Milano, non ha i soldi per pagare il taxi e minaccia il guidatore

Il 25enne è stato arrestato dai carabinieri e accusato di estorsione aggravata

Brutta avventura per un tassista di Milano che ha fatto salire sulla sua auto un 25enne originario di Pistoia che abita però a Firenze. Il giovane non aveva i soldi per pagare la corsa e ha pensato bene di rapire il conducente e minacciarlo, facendolo guidare per diversi chilometri. Alla fine però è stato bloccato da una volante e arrestato. L’incubo è finito grazie alla prontezza di riflessi del conducente del taxi.

La strana avventura notturna è stata riportata da MilanoToday. Sono circa le 6,30 di domenica mattina, 14 luglio, quando un ragazzo decide di salite su una macchina bianca, anche se ben consapevole di non avere i soldi per pagarla. La corsa inizia a Musocco, in via Venezia Giulia. Alla guida c’è un 54enne italiano. Passano circa una ventina di minuti e il 25enne comincia a minacciare il tassista, intimandogli di continuare a guidare, in caso contrario gli avrebbe fatto del male.

Con fare minaccioso il ragazzo gli urla anche “Non ti pago” e “Non rispondere alla radio”. Con l’obbligo di non provare neanche a guardare gli specchietti retrovisori. Il viaggio prosegue e i due arrivano in centro a Milano. Fortunatamente in corso Genova il povero tassista vede una macchina dei carabinieri della Compagnia di Porta Magenta e inchioda improvvisamente.

Con scatto veloce il 54enne riesce a scendere dal taxi e a chiudere il giovane all’interno dell’auto. Una volta raggiunti i militari ha raccontato tutto quello che ha subito dal finto cliente. I carabinieri hanno così arrestato il 25enne accusandolo di estorsione aggravata. A loro adesso il compito di riuscire a capire perché il ragazzo abbia fatto una cosa simile.