L'enigma nella tomba di Frantz

La guerra è appena finita e Anna (una Paula Beer, recentemente premiata a Venezia con la Coppa Volpi per la miglior attrice) si reca ogni giorno sulla tomba del fidanzato Frantz, morto al fronte. In questi malinconici raccoglimenti incontra Adrien (Pierre Niney), un soldato francese sopravvissuto agli orrori delle trincee che le rivela di essere stato un amico di Frantz. Tra i due nasce un sentimento di passione che si rinforza nei racconti di Adrien, sincero nel raccontarle il suo legame con Frantz, conosciuto a Parigi, condividendo l'interesse per musei e svaghi nei cafè. La famiglia di Anna asseconda l'inclinazione della figlia per questo giovane, ma il mondo esterno, al di fuori della neonata coppia, non ha dimenticato i rancori e non ha lasciato che si rimarginasserro le molte ferite. Così Adrien si confessa intimamente con Anna, schiacciato da un rimorso che cova nel profondo del suo cuore. Toccherà alla donna decidere come comportarsi alla luce delle importanti rivelazioni che l'uomo le offrirà. Mistero e sentimenti per un film dallo struggente bianco e nero d'antan.

Ariosto, Centrale, Bicocca