Lezioni di Corano alla scuola pubblica

Corsi di lingua araba e religione. Due aule dell'istituto di via Asturie a disposizione di una cooperativa

Una scuola di lingua araba e di Corano in una scuola pubblica. Nella Milano di frontiera scoppia un nuovo caso. Siamo in zona 9. Tutto nasce dalla cooperativa «Diapason», che ha chiesto di utilizzare due aule della scuola «Verga» di via Asturie. Per un laboratorio di lingua araba. E «per insegnare a memoria il Corano» aggiungono Pdl e Lega. La delibera è stata approvata a maggioranza. Ha votato a favore la sinistra. Hanno votato contro il centrodestra e l'Udc. La polemica è a tutti i livelli. «Intanto - spiega il consigliere comunale del Carroccio, Alessandro Morelli - c'è una disparità di trattamento con le altre associazioni del quartiere. Tutti chiedono spazi e strutture. Non a tutti viene convesso gratuitamente». L'anno scorso, in presenza di una richiesta identica, Morelli aveva interrogato l'allora vicesindaco, Maria Grazia Guida: «Mi rispose che la cosa non costava niente al Comune - ricorda oggi Morelli - una cosa assurda». Nella risposta della Guida pubblicata on line dai leghisti, in effetti, si legge che «unica spesa a carico del Comune è quella del riscaldamento». «La cooperativa ha accesso autonomo ai locali» precisava la vicesindaco, aggiungendo che «la pulizia delle aule viene eseguita dai genitori dei bambini frequentanti il laboratorio».

«In ogni caso - aggiunge Morelli - io contesto proprio l'impostazione. È chiaro che iniziative del genere fanno a pugni con l'idea dell'integrazione che sbandiera l'Amministrazione comunale. Io credo che sarebbero più utili corsi non solo sulla lingua ma anche sulla cultura e la storia italiana e milanese, anche perché molti dei figli di immigrati, in particolare quelli che non sono nati qui, difficilmente la conoscono, non per colpa loro». «Il corso - si legge nella relazione firmata dalla presidente di commissione Antonella Loconsolo - è di lingua e cultura, e affianca all'apprendimento della lingua anche nozioni di storia, geografia e matematica». «In realtà - spiega il consigliere di zona del Pdl Gabriele Legramandi - sono stati distribuiti volantini in lingua. I miei colleghi li hanno fatti tradurre scoprendo che si parla anche di lezioni di Corano, lezioni mnemoniche, per bambini piccoli». «D'altra parte - aggiunge - la presidente della zona (Beatrice Uguccioni del Pd, ndr) ha presentato un emendamento che sancisce formalmente il fatto che ci sia anche questo tipo di attività. I consiglieri della maggioranza sono tutti favorevoli», dice Legramandi. Un consigliere di Fratelli d'Italia ha presentato un emendamento di segno opposto, allegando il volantino. La commissione ha votato a favore a maggioranza «considerata la valenza culturale dell'iniziativa», «la gratuità», e «considerato che numerosi studi testimoniano che coltivare la lingua madre facilita, anziché ritardare, l'apprendimento corretto della lingua del paese ospitante».

«Ma, per capire il clima in cui si è parlato di questa iniziativa - dice ancora Legramandi - posso riferire il fatto che nel corso della discussione in commissione ho chiesto più volte chiarimenti - semplici chiarimenti e non critiche di principio sulla fede islamica - che non mi sono stati dati. La presidente di commissione, che è di Sel, non intendeva lasciarmi parlare. E avendo io insistito sono stato insultato da altri due componenti la commissione, che mi hanno mandato a quel paese dandomi del “ciellino”, cosa che peraltro neanche sono».

Annunci
Commenti
Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Lun, 28/10/2013 - 08:46

Conoscere la cultura araba sarebbe un bene, a patto che ad insegnarla non fosse un talebano.

ZannaMax

Lun, 28/10/2013 - 08:54

E sarà sempre peggio!

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Lun, 28/10/2013 - 09:08

Ma che bella iniziativa! Poi nel dopo scuola si può fare anche un corso di chimica applicata agli esplosivi: in futuro può tornare utile a chi vuole far capire agli Italiani quanto sono tolleranti verso chi non ha il loro credo. Che cada subito questo governo e che spariscano immediatamente questi intellettuali / politici(italiani) da strapazzo che sputano sulla nostra cultura e valorizzano culture non compatibili con la nostra. Purtroppo chi prende queste decisioni non ha fatto mai più di 100km fuori casa; il problema è che sono politici, quindi abituati a non lavorare e se vanno in ferie vanno i posti di lusso. Se al posto loro ci fosse qualche trasfertista che si è fatto qualche anno in medio oriente on in Africa, sicuramente queste iniziative muoiono ancor prima di nascere. Credetemi... sono un trasfertista e so quello che dico.

Ritratto di gammasan

gammasan

Lun, 28/10/2013 - 09:22

E' uno schiaffo al buon senso, per non dire che è uno schifo. Io sono assolutamente ateo e non accetto nemmeno l'insegnamento, cosiddetto facoltativo, della religione cattolica nelle scuole statali: mi si rivolta lo stomaco al pensiero che stiamo facilitando l'indottrinamento dell'islam nelle fertili teste di bambini: ma da che parte sta andando l'integrazione? E' ormai notorio che l'islam non è una questione di opinione religiosa, ma una scuola di vita obbligata,spesso alla violenza e sempre all'esibizione del proprio credo. E' una decisione discutibile, per non dire schifosa.

gneo58

Lun, 28/10/2013 - 09:28

a quando l'ora di religione ne paesi "fratelli" ?

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 28/10/2013 - 09:48

Dire che le sinistre sono piene di gente con il cervello malato è dire poco! Nel permettere ciò non si preoccupano degli interessi degli italiani e dell'Italia, l'unica cosa che fanno e desiderano fare nell'attuare ciò è quello di violare regole e valori comuni per il solo desiderio di distruggerle e con esse distruggere, contemporaneamente, la società italiana e la nazione italiana. Non si rendono nemmeno conto che si danno da soli la zappa sui piedi, nemmeno gli interessa! Sono dei masochisti e dei suicidi nati. Porre nella scuola pubblica lo studio del corano vuol dire creare le premesse per la nostra distruzione come cultura, popolo e nazione. Non lo fanno perchè pensano che ciò sia utile ma solo perchè pensano che ciò sia dannoso per l'Italia e la convivenza sociale attuale.

linoalo1

Lun, 28/10/2013 - 10:13

Aiuto!!Siamo circondati!E nessuno ci aiuta!Anzi!Gli aiuti vanno agli altri,i conquistatori!Perchè?Per una manciata di voti!Lino.

plaunad

Lun, 28/10/2013 - 10:17

V E R G O G N A T E V I !!!!!!!!!!!

giovanni PERINCIOLO

Lun, 28/10/2013 - 10:35

Bravo pisapippa! a quando, dopo la stanza per il "buco" provvederà alla sala per le "infibulazioni" igieniche????

BeppeZak

Lun, 28/10/2013 - 10:38

Siamo un popolo di idioti governati da dementi.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 28/10/2013 - 10:47

Alla faccia della laicità dello stato.Benvenuti nel medio evo del futuro!

pinolino

Lun, 28/10/2013 - 11:08

Domanda : sarà più facile trovare lavoro conoscendo lingue e culture "tradizionali" come francese o tedesco oppure accorgesi che siamo nel 2013 e magari puntare su russo, cinese o arabo? Come ha già scritto CiccioCha il problema non è cosa si vuole imparare ma chi insegna, dubbio che su questo sito è già stato giustamente sollevato per altre materie come la storia del nostro Paese.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 28/10/2013 - 11:21

Mi si dara del razzista .Ma perche non vanno a studiare nei paesi di origine.Accettero questa situazione quando nei paesi arabi ci daranno la possibilita reciproga di costruire chiese e di essere liberi di andare in pantaloncini Corti.Ícomunisti ci stanno svendendo a buon prezzo , anzi ci stanno regalando con tutta la Nostra cultura.

epesce098

Lun, 28/10/2013 - 11:30

Finchè non ci sarà una tangibile reazione da parte nostra, saremo sempre vilipesi e calpestati da coloro che abbiamo eletto, offrendo loro stipendi faraonici, per difenderci e per curare i nostri interessi.

angelovf

Lun, 28/10/2013 - 11:31

VORREI ESSERE GIOVANE PER SCAPPARE DA QUESTA NAZIONE DI TRADITORI DELLA PATRIA,TANTO QUESTI GIOVANI MACCARONI NON SI RENDONO CONTO DI DOVE FINIRANNO,PERCHE' IL LORO PROBLEMA E' SOLO IL PALLONE,IL TELEFONINO ULTIMA GENERAZIONE,LE CAREZZE DELLA MAMMA E DELLA RAGAZZA,LA PAGHETTA DI PAPA',E NON CAPISCONO IN CHE TRABOCCHETTA LA SINISTRA E I FINTI PIETOSI LI STANNO CONDUCENDO,MI AUGURO CHE CON FORZA ITALIA SI POSSA SENSIBILIZZARE I GIOVANI SULL'IMPORTANZA DI ESSERE PATRIOTI COME DEL RESTO TUTTO IL MONDO LO E',SOLO A NOI CI E' PRECLUSO CON LA SCUSA DEL RAZZISMO,FORSE NESSUNO SI RENDE CONDO CHE I RAZZISTI SONO QUELLI CHE GIUNGONO IN ITALIA E SI ORGANIZZANO NON PER INTEGRARSI MA PER FARCI INTEGRARE NOI ALLE LORO CULTURE,E I MACCARONI ABBOCCANO COME PESCIOLINI STUPIDI.

plaunad

Lun, 28/10/2013 - 11:34

@CiccioCha O bella, e perché?

ale76

Lun, 28/10/2013 - 11:38

Intanto a voi che vi frega, i vostri figli li mandate alle private dai preti...

claudio faleri

Lun, 28/10/2013 - 11:50

beppezach..........con poche parole hai detto una assoluta verità che porterà frutti amari

vince50_19

Lun, 28/10/2013 - 11:54

«In verita’, coloro che avranno rifiutato la fede ai nostri segni li faremo ardere in un fuoco e non appena la loro pelle sara’ cotta dalla fiamma la cambieremo in altra pelle, a che meglio gustino il tormento, perché Allah e’ potente e saggio» (Sura 4:56). Questo tanto per gradire..

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 28/10/2013 - 11:55

Molto bene ,giusto conoscere la cultura ,come diceva la GRANDE FALLACI ,siamo in eurabia.Forse i kompagni credono di avere un trattamento privilegiato una volta che questi avranno la maggioranza?? ILLUSI.

claudio faleri

Lun, 28/10/2013 - 11:56

ale76...accendi il cervello, quello che hai detto non ha nulla a che vedere con la loro forza che proviene dalla totale sottomissione degli adepti e la quantità enorme di denaro che hanno a disposizione

vince50_19

Lun, 28/10/2013 - 11:57

ale76 - Ma davvero: scuola pubblica solo appannaggio dei cosidetti "poveri"? Ah poverino.. Lei vuol mettere, anche volendo, la religione cattolica a paragone quella musulmana? Un pò di acqua fresca sulle meningi.. no?

fiducioso

Lun, 28/10/2013 - 12:16

Quando capiremo che la sinistra odiando a morte gli italiani, il motivo è che da sempre gli italiani sono in maggioranza anticomunisti, riempie l'Italia di extracomunitari (oggi li andiamo a prendere addirittura a casa loro) avvantaggiandoli e foraggiandoli, rispetto agli italiani, nella ricerca del lavoro, della casa, pur di avere, un domani, il loro voto. I sindacati aprono centri appositi per gli stranieri, informandoli su tutti i diritti che a loro, a differenza degli italiani, sono riservati. Le alternative sono due: O scompare il comunismo, o scompare l'Italia....A noi la scelta.

macchiapam

Lun, 28/10/2013 - 12:24

Se la materia d'insegnamento è l'arabo, ben venga: sarà sempre più necessario trattare colle comunità mussulmane. Ma se l'oggetto di studio è il Corano, allora, al diavolo! E' assai probabile che pochissimi dei promotori lo abbiano mai letto. Bene, lo facciano: constateranno un guazzabuglio di precetti, racconti, dottrine e invettive che potevano essere davvero le esternazioni di un capo beduino stanco, dopo lunghe giornate nel deserto e abbondanti libagioni di latte di cammella. Il giudizio definitivo sul Corano lo diede Voltaire: andate a leggerlo.

Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Lun, 28/10/2013 - 12:48

@Plaunad, rifletti! per combattere l'avversario bisogna conoscerlo bene!

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Lun, 28/10/2013 - 13:06

Nel passato ho avuto momenti di rammarico per aver lasciato il mio Paese. Da qualche tempo ho capito che questa scelta mi aiuta a vivere più sereno, contro scelte politiche e di costume che piace a una sola parte politica, non alla maggioranza degli italiani. Vivo in un Paese cosiddetto "comunista", Cuba, dando il mio aiuto e contributo nell'ambito universitario. Questo Popolo a tanti problemi che affrontare e aiutare culture contrarie a noi latini, neanche lo sfiora.

herbavoliox

Lun, 28/10/2013 - 13:08

A quando un corso su "come sgozzare illegalmente le pecore?". Di questo passo lo stato finanzierà anche questo! ORRORE

Ritratto di chris_7

chris_7

Lun, 28/10/2013 - 13:18

ma dove cazzo siamo in Italia o in Arabia??????????? che cosa succede, siamo uno stato cristiano, mussulmano o ateo?

plaunad

Lun, 28/10/2013 - 13:24

@ CiccioCha Per combattere "quel" avversario basta non farlo più entrare in Italia.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 28/10/2013 - 13:49

PLAUNAD: "basta non farlo entrare più in Italia"? E me lo spieghi come? Allahu-Akhbar!

egi

Lun, 28/10/2013 - 14:13

ale76, di certo pubbliche o private Lei (si fa per dire) ne ha veramente bisogno, sperando che almeno arrivi a un coppia di neuroni

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 28/10/2013 - 14:35

@ale76 -anche questo appreso dalla scuola delle frattocchie.Si aggiorni anche in russia cominciano ad avere le palle piene die mussulmani.Ma prelomeno sono rinsaviti .Noi siamo rimasti al dopo muro.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 28/10/2013 - 14:36

@ale76 -anche questo appreso alla scuola delle frattocchie.Si aggiorni anche in russia cominciano ad avere le palle piene die mussulmani.Ma prelomeno sono rinsaviti .Noi siamo rimasti al dopo muro.

Giorgio5819

Lun, 28/10/2013 - 20:36

Semplicemente l'ennesimo esercizio di voto di scambio della sinistra più becera e dannosa. Più volte detto, leviamoci in fretta questi parassiti che fingono di governare una città e trafficano sognando di avere tra qualche anno il potere assoluto sugli italiani.