Milano, musulmani si flagellano in strada per l'ashura: preghiere e bandiere nere sotto il Pirellone

Centinaia di sciiti celebrano in Stazione Centrale la loro festività più importante, tra flagellazioni e riti

Per i musulmani sciiti l’ashura è la festa religiosa più importante, celebrata tra flagellazioni, preghiere e lacrime. L’ashura – decimo giorno in lingua araba – è il giorno in cui secondo la tradizione islamica ricorre il salvataggio di Mosè ad opera di Allah.

E anche Milano è andata in scena la festa dei musulmani, che si sono riversati numerosi nel piazzale della Stazione Centrale per rendere omaggio, in una manifestazione autorizzata (si presume lo sia) dall’amministrazione Sala. Una dimostrazione che ha visto protagonisti tanti uomini, donne velate e anche bambini. Ma anche tanti striscioni in arabo e anche qualche sinistra bandiera nera. E la mente non può che andare a quelle appunto nere dell’Isis.

"Sicuramente non c’entrano niente con lo Stato Islamico, ma è inquietante come impatto vedere quelle bandiere di colore nero con le scritte in arabo nel cuore di Milano. Immaginate solo cosa possa aver pensato un turista appena arrivato in Stazione Centrale per la Fashion Week: esce sul piazzale e si trova davanti una manifestazione così. Ecco, non il miglior biglietto da visita". Paolo Grimoldi, deputato della Lega e segretario nazionale della Lega Lombarda, la commenta così.

Per l’esponente leghista, raggiunto telefonicamente da ilgiornale.it, autorizzazione o non autorizzazione fa poca differenza: "Il diritto di manifestare è sacrosanto e nessuno lo tocca, ma ci sono anche le regole della convivenza. E mi chiedo se non fosse stato più opportuno organizzarla in una zona più consona e magari anche in un’altra data…".

E, in effetti, non pochi passanti di passaggio sotto il Pirellone sono rimasti basiti dalle scene, non aspettandosi un evento del genere in una zona che peraltro ha già problematiche importanti a livello di pubblica sicurezza. Perciò Grimoldi punzecchia Palazzo Marino: "Invito il sindaco a farsi un giro lì in mezzo. Poi, dico: il Pd riesce a litigare sulle cene e a fare polemica su un cane 'fascista' ma autorizza una manifestazione con bandiere nere e con un atteggiamento sintomo della voglia di imporsi della comunità islamica a casa nostra. Mi chiedo se Milano sia la città della moda o quella dell’Islam…".

E chissà Matteo Salvini dal Viminale cosa ne pensa. Nel mentre, però, il ministro dell’Interno e la squadra leghista di governo avevano già messo in agenda una stretta su raduni di questo tipo: "Bisogna mettere regole e paletti: questo è il nostro intento. Per esempio – ci racconta in ultimo Paolo Grimoldi - vogliamo che tutte le manifestazioni in territorio italiano si tengano in aree non sensibili e non di passaggio e che siano con lingua e scritte in italiano. Perché le forze dell’ordine – che non sono tenute a sapere l’arabo – devono sincerarsi che su bandiere, striscioni e stendardi non ci sia scritto nulla di grave e di pericoloso. Insomma, succede anche allo stadio, non vedo perché non debba essere così anche nelle strade delle nostre città…".

Commenti

27Adriano

Gio, 20/09/2018 - 18:24

Hanno flagellato anche il sindaco sa-lah? Non capisco le bandiere nere...sono dell'Isis o i musulmani sono fascisti??

mariod6

Gio, 20/09/2018 - 18:29

vadano a casa loro a fare le sfilate con le bandiere nere. Alla stessa stregua, allora, anche i cristiani devono poter sfilare alla Mecca con una statua di Gesù Cristo. Oppure i caproni hanno più diritti dei cittadini che li ospitano anche malvolentieri ??? Il concetto, poi, che le bandiere nere non siano inerenti ai terroristi mussulmani, è una pia illusione.

Yossi0

Gio, 20/09/2018 - 18:30

perché non farlo almeno quattro volte alla settimana con i sunniti ?

baronemanfredri...

Gio, 20/09/2018 - 18:39

POTEVANO BLOCCARE LE STRADE FARE UNA BELLA RETATA E SBATTERLI FUORI. QUESTI PEDOFILI ADORATORI DI UN DIO CHE NON ESISTE HANNO FATTO COME SUCCESSO IN POLONIA QUANDO I COMUNISTI VOLEVANO BLOCCARE I CATTOLICI CONTEMPORANEAMENTE USCIVANO TUTTI ALLA STESSA ORA E COSI' ERA IMPOSSIBILE BLOCCARLI, ORA QUESTI CESSI FANNO LO STESSO. MA UNA DOMANDA PRECISA LA QUESTURA ERA A CONOSCENZA DI QUESTO? IL PREFETTO LO SAPEVA OPPURE ERA DAVANTI ALLO SPECCHIO A TRUCCARSI? IL QUESTORE AVEVA DATO DISPOSIZIONI PER NON FARE QUESTO SCHIFOSO SPETTACOLO?

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 20/09/2018 - 18:45

Sono l'elemento umano, l'avanguardia di questa globalizzazione, e ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso per tutti noi.

Gianx

Gio, 20/09/2018 - 18:46

Grazie a VOI dementi che avete votato prima pisapia e poi questo inetto!!! Grazie

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 20/09/2018 - 18:51

,,AZZZ, potevate avvisarmi...ho una frusta come quella di INDIANA JONES e so usarla benissimo!!!

Royfree

Gio, 20/09/2018 - 19:20

50 anni fa una cosa del genere manco una mente gravemente disturbata avrebbe potuto immaginare la nostra Nazione che fine avrebbe fatto...

giovaneitalia

Gio, 20/09/2018 - 19:56

Cari politici, continuate cosí. State facendo di tutto per islamizzare la povera Italia.

silvano.donati@...

Gio, 20/09/2018 - 20:05

Sindaco Sala, perchè concedere la pubblica piazza per un evento religioso di minoranza ? la religione dello stato italiano è la cattolica, come ssppianmo minacciata dagli islamici e dall'attuale papa, le altre se ne stiano in privato !!

silvano.donati@...

Gio, 20/09/2018 - 20:07

meno male che sembrano solo una cinquantina di musulmani, me è in inquietante segnale per i cittadini italiani, visto il dettame del corano che incoraggia l'uccisone degli infedeli !!!!

ziobeppe1951

Gio, 20/09/2018 - 20:29

Se vogliono essere flagellati...possiamo contribuire anche noi cittadini?

Una-mattina-mi-...

Gio, 20/09/2018 - 20:42

MI PROPONGO VOLONTARIO PER AIUTARLI NELLA FLAGELLAZIONE

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 20/09/2018 - 20:44

tassare le religioni come qualunque altra società di servizi. che se Gesù volrva i preti ricchi moltiplicava i denari.

Reip

Gio, 20/09/2018 - 21:20

MILANOISLAM SEMPRE PEGGIO.. PRESTO SARA’ UNA CASBA... CHE SCHIFO.

dagoleo

Gio, 20/09/2018 - 22:06

La prossima volta in contemporanea organizzare nella stessa data e nello stesso luogo una sfilata gay pride, con sterei a palla, carri spettacolo di lgbt mezzi nudi. Sarà uno spettacolo da gustarsi. Prevedo fuochi d'artificio.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 20/09/2018 - 22:42

Perche' non li flagelliamo noi questi babbuini??

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 20/09/2018 - 22:47

Si autoflagellano per purificarsi dei peccati commessi con gli innumerevoli reati perpetrati da alcuni (molti) dei loro sodali?

Andrew555

Ven, 21/09/2018 - 02:29

Può il giornale dire pubblicamente Ha autorizzato la manifestezione ? Nome, cognome et " grado"

acam

Ven, 21/09/2018 - 06:31

Provate ad andare alla Mecca ed allestire una chiesa da campo per una messa di natale e vedremo

toby111197

Ven, 21/09/2018 - 07:55

semplicemente schifato , una religione di terroristi rimasta al paleozoico ,disgustoso da vedere

jenab

Ven, 21/09/2018 - 08:08

ritorno al futuro, anzi al medioevo

mazetto

Ven, 21/09/2018 - 09:14

L'articolo di Franchini parla appunto di musulmani sciiti, ma cita l'interpretazione sunnita di Ashura. Questa celebrazione sciita non ha nulla a che fare con Mosè. Ashura per lo sciita è la commemorazione del martirio di Hussein, nipote del profeta (vedi il link che fornisce). Le bandiere sono nere, perché il nero è il colore del lutto in tutte le culture. Chiamare ISIS qui non è gradito, dato che il salafismo è di essenza sunnita ed è il nemico giurato dell'Islam sciita. Il fondamentalismo islamico importato dall'UE è sempre di origine sunnita e proviene dai suoi "alleati" arabi: wahabismo, salafismo, islam dei Fratelli Musulmani.