L'IPOTESIIl Pdl si ribella all'aumento del gratta e sosta

Aumentare il costo dei parcheggi in superficie, strisce blu più care per convincere i milanesi a posteggiare nei silos del centro (come il garage di largo Corsia dei Servi, per dire, che ha denunciato il danno economico provocato da Area C e con il ricorso al Consiglio di Stato è riuscito a sospendere il ticket). Una parte della giunta al conclave con il sindaco venerdì scorso ha rilanciato anche questa linea. Ha preso tempo Giuliano Pisapia, che in pochi mesi ha già tartassato i milanesi con la stangata Imu e l'aumento dell'Irpef. Congelato ma non certo accantonato, visto che è un'ipotesi su cui la giunta sta ragionando da tempo. Nell'immediato si cercherà probabilmente di ampliare l'accordo che può comunque convincere i milanesi a posteggiare l'auto nei parcheggi interrati, come la convenzione siglata giorni fa per il posteggio orario a 2 euro in cambio di uno sconto sul ticket per chi si ferma più di 3 ore. Il coordinatore del Pdl Giulio Gallera avverte, «non è possibile che la soluzione ad ogni problema sia tartassare i milanesi. Guai ad aumentare in questo momento di crisi le strisce blu, piuttosto si offra gratis il ticket a chi posteggia nei garage».