LABORATORIO CINESETrovati 300 chili di pasta «fresca» Ma con la muffa

La Polizia locale ha sequestrato una pasticceria-laboratorio di prodotti freschi gestito da una cinese in via Guerzoni. Un'ispezione ha infatti consentito di trovare in magazzino 300 chili di carne, pesce, pasta fresca, farina, riso, fecola e strutto infestati dai parassiti. L'indagine del Nucleo tutela del consumatore dell'Annonaria era partita pochi giorni prima quando in un negozio della città erano stati trovati dei biscotti, prodotti nel laboratorio di via Guerzoni, già ammuffiti pochi giorni dopo l'acquisto. La Polizia locale, accompagnata dall'Asl, ha quindi disposto un sopralluogo presso il produttore dove gli agenti hanno trovato i locali dell'attività in pessime condizioni igienico-sanitarie. Il frigorifero era in cattivo stato di manutenzione, il cibo e le materie prime conservate male e senza possibilità di essere tracciate. Inoltre le attrezzature erano sporche, le pareti coperte di muffa, i pavimenti incrostati di sporcizia e mancavano le protezioni a porte e finestre. I tecnici sanitari hanno quindi disposto l'immediata sospensione dell'attività e la Polizia locale il sequestro preventivo dei locali e degli impianti. I ghisa hanno anche elevato una multa di 3mila euro e denunciato all'autorità giudiziaria la titolare del laboratorio, una cinese di 40 anni.