Milano, marito trova la moglie drogata e derubata da sconosciuta

La delinquente era ancora nell’appartamento e ha finto di aver aiutato la donna. È poi scappata dopo aver distratto l’uomo e afferrato alcuni anelli d'oro

Un marito è rientrato nella sua casa a Milano e ha trovato la moglie di 84 anni semi svenuta su una sedia. Una sconosciuta le era accanto. Poco dopo la donna, approfittando della distrazione dell’uomo, se l’è data a gambe con la refurtiva. La brutta avventura, per un’anziana residente a Milano, in via San Vincenzo, zona porta Genova, è avvenuta nella mattinata di sabato 20 luglio. Una sconosciuta è riuscita a farsi aprire la porta di casa dell’appartamento dove vive l’84enne con il marito, in quel momento assente.

Secondo quanto ricostruito dalla Questura di Milano, la donna sarebbe riuscita a entrare nell’abitazione e, una volta dentro, a drogare l’anziana, per potersi così aggirare indisturbata in casa e cercare della refurtiva da rubare. A scompaginare i suoi piani però è stato il ritorno improvviso del marito 85enne della vittima. A quel punto la ladra ha finto di aver prestato soccorso alla moglie che si era sentita male improvvisamente. Senza spiegare però perché si trovasse nella loro casa. Per distrarlo ha chiesto di poter avere un bicchiere d’acqua, e appena l’uomo si è allontanato, ne ha approfittato per scappare. Senza però dimenticare di afferrare il bottino, che consisteva in alcuni anelli d’oro.

Quando l’uomo ha fatto ritorno in salotto, della sconosciuta non vi era più traccia. C’è voluto davvero poco perché l’uomo capisse quello che era appena avvenuto nel suo appartamento. Immediatamente l’85enne ha chiamato la polizia per denunciare il furto e l’aggressione subita dalla propria moglie. Appena giunti sul luogo, gli agenti hanno ascoltato la testimonianza dell’uomo. L’anziana è stata trasportata in codice giallo all’ospedale San Giuseppe di Milano per ricevere le prime cure.