Infarto in metro: poliziotto-infermiere salva la vita a un 63enne

Il fatto nella mattinata di lunedì alla stazione di San Donato: un agente ha soccorso il signore, ora ricoverato in ospedale

Ha avuto un infarto mentre era nella metropolitana di San Donato, Milano, e se non fosse stato per un poliziotto eroe non ce l'avrebbe fatta. La vicenda nella mattinata di lunedì alla stazione della metro alle porte del capoluogo lombardo, dove un uomo indiano di 63enne è stato colpito da un arresto cardiaco. Lo ha salvato un agente-infermiere.

Il 33enne, infatti, è riuscito a rianimare il signore, accasciatosi di botto nel mezzanino della metropolitana di San Donato. Con lui la moglie, disperata. Dunque, l'intervento tempestivo del poliziotto infermiere. Nel suo passato, infatti, l'uomo ha conseguito una laurea in infermieristica, come scrive Milano Today.

L'agente ha iniziato subitamente le manovre di rianimazione e quando il personale medico-sanitario del 118, il 63enne colpito da infarto è stato caricato in ambulanza e trasportato d'urgenza al Centro Cardiologico Monzino.

Il signore è tuttora ricoverato e le sue condizioni rimangono critiche. Ma senza l'intervento del poliziotto-infermiere non avrebbe avuto alcuna possibilità di sopravvivere.

Commenti

timoty martin

Mar, 22/10/2019 - 18:21

Per fortuna abbiamo anche angeli che ci aiutano, non solo deliquenti che ci derubano. Grazie al poliziotto.

guy

Mar, 22/10/2019 - 18:27

eliana frontini capra......commenta questa notizia se ne hai il coraggio

baronemanfredri...

Mer, 23/10/2019 - 18:39

VERAMENTE DOVREMMO FARE TUTTI QUANTI O PIU' PERSONE, DIREI MOLTISSIME QUESTE TECNICHE DA PRIMO INTERVENTO, PENSO CHE AL MONZINO RIUSCIRANNO DICONO CENTRO CARDIOLOGICO D'ECCELLENZA A SALVARLO.