Milano, così hanno incendiato le palme in piazza Duomo

Il video diffuso dal Comune di Milano. Individuati i piromani, ora si cercano i nomi. Condanna unanime, ma restano le polemiche

Non sono piaciute (quasi) a nessuno le palme messe in piazza Duomo a Milano dalla catena di caffetterie americana Starbucks. La Lega Nord l'ha contestate regalando banane in piazza, Matteo Salvini ha detto che sembra l'Africa, il sindaco Beppe Sala ha invitato ad attendere, anche se non ha speso immediate parole di approvazione, e il leader dei centri islamici del Caim, Davide Piccardo, ha immaginato di vedere presto una bella moschea al posto della Madonnina.

Dopo le polemiche di questi giorni, però, stanotte qualcuno ha pure ben pensato di dargli fuoco, infiammando di nuovo il dibattito. Il raid notturno è avvenuto intorno a mezzanotte. Dopo le indagini di queste ore, il Comune di Milano ha provveduto a pubblicare il video ripreso dalle telecamere di videosorveglianza (guarda qui il video) in cui si vede un gruppo di piromani dare fuoco alle palme meneghine. Grazie all'analisi delle immagini delle telecamere in piazza Duomo svolta dalla polizia locale, quindi, è stato individuato il gruppo di persone che ha dato fuoco alle palme. Le indagini, sotto la direzione del comandante Antonio Barbato, continuano per trovare i nomi di chi ha compito l'atto vandalico. "Ora il lavoro della polizia locale - dice l'assessora alla Sicurezza Carmela Rozza - è concentrato sull'individuazione dei nomi di chi ha compiuto un atto così irresponsabile".

Nelle immagini si vede chiaramente una delle palme andare in fuoco mentre un capannello di persone è lì di fianco. La piazza non è vuota, visto l'orario, eppure nessuno sembra essersi preoccupato molto di quello che i piromani stavano facendo.