Lite tra ragazzi somali finisce a coltellate. In fin di vita un 25enne

Tre arresti e un ferito in gravissime condizioni dopo una rissa scoppiata tra extracomunitari

L'alcol ha sempre le sue colpe, in particolare quando se ne abusa. Potrebbe essere stato infatti il motivo scatenante della violenta rissa scatenatasi l'altra notte intorno alle 23.30 in piazzale Maciachini. Protagonisti un gruppo di somali. E un bilancio finale non esattamente di scarso rilievo, con un 25enne (che aveva regolarmente i documenti) portato in codice rosso, quindi in gravissime condizioni al Niguarda e, anche dopo un'operazione, resta in pericolo di vita: le ferite provocate con dei cocci di bottiglia - e che lo hanno raggiunto al capo, al petto, alla schiena e sotto l'orecchio - erano molto preoccupanti tanto che il ragazzo, pur cercando di alzarsi da terra, non ci è riuscito. I tre sono stati arrestati: il ragazzo ricoverato è piantonato in ospedale.

A richiamare l'attenzione di una «Volante» della polizia in via Benigno Crespi è stato un somalo di 23 anni che era a torso nudo e aveva delle macchie di sangue, inoltre camminava in un evidente stato di agitazione. Il ragazzo ha cercato di scappare, ma è stato fermato e portato fino alla macchina della polizia, non aveva documenti addosso.

È stato poi accertato che aveva delle ferite superficiali ed è stato portato al Fatebenefratelli in codice giallo, tuttavia è stato dimesso immediatamente.

Al momento dell'intervento almeno altri tre connazionali si stavano ancora scontrando: uno è riuscito a scappare.

Gli altri due, tra cui il ferito grave di 25 anni e un 22enne sono stati invece bloccati. Il più giovane era sporco di sangue ma non aveva ferite, quindi è stato arrestato subito. Dai controlli è emerso che aveva precedenti per droga. Ora le indagini passano alla polizia.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 08/06/2017 - 09:27

In Somalia c'è la guerra? Non mi pare ma è invece evidente che la guerra la stanno facendo qui da noi e tra di loro. Che facciano in fretta ad autoeliminarsi, non sono risorse ma soltanto trogloditi rissosi ed inutili. AMEN.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 08/06/2017 - 09:35

Perché arrestarli??Stavano discutendo,secondo le loro tradizioni!!!

FRATERRA

Gio, 08/06/2017 - 10:23

Risorse risorse risorse risorse ;soltanto per noi.......

FRATERRA

Gio, 08/06/2017 - 10:24

Risorse risorse risorse..... risorse ;soltanto per noi.......

Ritratto di veronika

veronika

Gio, 08/06/2017 - 10:28

"lite tra ragazzi..."

RexMastrin

Gio, 08/06/2017 - 10:36

...sono ragazzi...sono le giovani risorse che ci ruberanno la pensione.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 08/06/2017 - 10:39

cara redazione de il giornale , impaginate articoli peggio di milanotoday , io non sono milanese , non so dove sta piazzale maciachini e neanche l'ospedale niguarda , e so che il fatebenefratelli sta in tutta italia , dunque questo fatto di cronaca dove è accaduto ? oppure è una notizia de voantri e percio criptata ?

adgarliveri

Gio, 08/06/2017 - 13:34

Ancora qualcuno cerca di difendere questa feccia inviataci dalle patrie galere qui in Italia...Senegalesi Nigeriani Congolesi ecc.ecc. ma una domanda ve la siete mai fatta ?? Se veramente scappano da guerre come fanno a pagarsi il viaggio ( stimato in 8 dollari ) e poi che uomini sono quelli che lasciano madri sorelle padri mogli figli in balia della guerra... Ma poi in Senegal Nigeria ecc.ecc. non mi risulti ci sia guerra....

adgarliveri

Gio, 08/06/2017 - 13:40

Italiani hanno poca memoria...nessuno ricorda la missione di pace italiana in Somalia?? Nessuno ricorda il ceck point pasta ?? Nessuno ricorda i militari barbaramente trucidati dai Somali ?? Ma che popolo di m... ditelo ai genitori alle mogli ai figli di quelle vittime che andarono in soccorso di quel popolo che moriva di fame...ditelo a loro...ditelo alle vittime dei soprusi degli omicidi degli stupri che compiono ogni gg in casa nostra...perbenisti ditelo alle vittime...

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 08/06/2017 - 20:44

risorse sboldriniane