Milano, ingrosso di hashish smantellato dagli agenti della Polizia

Aveva creato un vero e proprio business a casa rivendendo hashish che poi veniva riversato dai pusher in maniera autonoma nel quartiere milanese di Rho

Finito in manette un 53enne residente a Milano che gestiva un vero e proprio ingrosso dove i pusher potevano rifornirsi di hashish per poi riversare la droga nelle strade di Rho

Il 53enne gestiva una sorta di ingrosso della droga con pagamento cash and carry si evince da Milano Today che fruttava all'uomo belle entrate. Gli agenti della polizia lo hanno tenuto d'occhio per parecchi giorni prima di intervenire, cercando di andare a colpo sicuro. E così è stato, infatti all'interno dell'abitazione dell'uomo sono stati ritrovati ben 1.300 kg di hashish confezionato e diviso in panetti pronti per essere rivenduti al primo acquirente, generalmente un pusher che li acquistava in gran quantità per poi rivenderli ad un prezzo maggiorato nelle strade cittadine.

Le accuse formulate sono di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Il potere dell'uomo era tale da convincere gli inquirenti che la quantità maggiore di droga riversata nelle strade del quartiere milanese di Rho provenisse proprio da casa sua.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 20/11/2018 - 15:12

a milano il commercio è tutto all'ingrosso, o droga, o kebab, o materiale cinese è sempre a grossi quantitativi!