L'asfalto nuovo è già da rifare e in sei strade ritorna il pavé

Un'asfaltatura ogni dieci bocciata. Questo l'esito del giro di vite nei controlli sui lavori di manutenzione delle strade avviato la scorsa primavera dall'amministrazione. Dal bilancio delle opere di sistemazione del manto stradale emerge che su 323 tratti di vie, piazze o marciapiedi asfaltati durante la bella stagione, 32 sono state le contestazioni avanzate dal Comune alle ditte appaltatrici in seguito ai controlli fatti.
Intanto, torna il pavè all'ombra del Duomo. Questa, almeno l'intenzione dell'assessore ai Lavori pubblici Carmela Rozza che sta studiando la possibilità di sostituire la pavimentazione in asfalto nelle vie di pregio con i masselli. Così potrebbe essere restaurato il pavè di via Manzoni, mentre sarà completamente sostituita la pavimentazione in via Foscolo, via Agnello, via Santa Redegonda e via Berchet. La strategia di Palazzo Marino consiste nel mettere a nuovo il centro, anche in vista di Expo, ma a costo zero: verranno utilizzati i masselli che sono stato rimossi da altri luoghi. In magazzino sono conservati masselli per ricoprire 15 - 20mila metri quadri di strade.