Malattie cardiovascolari, check up e visite per le donne

Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della Giornata Mondiale contro l'ipertensione arteriosa, promuove per giovedì un Open day dedicato alle malattie cardiovascolari. Gli ospedali con i Bollini Rosa in Lombardia aderenti al progetto offriranno servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi alle donne, tradotto consulenze e colloqui, esami strumentali, conferenze, info point. In Lombardia secondo Istat sono quasi 20mila le donne che muoiono ogni anno a causa delle malattie cardiovascolari. Nonostante rappresentino la prima causa di morte per le donne, ancora prima del tumore al seno, dall'indagine conoscitiva condotta da Onda sul rapporto delle donne italiane con la propria salute, non risultano le malattie più temute, che rimangono sempre i tumori. Molte donne ancora oggi, infatti, ignorano le malattie cardiovascolari, considerandole erroneamente appannaggio del genere maschile.

Obiettivo dell'Open day, che rientra nel progetto «Ci mettiamo il cuore. Per la parità di genere» nell'ambito dell'iniziativa regionale «Progettare la parità in Lombardia - 2017» è promuovere la corretta informazione, la prevenzione primaria e la diagnosi precoce e favorire l'accesso ai percorsi specialistici diagnostico-terapeutici.

I servizi sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it dove è possibile visualizzare l'elenco dei centri aderenti con indicazioni su orari e prenotazioni. Aderiscono a Milano ASST Santi Paolo e Carlo - Ospedale S. Carlo e Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico. «Le patologie cardiovascolari costituiscono la prima causa di mortalità nella popolazione femminile - spiega il presidente Francesca Merzagora -. È quindi importante innalzare il livello di consapevolezza, soprattutto tra le donne in menopausa che sono più del 30 per cento della popolazione femminile. Grazie a questo progetto diamo la possibilità alle lombarde di avvicinarsi alle problematiche cardiovascolari e all'importanza della prevenzione. In collaborazione con i nostri quattro ospedali partner (ASST Franciacorta, ASST Lecco, ASST Rhodense, Istituto Clinico Humanitas) abbiamo organizzato corsi di formazione per medici e personale sanitario per affrontare al meglio questa problematica di salute riconoscendo precocemente i primi sintomi».