I nuovi treni? Avranno wi-fi e super design

Per ora ci si può viaggiare, ma solo con la fantasia: il prototipo dei nuovi 30 treni della metropolitana milanese, presentato ieri pomeriggio, ospita al suo interno uno schermo di proiezione 3D. Che ai visitatori offre la riproduzione della nuova confortevole e tecnologica esperienza di viaggio, ancora solo virtuale (e senza la consueta calca). L'esposizione in piazza Duomo rimarrà aperta fino al 13 aprile, ma il vero treno arriverà a luglio. I primi 14 saranno messi in esercizio sulla Linea 1 entro il maggio 2015. Sedili ergonomici, connessione wi-fi, marcia più silenziosa e basso impatto ambientale: la cura dei nuovi vagoni è costata ad Atm 220 milioni di euro, finanziati con un mutuo con la Banca europea degli investimenti che è coperto da una garanzia fideiussoria del Comune. All'inaugurazione erano presenti il sindaco Giuliano Pisapia, il presidente di Atm Bruno Rota e l'amministratore delegato di AnsaldoBreda, Maurizio Manfellotto. I nuovi treni faranno bella Milano per l'Expò: «Un grande sforzo fatto per i cittadini milanesi - ha detto Rota - e per il milione e passa di passeggeri che Atm trasporta ogni giorno».
ConAn