Milano, nell'asilo dell'orrore botte, schiaffi e morsi ai bimbi

Orrore all'asilo nido nel quartiere Bicocca. I piccoli venivano insultati e pestati. Arrestati il titolare e la coordinatrice: legavano i bimbi con le cinghie e li rinchiudevano in stanze al buio

Il morso della maestra al bimbo di due anni

Le botte e gli schiaffoni ai bimbi, ma anche i morsi umani sulle braccine. E poi le cinghie strette a quei corpicini per immobilizzarli e rinchiuderli in una stanza buia. L'asilo dell'orrore (guarda la gallery) si chiama BabyWorld e si trova nel quartiere "Bicocca" a Milano. Questa mattina sono scattate le manette ai polsi del titolare (35 anni) e della coordinatrice dell'istituto (34 anni). Sono stati arrestati in flagranza di reati e adesso sono ritenuti responsabili di maltrattamenti su bambini che avevano da pochi mesi a due anni, percosse e lesioni personali.

Le due belve maltrattavano i bambini con schiaffi, spintoni e tirate d'orecchie. Volavano pure urla, insulti e parolacce. Alcuni, poi, venivano legati con le cinghie alle sedie e rinchiusi in stanzini al buio dove venivano abbandonati e terrorizzati per ore. Durante i pasti venivano ingozzati a forza. In un almeno caso è addirittura stato accertato in ospedale un morso umano su un bimbo che aveva appena due anni. "Nell'asilo - hanno spiegato gli inquirenti - vigeva un clima di omertà e i due arrestati mentivano ai genitori per giustificare la presenza di lesioni e lividi sui piccoli". A confermare i sospetti che al nido ci fosse qualcosa che non andava sono state alcune ex dipendenti. Tornando nella struttura per prendere alcuni documenti, le maestre avevano infatti notato i comportamenti aggressivi della ex direttrice e hanno trovato un piccolo allievo chiuso in una stanza al buio. Abbastanza per spingere le insegnanti a sporgere subito denuncia ai carabinieri che ad aprile hanno dato il via alle indagini effettuando anche intercettazioni ambientali e piazzando telecamere nella struttura.

L'episodio più grave, che ha portato all'arresto in flagranza dei due responsabili dell'asilo, è avvenuto proprio nei giorni scorsi. La coordinatrice dell'istituto ha morso un bambino di due anni sul collo, vicino all'orecchio. L'aggressione è stata registrata, "in diretta", dalle telecamere piazzate dai carabinieri all'interno dell'asilo. Il bimbo si trovava nell'area giochi. A un tratto la donna gli chiede di fare dei movimenti ma il piccolo non capisce o non vuole farli. Lei si innervosisce e lo avvicina. Insiste. Gli tira le orecchie e comincia a inveire. I carabinieri capiscono che la situazione sta degenerando e infatti, un istante dopo, le telecamere immortalano la donna che si china sul bimbo e lo morde sul volto. I militari procedono e fermano la donna e il titolare. Per entrambi scattano gli arresti poi convalidati dal gip di Milano che decide per lei la misura dei domiciliari mentre lui viene sottoposto a una misura interdittiva di dodici mesi: per un anno non potrà più lavorare come titolare di una struttura per bimbi.

Commenti
Ritratto di mina2612

mina2612

Lun, 01/08/2016 - 09:16

L'Italia della vergogna non finisce mai! E questo sarebbe un Paese civile dove si attuano in maniera tanto disinvolta brutture nei confronti di bimbi che saranno il nostro futuro?

pavarotti

Lun, 01/08/2016 - 09:19

dategli 20 anni di carcere

simone64

Lun, 01/08/2016 - 09:31

Fuori i nomi e cognomi....La magistratura italiana che ne impedisce la divulgazione e la stampa italiana che codardamente si adegua. Paese di codardi

edo1969

Lun, 01/08/2016 - 10:21

dateli in mano ai genitori

linoalo1

Lun, 01/08/2016 - 10:29

I casi sono due!!O il Personale aveva Problemi Psichici o,la Verità,è ben diversa!Io propendo per la seconda tesi!!!

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Lun, 01/08/2016 - 11:26

Fate i nomi di questi criminali, che si sappia chi sono. E poi 50 anni di carcere duro e lavori forzati a pane e acqua.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 01/08/2016 - 12:05

Nomi e cognomi? Ma saranno i soliti Mohammed, Abdul, Fatmah, Aisha. Di sicuro dei Musulmani non vi pare?

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 01/08/2016 - 13:43

BESTIE BESTIE BESTIE BESTIE MALEDETTE CHE POSSIATE MARCIRE IN PRIGIONE BESTIE BESTIE

lorelei95

Lun, 01/08/2016 - 13:47

Chi non rispetta i bambini Chi non rispetta il nostro futuro merita il carcere a vita

petra

Lun, 01/08/2016 - 13:58

Mille moine per gli extra, grandi o piccoli che siano quando sbarcano dalle navi, e con i nostri piccoli questo orrore?! Dunque l'autodistruzione va avanti.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 01/08/2016 - 14:11

Omar El Mukhtar il tuo commento delle 12 05 è squallido!! Talmente squallido che pur avendo deciso d'ignorarti, visto che per me sei solo un troll provocatore, mi trovo costretto a scriverti, per ricordarti il significato della parola VERGOGNA!!!!DEVI VERGOGNARTI !!! PRENDERE A PRETESTO I MALTRATTAMENTI AD INNOCENTI PER LA TUA SPORCA PROPAGANDA!!!

blackindustry

Lun, 01/08/2016 - 15:10

Stavolta non sono musulmani, dimostrazione che abbiamo gia' i delinquenti autoctoni e non abbiamo bisogno di importare ulteriori bestie criminali dall'estero.

roseg

Lun, 01/08/2016 - 15:36

omar el kammellar ma tutte le caxxate che posti ti vengono spontanee o dietro vi è un profondo studio.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Lun, 01/08/2016 - 17:48

sono già stati messi in libertà e se ne vantano pure. mi auguro che mentre passeggiano incontrino, tra il chiaro e lo scuro, i genitori dei bimbi. comunque complimenti alle leggi italiane ed ai solerti giudici che le applicano.

Ritratto di marystip

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Lun, 01/08/2016 - 18:42

@Omar El Beduin 12:05 - Le gente obiettiva - della quale tu non fai ovviamente parte - condanna sia questi atti stramaledetti, anche se compiuti da italiani, sia i massacri compiuti dai tuoi correligionari.

MOSTARDELLIS

Lun, 01/08/2016 - 23:28

Un orrore che non ha spiegazioni se non la follia umana che non ha limiti...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 01/08/2016 - 23:34

Occorrerebbe istituire degli speciali test psicologici prima di rilasciare licenze per il personale e la gestione di asili e scuole materne. ANCHE PER METTERE I NOSTRI PICCOLI AL RIPARO DA OPERATORI INFIDI CHE NON PICCHIANO MA FANNO IL LAVAGGIO DEL CERVELLO CON L'ABERRAZIONE DEL GENDER.

GianGas

Mar, 02/08/2016 - 07:03

Omar El Mukhtar, il suo commento è triste e vergognoso.... usare questa brutta storia per parlare di immigrazione (che qui non c'entra nulla)e squallido, da qui si capisce che razza di persona(?)sia lei....non si preoccupi che purtroppo torneremo a parlare dei soliti Mohammed, Abdul, Fatmah, Aisha molto presto....

il sorpasso

Mar, 02/08/2016 - 07:38

Come al solito non verranno condannati specie se in tasca hanno una tessera di un certo partito!

routier

Mar, 02/08/2016 - 07:51

Impariamo da loro. I latini dicevano: "Maxima debetur reverentia pueri" (bisogna avere il massimo rispetto per i bambini)

vianprimerano

Mar, 02/08/2016 - 08:32

Devo purtroppo constatare che anche l'Italia, come gli USA, e' diventato un paese di psicopatici.

mcm3

Mar, 02/08/2016 - 10:26

chi tocca i bambini non merita nessuna pieta', sono sicuro che in carcere glie lo faranno capire bene...