prove d’autore che incuriosiscono, stupiscono e invitano alla riflessione perché esprimono le potenzialità creative delle nuove generazioni, come ha sottolineato Marva GriffinWilshire, fondatrice e curatrice del SaloneSatellite, in una manifestazione che in questa edizione ha portato a Milano circa 550 designer under 35 provenienti da 38 Paesi con le loro nuove proposte di e per l’arredo.

E che l’obbietto sia stato centrato lo hanno confermato anche le parole di Marco Sabetta, direttore generale del Salone Mobile: “La mostra evidenzia e approfondisce molto bene la qualità umana di chi, come i designer, generano idee, sperimentano, guardano avanti e fanno del Satellite un elemento distintivo del Salone del Mobile che lega la scuola italiana di design a quella internazionale, di tutti i Continenti e contribuisce a rafforzare il ruolo globale di Milano nel mondo. Per questo penso che l’iniziativa Volti di design possa essere allargata anche al Salone del Mobile”.

Volti di design al SaloneSatellite
Fino al 30 giugno 2019
Centro culturale di Milano, Largo Corsia dei Servi 4